Glicemia Alta: Cause, Sintomi e Valori Normali

Cosa succede quando i risultati del test riportano valori troppo alti di glicemia?

Come per ogni tipo di esame, qualsiasi discostamento dalla soglia di normalità potrebbe essere indice di una condizione patologica e non solo.

Di seguito citiamo alcune delle condizioni che sono connesse ad una glicemia alta:

  • Malnutrizione;
  • Tumore al pancreas;
  • Presenza di ustioni e traumi;
  • Sindrome di Cushing;
  • Acromegalia;
  • Eclampsia;
  • Feocromocitoma;
  • Insufficienza renale;
  • Trauma cranico;
  • Sedentarietà;
  • Ipertiroidismo;
  • Diabete;
  • Epatite;
  • Infarto;
  • Shock;
  • Tireotossicosi;
  • Pancreatite;
  • Condizione di obesità.

Quando aumentano i valori della glicemia sarà possibile identificare tale scompenso grazie ai sintomi citati nei paragrafi precedenti che fanno parte anche del quadro sintomatico del diabete.

Il diabete è una malattia molto grave connessa ad un deficit del metabolismo dei carboidrati. Questa condizione patologica colpisce un gran numero di persone e potrebbe complicarsi fino alla morte.

Nel paragrafo precedente, in riferimento ai valori normali, abbiamo accennato al concetto di “pre-diabete“. Si tratta di una condizione in cui non si può diagnosticare la patologia diabetica nonostante i valori superino la soglia.

Nel caso di pre-diabete i rischi a cui va incontro il paziente non sono gravi come quelli del diabete stesso. Inoltre, è possibile impedire l’aumento ulteriore dei valori perdendo una certa quantità di peso e praticando una costante attività fisica.

Quando il paziente riporta alti livelli di glicemia, si consiglia di ripetere l’esame per essere sicuri di non andare incontro a una diagnosi errata. E’ possibile che sarà necessario ripetere l’esame anche a intervalli di 3 o più mesi.

Approfondiamo ora il binomio diabete-alimentazione nella pagina successiva. 

1
2
3
4
5
Condividere su:

Leggi Anche

LASCIA UN COMMENTO