Glicemia Bassa: Cause, Sintomi e Valori

Come si misura la glicemia e a cosa serve valutare questo parametro del sangue? Quali sono i suoi valori di riferimento? Quali sono le cause e le conseguenze di valori troppo bassi della glicemia? Quali sono, invece, i possibili rimedi per questa condizione?

In questo articolo parleremo di un argomento molto comune, soprattutto per quanto riguarda i pazienti che soffrono di diabete. Si tratta della glicemia, un parametro fondamentale da andare a valutare in sede di analisi.

Vediamo bene quali sono le sue funzioni e i rischi ad essa connessi.

Che cos’è la glicemia?

In sede di analisi del sangue, la glicemia è il valore con cui si indica la quantità di glucosio che si trova nel nostro sistema circolatorio. In pratica è la quantità di zucchero che circola nel sangue.

Tutti sanno che il glucosio è la principale fonte di energia del nostro organismo, tuttavia un livello troppo alto, o troppo basso, di questo valore potrebbe avere delle conseguenze patologiche anche gravi, soprattutto nei pazienti affetti da diabete.

Come si va a misurare il livello della glicemia nel sangue?

Quando ci sottoponiamo a delle semplici analisi del sangue il referto riporta una serie di valori di cui spesso non conosciamo il significato medico. Tra questi valori troviamo anche quello della glicemia.

Glicemia BassaTuttavia i pazienti affetti da diabete possono procurarsi uno strumento apposito, presso la propria farmacia di fiducia, con il quale potrebbero registrare i livelli di glicemia in modo completamente autonomo ogni volta che lo ritengono opportuno: il glucometro.

L’esame della glicemia può svolgersi in due condizioni, ossia:

  • A digiuno (come per gli altri valori, ci si sottopone al prelievo dopo il digiuno notturno);
  • In qualsiasi momento durante la giornata.

Passiamo ora ad analizzare quelli che devono essere i valori normali di glicemia. Voltiamo pagina. 

1
2
3
4
Condividere su:

Leggi Anche

LASCIA UN COMMENTO