Glicemia Bassa: Cause, Sintomi e Valori

Quali sono i valori normali della glicemia?

I valori di riferimento di qualsiasi esame che prevede un prelievo del sangue, possono essere soggetti a delle piccole variazioni, in base al laboratorio che si decide di frequentare per il test.

Tuttavia è sempre possibile stabilire un margine di normalità. In questo caso bisogna fare una distinzione in base al momento in cui si decide di fare l’esame che, come abbiamo visto, può essere effettuato sia a digiuno sia dopo i pasti.

Avremo quindi i seguenti valori di riferimento:

  • A digiuno: nei soggetti sani valori compresi tra 70 e 98 mg/dL. In condizione pre-diabetica valori compresi tra 100 e 125 mg/dL. Con diabete valori pari o superiori a 126 mg/dL;
  • Due ore dopo aver assunto un pasto: nei soggetti sani valori inferiori a 140 mg/dL. In condizione pre-diabetica valori compresi tra 140 e 200 mg/dL. Con diabete valori al di sopra dei 200 mg/dL.

Bisogna però tenere conto del fatto che i valori che vanno oltre i 400 mg/dL necessitano l’attenzione immediata del proprio medico in quanto sono molto pericolosi.

Quando viene prescritto l’esame della glicemia?

Generalmente l’esame della glicemia è il primo “step” da fare per andare a diagnosticare il diabete, tuttavia esistono molti altri esami, anche più specifici, che ci permettono di eseguire questa diagnosi come ad esempio il dosaggio dell’emoglobina glicata.

Nel momento in cui si manifestano i principali sintomi del diabete il medico ci prescriverà questo tipo di analisi.

Tali sintomi di questa condizione patologica sono i seguenti:

  • Secchezza delle fauci;
  • Frequente sensazione di affaticamento;
  • Aumento della frequenza della minzione;
  • Infezioni difficilmente gestibili e difficili da guarire;
  • Aumento della sete.

Questi corrispondono anche a una condizione di iperglicemia, ossia l’aumento del glucosio nel nostro flusso sanguigno, che, come tutti sanno, è la principale responsabile del diabete, ma in questo articolo ci occuperemo dell’ipoglicemia, il suo opposto.

Infine, le analisi della glicemia risultano molto utili anche per andare a monitorare l’andamento del diabete, più che altro per verificare se la terapia seguita sta procedendo nel migliore dei modi.

Quali sono le cause della glicemia bassa? La risposta nella pagina successiva. 




1
2
3
4
Condividere su:

Leggi Anche

LASCIA UN COMMENTO