Rimedi Herpes Labiale: Come Curarlo Efficacemente

Cos’è l’herpes labiale e quali sono le cause?

L’herpes labiale o infezione da herpes simplex 1 (HSV-1) è provocato da un virus appartenente alla sotto famiglia degli Alphaherpesvirinae.

Si tratta di un virus che viene contatto già a partire dall’infanzia attraverso la saliva o i baci di persone infette che sono nello stadio diffusivo (o infettivo) della malattia.

Una volta che il virus viene a contatto con l’organismo, tende a radicarsi al suo interno vivendo in uno stadio latente.

Ricordiamo, infatti, che i virus sono detti “parassiti endocellulari obbligati” in quanto devono per forza insediarsi all’interno del corpo di un ospite per poter sopravvivere.

Un virus al di fuori di un organismo, sia esso un uomo o animale, non può replicarsi e dunque vivere. Questo tipo particolare di virus si insedia a livello del ganglio di Gasser nel nervo trigemino (nervo che parte dal cranio e si irradia lungo il viso) per rimanere in forma silente e “palesarsi” quando le condizioni divengono favorevoli.

Le cause sono molte e tutte sono da ricondurre ad una debilitazione generale del sistema immunitario provocata da: alimentazione povera di frutta e verdura, sbalzi di temperatura, stati influenzali, periodi di stress prolungato, utilizzo frequente di antibiotici.

Tuttavia, questo fastidio può riguardare anche i genitali (herpes genitale) e il viso con particolare interessamento delle guance.

Rimedi herpes labiale: curarlo con rimedi naturali

La natura offre una vasta gamma di piante dall’azione emolliente, protettiva e curativa delle recidive dell’herpes.

In genere tutti questi prodotti erboristici vanno applicati sotto forma di stick, in maniera tale da avere un’azione mirata e localizzata.

La base grassa dello stick generalmente è costituita dal burro di karité e dalla cera carnauba. Questi grassi vegetali hanno il compito di solubilizzare i principi attivi (lipofili) all’interno dello stick oltre ad esercitare un’ottima azione emolliente.

Ad esempio, si può utilizzare uno stick a base di beta-sitosterolo, un fitosterolo estratto dall’olio di soia che esercita un’ottima attività emolliente e forse anche immnunostimolante. La propoli è un altro rimedio naturale da poter utilizzare. Infatti, questo prodotto delle api è ricco di pinocembrina e galangina (due flavonoidi) che esercitano una potente azione antimicrobica e disinfettante.

I principi attivi della propoli esercitano un’azione sinergica con quelli dell’echinacea ricca di vitamina C e flavonoidi.

Inoltre, poiché la propoli molto spesso secca la pelle provocando fastidiose screpolature, questa sostanza viene incorporata nel burro di karitè in maniera tale da avere un’azione emolliente.

1
2
3
Condividere su:

Leggi Anche

LASCIA UN COMMENTO