Prurito Notturno: Cause e Rimedi

Perché di notte?

Nonostante il prurito può sicuramente colpire durante qualunque momento della giornata, per determinate condizioni patologiche che colpiscono il derma, sia per condizioni che invece sono di carattere sistemico, si fanno registrare intensità superiori proprio durante la notte.

Si tratta di un problema ben noto alla medicina, che però non è mai riuscita ad individuarne una ragione univoca.

Sono molte le condizioni che fanno registrare un peggioramento dei sintomi di questo tipo proprio durante la notte. È il caso di determinate psoriasi e anche di alcune particolari dermatiti.

In altri casi si può trattare invece di problemi che colpiscono i reni e che hanno tra i sintomi più comuni proprio il prurito.

Secondo alcune teorie, che sono però ancora al vaglio da parte della scienza, potrebbe essere il ritmo circadiano ad essere coinvolto con l’aumento del prurito durante la notte, in quanto durante la notte e in presenza di un ritmo circadiano normale:

  • aumenta la temperatura della pelle, il che potrebbe contribuire a quello che un peggioramento del quadro patologico della dermatite e quindi ad una maggiore sensazione di prurito;
  • si perdono liquidi, in maniera più intensa che durante il giorno, il che può portare ad una secchezza della cute che può aumentare il senso di prurito;
  • i livelli dei corticosteroidi diminuiscono, il che si traduce in una ridotta attività anti-infiammatoria del nostro corpo;
  • inoltre le attività parasimpatiche aumentano di notte, mentre quelle simpatetiche aumentano al mattino. Queste modificazioni del funzionamento del sistema nervoso possono altresì essere responsabili di un aumento della percezione del prurito proprio durante la notte.

Tuttavia le dinamiche descritte sopra sono solo dei fattori che possono aumentare la percezione del prurito notturno.

Ad essere causa del fenomeno deve però essere qualcos’altro.

1
2
3
4
Condividere su:

Leggi Anche

LASCIA UN COMMENTO