Lacrimazione Occhi: Cause, Sintomi e Rimedi

Quali terapie abbiamo a disposizione? 

Data l’estrema delicatezza di tutto ciò che riguarda il contesto oftalmologico, e quindi tutto ciò che riguarda occhio, orbita, apparato lacrimale e vie nervose, si raccomanda la massima tempestività di intervento rivolgendosi al proprio medico curante e nel caso di necessità ad una visita specialistica in oftalmologia.

Si tratta di un insieme di organi e strutture estremamente complessi e delicati ed un errato trattamento può compromettere irreversibilmente la vista, pertanto si diffida con forza dall’intraprendere iniziative basate su articoli trovati su internet.

Chiarito questo punto passiamo ad illustrare le principali strategie terapeutiche adottate come trattamento in caso di patologie a carico dell’apparato lacrimale.

 In caso di occhio secco:

  • Lacrime artificiali: usate nei pazienti che hanno ridotta funzionalità delle ghiandole lacrimali. In genere vanno applicate più volte durante il corso della giornata secondo le indicazioni mediche fornite, stabilendo una corretta idratazione della superficie oculare ed evitando che si instaurino danni alla cornea (vista la funzione difensiva svolta dal film lacrimale);
  • Lenti a contatto particolari che permettono di mantenere la superficie corneale inumidita;
  • Talvolta si rende necessario un intervento chirurgico che va ad ostruire parzialmente le vie lacrimali, consentendo un deflusso più lento e quindi alle lacrime di permanere a sufficienza sull’occhio;
  • Si suggerisce di mantenere una corretta umidità degli ambienti, utilizzando vaporizzatori e nei mesi invernali tenendo il riscaldamento a temperature più basse del consueto;
  • Come strategie comportamentali si suggerisce di bere molti liquidi e di preferire una dieta ricca di frutta e di verdura.

In caso di occhio umido:

La terapia più adatta è da mettere in relazione alla causa della lacrimazione eccessiva degli occhi. Si possono usare colliri decongestionanti, antibiotici se la causa è dovuta a infezioni batteriche, antinfiammatoria o antistaminica se la causa è dovuta ad un’allergia.

Se la lacrimazione agli occhi è dovuta alla presenza di un corpo estraneo si procede alla sua rimozione, e in qualche caso la cura più adeguata è di natura chirurgica. In ogni caso deve essere il medico specialista a consigliare la corretta terapia da seguire.

1
2
3
4
5
Condividere su:

Leggi Anche

LASCIA UN COMMENTO