Puntini Bianchi sul Glande: Cause e Rimedi

Cosa fare in questi casi?

Abbiamo visto quanto sia importante intervenire con celerità al fine di aumentare il successo delle cure, il ripristino del normale aspetto del glande e diminuire la possibilità di veicolare una possibile infezione ai partner sessuali.

Va da sé che per ogni causa scatenante vi sarà un’opportuna terapia associata e che questa dovrà essere prescritta e somministrata esclusivamente da un medico dopo aver effettuato tutte le analisi necessarie. Vediamo qualche esempio.

Le papule perlacee peniene (PPP) di solito non vengono trattate data la loro natura del tutto asintomatica e benigna, ma se queste comportano un forte disagio psicologico o se sfregano sugli indumenti intimi irritandosi, il trattamento si serve della criogenia o del laser.

Nel caso in cui la causa sia da imputare ad un virus (come per l’herpes simplex) la terapia prevede la somministrazione di antivirali che andranno ad annientare il virus bloccando anche la comparsa delle manifestazioni associate.

Nel caso di infezioni batteriche la terapia prevede la somministrazione di antibiotici per via sistemica che saranno scelti in base all’agente eziologico che ha scatenato l’infezione.

Inoltre, per prevenire l’infezione da Papilloma virus si consiglia di eseguire l’opportuno vaccino, questo sia come prevenzione personale sia per impedire il contagio nel partner in quanto nelle donne tale infezione può causare cancro al collo dell’utero.

1
2
3
4
Condividere su:

Leggi Anche

LASCIA UN COMMENTO