Antibiotici Naturali: Quali Sono? Scoprili Tutti

Gli antibiotici naturali possono essere un’ottima alternativa per la cura di infezioni batteriche di vario tipo non gravi. Il problema dell’efficacia degli antibiotici è molto sentito nell’opinione pubblica, in quanto la scoperta di nuovi farmaci antibiotici è ferma da un po’ di anni.

A questo si aggiunge il fatto che gli antibiotici vengono utilizzati in maniera scorretta ed assunti, molto spesso, anche quando non c’è una reale esigenza.

Chi è particolarmente amante dei rimedi naturali, sa bene che l’uso di questi prodotti più essere altrettanto efficace per curare lievi infezioni batteriche senza per forza di cose ricorrere ai farmaci di sintesi. Questa è un pratica molto utile per ridurre al minimo la possibilità che si sviluppino super infezioni che richiedano un trattamento farmacologico che non sempre esiste.

Gli antibiotici naturali di cui vi parleremo sono tutte sostanze che possono essere aggiunte alla dieta per rinforzare il nostro sistema immunitario nella lotta contro virus e batteri.

Quelli che troveremo nella categoria degli antibiotici naturali non sono infatti soltanto dei banali alimenti, ma possono svolgere sul serio un’azione disinfettante e antibiotica.

Vediamo insieme quali sono i migliori antibiotici naturali e come possiamo integrarli nel nostro stile di vita.

Ci sono casi in cui è necessario rivolgersi al medico

Gli antibiotici naturali sono un ottimo presidio di salute ma esistono situazioni particolari e specifiche dove l’unica vera soluzione è quella di utilizzare farmaci antibiotici di sintesi. Infatti, spetta al medico capire l’entità e l’identità dell’infezione di cui soffrite in modo tale da elaborare per voi la migliore strategia per debellare il batterio che avete contratto.

Sebbene gli antibiotici naturali costituiscano un’alternativa importante per la cura e la prevenzione di piccole infezioni, spesso non rappresentano la giusta soluzione. Infatti è sempre consigliato rivolgersi al medico nel caso di infezioni più o meno gravi perché, se mal curate, possono essere molto pericolose e causare complicazioni che possono essere piuttosto gravi.

Voltiamo pagina per scoprire i 10 antibiotici naturali più efficaci che hai a disposizione.

1. L’antibiotico naturale più importante: l’aglio

Sebbene siamo abituati a considerarlo come un ingrediente aromatico da aggiungere a sughi, zuppe, insalate e a prodotti da forno, l’aglio deve la sua popolarità, storicamente parlando, anche alle proprietà antibatteriche e antibiotiche che sono contenute al suo interno.

Inoltre, è un ottimo rimedio naturale per abbassare la pressione arteriosa grazie alle proprietà ipotensive svolte da numerosi dei suoi costituenti. Dall’aglio si ottiene un olio essenziale che è ricchissimo di sostanze ad attività antisettica e disinfettante come il bisolfuro di allile (che gli conferisce il caratteristico odore), l’allilpropilallicina e la garlicina.

Aglio antibioticoL’aglio è un ottimo antibiotico naturale e può essere sfregato su ferite interne o esterne per evitare che vengano attaccate dai batteri. Aiuta anche nel caso di infezione al cavo orale (dovremo masticarlo, con buona pace per il nostro alito) e per le infezioni della gola oppure assumere qualche goccia di olio essenziale che essendo eliminato per via respiratoria consente di combattere efficacemente le infezioni a carico dell’albero bronchiale. Ad oggi è sicuramente uno degli antibiotici naturali più efficaci, ma poco preferito per il suo odore.

2. L’origano: non solo in cucina

L’origano è una pianta forse più nota per le sue proprietà culinarie che curative essendo una delle piante aromatiche più utilizzate in cucina per aromatizzare un gran numero di pietanze. Ma ridurre le proprietà dell’origano a semplice esaltatore di gusto in cucina non rende giustizia alle proprietà antibatteriche e disinfettanti del suo olio essenziale.

L’olio essenziale di origano è uno degli antibiotici naturali con il più ampio spettro d’azione in quanto è in grado di causare la morte di virus e batteri appartenenti a diverse specie. Ha una spiccata attività contro i germi che causano infezioni di tipo respiratorio e per questo motivo sono molto efficaci i suffumigi o le inalazioni contenenti quest’olio. Inoltre, è ricchissimo di vitamina C che come sappiamo è importantissima per potenziare le nostre difese immunitarie e consente di sviluppare una maggiore resistenza alle infezioni.

Origano antibiotico naturaleQuindi da come abbiamo avuto moto di capire l’origano non è solo la spezia dei sughi e delle pizze. Ha una forte azione anti-batterica per il cavo orale che può essere sfruttata per la realizzazione di collutori naturali. L’olio essenziale è l’ideale per disinfettare le ferite, ovviamente diluito perché brucia non poco. Potrete trovarlo in ogni erboristeria a prezzi estremamente contenuti: preparare degli impacchi con garze sterili e qualche goccia d’olio è un’autentica manna dal cielo per la cura delle ferite.

3. L’echinacea: una pianta alleata del sistema immunitario

L’Echinacea purpurea è una pianta dai bellissimi fiori rosa che si utilizza per la sua spiccata propensione a curare e prevenire le infezioni batteriche che dominano la scena dei malanni stagionali e per rinforzare il sistema immunitario. I fiori di Echinacea contengono isobutilamide, echinacina ed echinacoside che svolgono un’azione antibiotica naturale contro le infezioni da Candida e molti altri ceppi batterici.Echinacea antibioticoLa presenza delle vitamine A, C ed E che svolgono un importante azione immunostimolante aiutando i globuli bianchi a svolgere le loro funzioni di difesa. Può essere un valido aiuto in particolare per le vie aree, ovvero quando siamo colpiti da problemi quali raffreddore, tosse, mal di gola e leggere bronchiti. L’Echinacea viene anche utilizzata per curare le infezioni batteriche delle vie urinarie, su tutte la cistite.

4. L’avocado: un alleato degli antibiotici

L’avocado sta vivendo un momento di enorme popolarità anche nel nostro paese, nonostante si tratti a tutti gli effetti di un frutto esotico. Non è solo straordinario a livello nutrizionale ma è anche ricco di principi attivi che sono in grado di attaccare anche i batteri che hanno sviluppato resistenza ai più comuni farmaci antibiotici. Tra essi troviamo sicuramente lo Staphylococcus aureus responsabile di molte delle infezioni post-chirurgiche, ascessi ed endocarditi.

Antibiotico naturale avocadoDagli studi scientifici effettuati è emerso che una particolare sostanza contenuta nella polpa dell’avocado è capace di neutralizzare alcuni sistemi di resistenza che i batteri sviluppano nei confronti degli antibiotici di sintesi.

L’avocado quindi rientra nella categoria degli antibiotici naturali di cui possiamo godere delle sue proprietà semplicemente inserendolo nell’alimentazione quotidiana. Si può utilizzare per realizzare gustose insalate e salse per accompagnare carne o verdure.

5. Il Neem: un albero dalle straordinarie proprietà 

Del Neem si usano sia le foglie sia i frutti e se ne può ricavare un olio curativo da usare direttamente sulle ferite, per prevenire le infezioni batteriche oppure curare quelle che siano, malauguratamente, già in atto. Non è solo un antibatterico naturale, dato che il Neem può combattere anche funghi, virus e parassiti. L’olio di Neem si può utilizzare senza problemi anche per via orale, facendo attenzione ad utilizzare la versione apposita certificata per l’ingestione.

L’olio di Neem è efficace per curare vermi intestinali, infezioni vaginali, piede d’atleta, carie dentali e gengiviti. E’ efficace per curare la malaria ed è utilizzato con una certa efficacia in patologie con eziologia virale come AIDS e Epatiti.




6. Lo zenzero: non solo una spezia

Lo zenzero non è soltanto una radice aromatica, ma un autentico medicinale naturale da tenere sempre nella nostra credenza. Si può masticare per le infezioni del cavo orale e delle gengive, si possono preparare dei decotti e delle tisane per combattere gli diversi tipi di infezioni batteriche. Lo zenzero è un antibiotico naturale molto efficace, che dovremo imparare ad utilizzare nel caso in cui fossimo davvero interessati in questo tipo di pratiche.

7. La cannella: non solo dolci

La cannella non si usa soltanto per aromatizzare i dolci. Può essere infatti fatta bollire (ottima in combinazione con lo zenzero) per preparare delle tisane che siano in grado di attaccare, proprio come un vero antibiotico, le infezioni batteriche del cavo orale e delle vie aeree superiori. La cannella si può anche utilizzare per preparare i suffumigi. Tenere alcune stecche di cannella in dispensa è sempre una buona abitudine in vista dell’inverno.

8. La cipolla: benefica anche per le infezioni

La cipolla condivide con l’aglio molte delle sue proprietà. Si può mangiare sia cotta, sia fresca, anche se l’ideale sarebbe consumarne un po’ previa cottura. Può attaccare ogni tipo di batterio che vive nel cavo orale e può essere utilizzata anche sulle ferite per prevenire gli attacchi degli agenti patogeni. Il suo livello di azione è leggermente inferiore rispetto a quello dell’aglio, ma per chi non riesce a sopportare l’odore e il sapore di quest’ultimo è sicuramente un’alternativa più che valida.

9. Il thé verde: un alleato per le infezioni intestinali e respiratorie

Gli effetti benefici di questa pianta sono da attribuire alla massiccia presenza di polifenoli dalle indiscusse proprietà antiossidanti ed antibatteriche che si sono dimostrati efficaci nel combattere le infezioni intestinali causate dal batterio Escherichia coli.

10. La novità: il Pau d’arco

Il Pau d’arco è un albero sudamericano che presenta diverse sostanze al suo interno di carattere antivirale e antibatterico naturale. Si tratta dunque di un ottimo rimedio, che può essere acquistato anche in questo caso in erboristeria in forma di estratto, per curare molte infezioni batteriche leggere con ottime proprietà antibiotiche.

8 COMMENTI

  1. Vorrei sapere per una infezione da Staffolo cocco localizzato sulla pelle che cosa posso utilizzare?grazie penso che la vostra rubrica sia molto utile un saluto

    • Salve Sig.ra Maria, le infezioni da stafilococco possono causare disturbi anche molto seri. Le consiglio di rivolgersi ad un bravo dermatologo prima che l’infezione possa far danni.

  2. Argomento descritto molto bene, mi faccio subito una stampa e poi avro alcune domande da fare.
    Non è facile trovare qualcuno che si applica così bene alle cose in cui crede. Grazie Dottoressa Mria Carraro
    Erminio Bressan

  3. BUON GIORNO, CHIEDO CORTESEMENTE SE CI SONO DEGLI ANTIBIOTICI NATURALI ADATTI ALLE
    PUNTURE DI ZECCHE, QUANDO SI VERIFICA LA MACCHIA ROSSA INTORNO ALLA PUNTURA.
    GRAZIE MILLE LORENZA UDINE

    • Salve, non esiste un prodotto specifico ma può utilizzare uno di quelli presentati. Inoltre, le consiglio una visita dal medico per evitare pericolose infezioni: l’antibiotico naturale potrebbe non essere efficace.

LASCIA UN COMMENTO