Collirio Alfa, nafazolina: consigli per l’uso

    Collirio Alfa® è un farmaco prodotto dalla Bracco S.p.a il cui principio attivo è la nafazolina. La nafazolina nitrato è un principio attivo simpaticomimetico utilizzato per le sue proprietà vasocostrittrici e decongestionanti nel trattamento di disturbi dell’occhio quali: arrossamento, lacrimazione frequente, bruciore ed irritazione degli occhi in seguito all’esposizione al fumo o alla polvere.

    Collirio Alfa® è commercializzato sia in flacone multidose da 10 mL sia in comodi e pratici flaconcini monodose. Per entrambe le formulazioni di Collirio Alfa® il periodo di validità è di 3 anni se il contenitore non viene aperto, in caso contrario la validità è di 30 giorni dalla data di apertura che vi consigliamo di annotare sulla confezione. Attenzione a non confondere Collirio Alfa® con Collirio Alfa® antistaminico il quale contiene un’associazione di nafazolina e tonzilamina ed ha indicazioni terapeutiche differenti.

    Il prezzo del Collirio Alfa® è di circa 7 euro. Collirio Alfa® è un medicinale non soggetto a prescrizione medica ma il parere del medico e/o farmacista prima di assumerlo è fondamentale per scongiurare la comparsa di pericolosi effetti collaterali.

    Effetti collaterali, posologia e controindicazioni di Collirio Alfa®

    Il meccanismo d’azione di Collirio Alfa®, ovvero della nafazolina, è quello di legarsi ai recettori α-1 ed α-2 adrenergici localizzati a livello della muscolatura liscia vascolare dell’occhio riducendone l’infiammazione provocata dal maggiore afflusso sanguigno. Grazie a questa azione Collirio Alfa® è capace di migliorare la condizione di infiammazione provocata da insulti di varia natura.

    Collirio Alfa posologia

    Foto: farma.bracco.com

    Gli effetti collaterali di Collirio Alfa® sono: dilatazione pupillare, aumento della pressione endooculare, nausea e cefalea. Se non correttamente usato Collirio Alfa® può provocare effetti sistemici come ipertensione, iperglicemia e disturbi cardiaci, infatti per minimizzarli è necessario effettuare la premitura del canaletto lacrimale dopo la sua somministrazione. La posologia consigliata di Collirio Alfa® è quella di 1-2 gocce per occhio da instillare direttamente nel sacco congiuntivale. La somministrazione può essere ripetuta per un massimo di 2 volte al giorno ed in ogni caso il prodotto non deve essere impiegato per più di 4 giorni consecutivi.

    Collirio Alfa® non deve essere assunto da coloro che soffrono di glaucoma ad angolo chiuso, in caso di ipersensibilità al principio attivo e/o ad uno degli eccipienti della formulazione, nei bambini al di sotto dei 12 anni d’età e se si assumono inibitori delle monoaminossidasi. Infatti, chi assume questi farmaci può andare incontro a gravi fenomeni di crisi ipertensive. Se all’interno dell’occhio è presente pus, corpi estranei danni da calore ed agenti chimici è assolutamente necessario consultare il parere del medico. Il prodotto in flacone da 10 mL contiene un composto ammonico quaternario, il cloruro di benzalconio, che è incompatibile con le lenti a contatto morbide ed è assente nei flaconcini monodose.

    Collirio Alfa® va assunto in gravidanza ed allattamento solo se strettamente necessario, previa consultazione del medico. Se il prodotto viene accidentalmente ingerito è necessario effettuare prontamente una lavanda gastrica, sedare il paziente con diazepam (Valium®) e sostenere le funzioni vitali come la respirazione.

    Collirio Alfa® vs Collirio Alfa® antistaminico: le differenze

    Collirio Alfa® antistaminico è un’associazione di due principi attivi: la nafazolina e la tonzilamina. La nafazolina è lo stesso principio attivo di Collirio Alfa® di cui abbiamo ampiamente discusso nel corso di questo articolo, mentre la tonzilamina è un antistaminico utilizzato per uso topico ed oftalmico.

    Pertanto, il Collirio Alfa® antistaminico trova impiego nel trattamento degli stati allergici ed infiammatori che interessano la congiuntiva spesso accompagnati da fotofobia (eccessiva sensibilità alla luce), lacrimazione e sensazione di corpo estraneo nell’occhio. Gli effetti indesiderati, la posologia, le interazioni e le contro indicazioni di Collirio Alfa® antistaminico sono le stesse viste per Collirio Alfa®. La differenza fondamentale tra l’utilizzare il Collirio Alfa® piuttosto che Collirio Alfa® antistaminico dipende dall’origine dell’infiammazione oculare se di tipo irritativo oppure allergico.

    Leggi Anche:

    LASCIA UN COMMENTO