Aloe vera: benefici, proprietà e controindicazioni

    L’Aloe vera sembra essere diventata un ingrediente indispensabile per il benessere del nostro corpo.  Scopriamo insieme quali sono i vantaggi di questa sostanza e a quali effetti collaterali può sottoporre un suo utilizzo errato. Come sempre ci concentreremo non solo nel presentare la pianta ma ne analizzeremo i benefici, le proprietà per la nostra salute e le controindicazioni che derivano da un utilizzo non proprio ponderato.

    Benefici derivanti dall’uso dell’Aloe Vera: tutte le proprietà migliori

    Quali sono i beneficiche derivano dall’uso di questa pianta di origine tropicale? L’Aloe vera ha innumerevoli proprietà e la ritroviamo come ingrediente in numerosi integratori alimentari utilizzati per diversi scopi. Permette, tra le varie cose, di favorire i processi digestivi, di idratare l’organismo nel complesso e di rallentare i processi di invecchiamento cellulare. Il tutto risulta possibile grazie ai principi contenuto nel succo di Aloe vera, che si ricava proprio dalla foglia di aloe. A consentire questi benefici è la presenza di una serie di minerali importanti, dal calcio al sodio, dal cromo al manganese, dal potassio al magnesio. Tali sostanze sono importanti protagonisti di molti processi che interessano il nostro corpo.

    Ma entriamo più nel dettaglio è capiamo quali sono i benefici diretti ed immediatidell’assunzione di questa sostanza. Iniziamo con il chiarire quali sono gli effetti immediati su chi bene succo di Aloe vera: digestione meno faticosa, intestino più attivo, difese immunitarie rafforzate.

    Il benessere interiore si riflette anche sulla pelle, che apparirà ancora più luminosa, giovane e bella se effettuerete dei trattamenti con prodotti che contengono appunto Aloe vera. In questo caso, sia i muscoli che le articolazioni registreranno miglioramenti, mentre le rughe avranno vita sempre più difficile. Effetti positivi anche sulle gengive, più robuste e sane e sulle ferite in genere che grazie all’aloe si cicatrizzeranno meglio.

    Aloe vera: controindicazioni

    Aloe vera controindicazioniIl consumo di Aloe, come è giusto che sia, non ha solo effetti positivi. Da una parte infatti è bene ricordare che ogni soggetto registra effetti diversi, anche a parità di sostanza e di quantità ingerite. Possono quindi subentrare situazioni di intolleranza, allergie, ipersensibilità tali da sconsigliare l’utilizzo della sostanza. Tali problemi nei casi meno gravi si manifestano con puntini, pruriti, infiammazioni localizzate; in caso di somministrazione orale, invece, si verificano invece situazioni di nausea e fastidi digestivi, che possono portare anche a vomito e diarrea.

    Vi sono poi delle controindicazioni che sono invece connesse al funzionamento dell’apparato digestivo. Mal di stomaco (leggero o sotto forma di crampi davvero fastidiosi), nausea, diarrea,vomito sono alcuni tra i fastidi più frequenti, che fanno sì che i soggetti che soffrono di coliti o ulcere facciano bene a limitare o eliminare l’uso di aloe vera.


    Utilizzo dell’Aloe vera per bambini ed anziani

    Come di consueto, un discorso a parte e particolare attenzione devono essere riservati a categorie più deboli, quali quelle di bambini e anziani. Esiste infatti la possibilità che un uso o un abuso di aloe vera determini un abbassamento dei livelli di potassio.

    Attenzione anche alle donne in stato di gravidanza: la sostanza potrebbe infatti determinare spasmi muscolari o contrazioni inaspettate e indesiderate. Può invece interessare davvero tutti, l’effetto lassativo legato al consumo di aloe vera.

    Conclusioni: vantaggi e svantaggi dell’Aloe vera

    Come fare quindi per sfruttare i vantaggi e limitare gli svantaggiconnessi all’uso di Aloe vera? Il primo consiglio è quello di avvicinarsi gradatamente a questa sostanza, in un crescendo di assunzione. Questo vuol dire che solo dopo aver verificato l’assenza di qualsiasi reazione immediata potrete aumentare le quantità assunte. In generale, è sempre bene ricordare di non superare le dosi consigliate. Sarebbe opportuno infatti, in assenza di altri fattori che lo impediscono, consumare 20 ml di succo di aloe mezz’ora prima dei tre pasti principali della giornata e senza mai oltrepassare la dose consigliata di 60 mL al giorno.

    A questo punto dovreste avere tutte le informazioni utili per utilizzare in maniera oculata e matura l’Aloe vera, senza rimanere vittime dei possibili effetti collaterali di questa sostanza. 

    Leggi Anche:

    LASCIA UN COMMENTO