Linfociti T: Cosa Sono? A cosa Servono?

globuli bianchi sono costituiti da tanti piccoli gruppi di cellule che sono deputate alla difesa del nostro organismo. Per questo entrano in gioco quando il nostro corpo è aggredito da qualche tipo di virus oppure quando ha subito un trauma, cercando di ripristinare il normale stato di salute.

linfociti T fanno proprio parte della famiglia dei globuli bianchi (o leucociti) e oggi parleremo proprio di queste cellule cercando di capire a cosa servono, ma soprattutto cosa succede se ci sono dei deficit che coinvolgono i linfociti T.

Cosa sono i linfociti?

Come abbiamo accennato nel paragrafo precedente, esistono diverse classi di globuli bianchi e tra queste troviamo anche quella dei linfociti. Come tutti i tipi di leucociti, anche questi sono indispensabili per la nostra sopravvivenza e, questi in particolare, vengono prodotti nel midollo osseo.

Lo scopo dei linfociti è quello di andare a contrastare in modo specifico e selettivo tutti gli antigeni esterni che interferiscono con il corretto funzionamento del nostro organismo.

Essi si trovano soprattutto nelle zone dei tessuti linfatici del nostro corpo, ossia:

  • Nei linfonodi;
  • Nel timo;
  • Nella milza.

E’ proprio in queste aree che i linfociti si insediano per poter maturare in modo quasi indisturbato fino a quando non vengono attivati per svolgere il loro lavoro. I linfociti che non raggiungono la maturazione, invece, vengono indotti al suicidio.

I linfociti sono divisibili ulteriormente in altre tre categorie principali, ossia:

  • Le cellule NK (o natural killer): sono delle cellule importantissime che riescono ad individuare ed eliminare altre cellule, soprattutto se si tratta di cellule tumorali o nel caso in cui sono infette da virus;
  • Linfociti T: si tratta dei linfociti che maturano nel Timo, per questo vengono chiamati Linfociti T e sono dotati di un particolare recettore, ma approfondiremo sull’argomento in seguito;
  • I Linfociti B: sono fondamentali per produrre e tipizzare le immunoglobuline (ossia gli anticorpi di cui si serve l’organismo). Questa categoria è fortemente influenzata dai Linfociti T.

In sede di analisi il monitoraggio dei linfociti è indispensabile quando c’è il sospetto della presenza di un processo infettivo. Infatti, un aumento dei linfociti indica che ci sono delle anomalie e che potremmo essere affetti da qualche condizione patologica.

Voltiamo pagina per approfondire qual è la funzione di queste cellule così importanti. 

1
2

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO