Macchie Solari sul Viso e Pelle: Cause e Rimedi

Il sole può causare danni importanti alla nostra pelle, comprese le macchie cutanee solari, aree di colorazione diversa rispetto alle parti circostanti che, sebbene spesso siano di lieve entità e facili da coprire con il trucco, necessitano comunque di trattamenti specifici e di risposte adeguate per la rimozione completa.

Come ogni tipo di problema che può colpire il viso e la pelle del nostro corpo in generale, anche in questo caso conoscere le cause e i meccanismi che portano alla comparsa delle macchie solari può essere utile sotto un duplice aspetto: da un lato capiremo come prevenire la ricomparsa delle macchie, dall’altro saremo in grado di scegliere rimedi efficaci che possano aiutarci a superare il problema.

Oggi parliamo di macchie solari cutanee, un problema molto diffuso e che oltre che al sole trova le sue cause in una concomitanza di eventi e di condizioni, tipicamente femminili, che possono favorirne la comparsa.

Cosa sono le macchie solari?

Le macchie solari sono un problema dermatologico molto comune, che si manifesta con la comparsa di piccole aree, tipicamente sul viso, di pigmentazione diversa rispetto al circostante. Le macchie solari possono essere sia di colore più scuro che di colore più chiaro rispetto alle aree circostanti.

Si tratta di un problema tipicamente estivo, non solo perché l’esposizione al sole è più frequente, ma anche perché il sole, in questo periodo dell’anno, picchia più forte sulla nostra pelle.

Le discromie cutanee (ovvero colorazioni non uniformi della pelle) sono un problema che non trova però le sue cause uniche nell’azione del sole. Come avremo modo di vedere nel prossimo paragrafo, le macchie solari tendono a comparire grazie all’azione del sole in concorso con altri fattori.

Quali sono le cause delle macchie solari cutanee?

La questione è più complicata di quello che potrebbe sembrare dal nome di questa condizione. Le macchie solari sono causate dall’esposizione ai raggi solari e in concomitanza con la presenza di altri tipi di problematiche e condizioni:

  • stati post-infiammatori: soprattutto se ripetuti, creano le condizioni perfette per la comparsa di macchie successivamente all’esposizione ai raggi solari. Gli stati infiammatori possono essere causati dallo sfregamento della pelle, da piccole ferite e anche dall’utilizzo di determinati prodotti, come ad esempio la ceretta;
  • patologie a carico del derma: può essere il caso dell’acne o anche della follicolite. Sono entrambe in grado di innescare la comparsa di macchie cutanee in seguito all’esposizione ai raggi solari;
  • sbalzi dei livelli ormonali: molto comuni nelle donne, soprattutto durante la gravidanza e la menopausa, nonché durante l’utilizzo di contraccettivi orali. Anche condizioni patologiche che possono interferire con i livelli di ormoni, come l’ovaio policistico, possono contribuire alla comparsa delle macchie solari;
  • ipersensibilità alla luce solare: può essere causata dall’utilizzo di integratori e farmaci particolari, che rendono la pelle appunto più sensibile all’azione della luce solare; i prodotti che causano questo tipo di problema sono in realtà diversi: alcune categorie di antibiotici, alcune categorie di farmaci anti-infiammatori, gli integratori a base di iperico e di alcuni agrumi;
  • fattori ambientali, come può essere nel caso di fumo, inquinamento e smog, che possono favorire la comparsa delle macchie solari a causa dei radicali liberi che innescano e che, senza uno stile di vita sano che possa controbilanciarne l’azione, finiscono per danneggiare la cute e più in generale il nostro organismo.

Come prevenire le macchie cutanee solari?

Se le macchie solari sono già comparse sulla nostra cute, ci sono buone probabilità di essere soggetti predisposti. In questo caso diventa assolutamente necessario agire per prevenire la loro comparsa.

Non si tratta di nulla di complicato: basta infatti proteggere la pelle dalla luce solare, soprattutto in caso di esposizione diretta.

Che fare? Basta utilizzare una crema protettiva solare che abbia un fattore di protezione superiore a 50 su tutte le zone del nostro corpo dove sono già comparse in passato le macchie solari.

La crema solare non va usata soltanto durante l’estate, ma in ogni periodo dell’anno, e non solo per prevenire le macchie solari, ma per proteggere più in generale la pelle da qualunque tipo di danno possa essere causato dall’azione dei raggi UV.

I rimedi naturali fai da te contro le macchie cutanee solari

Ci sono diversi metodi che possono darci una mano a trattare le macchie cutanee solari, prima di ricorrere a dei metodi specifici di carattere professionale.

L’aiuto della dieta contro le macchie cutanee solari

Se stiamo cercando di combattere le macchie cutanee solari, possiamo aiutarci con una alimentazione ricca di frutta e verdure fresche, aggiungendo buone quantità di quelle che contengono β-carotene: albicocche, agrumi, carote, pesche, zucca.

Seguire una dieta che contenga questi alimenti in abbondanza non è una buona cosa soltanto per ridurre la visibilità delle macchie cutanee sul viso, ma anche per fornire alla nostra pelle tutto quello di cui ha bisogno per prosperare e rigenerarsi.

Maschera facciale naturale per eliminare le macchie cutanee solari

Possiamo anche preparare in casa una maschera facciale naturale, in pochissimi minuti, che migliorerà non solo le macchie cutanee, ma anche lo stato di salute generale della nostra pelle.

In una ciotola mescoliamo:

  • 1 vasetto di yogurt bianco;
  • 6 cucchiai di farina d’avena;
  • 2 cucchiai di gel di aloe vera;
  • 6 cucchiai di aceto di mele;
  • 1 cucchiaino di olio d’oliva.

Mescoliamo per bene e facciamo riposare la maschera per 20 minuti nel nostro frigo. Applichiamola sul nostro viso e lasciamola riposare per almeno 30 minuti, risciacquiamo e asciughiamo il nostro volto con cura. Questo tipo di rimedio può essere utilizzato anche di frequente per andare, grazie all’azione del gel di aloe vera, a schiarire le macchie cutanee.

I rimedi professionali contro le macchie cutanee: il peeling viso

Il peeling chimico del viso è una della tecniche più efficaci per combattere le macchie solari ed eliminarle. Si tratta di specifici prodotti che sono in grado di rimuovere gli strati più superficiali della nostra pelle per stimolarne la rigenerazione.

Esistono sia prodotti per il peeling riservati ai professionisti, che non sono concepiti per l’utilizzo domestico sia prodotti che, depotenziati, sono invece adatti all’utilizzo domestico.

Tra i migliori principi attivi per il peeling attualmente in commercio che possono davvero darci una mano contro le macchie solari troviamo:

  • Acido Glicolico;
  • Acido Tricloracetico;
  • Acido Piruvico;
  • Acido Retinoico.

Il peeling è uno dei rimedi più efficaci nei confronti delle macchie solari, ma anche uno dei più rischiosi: l’ideale è quello di rivolgersi a degli specialisti, che possano seguirci nel prima, nel durante e nel dopo del trattamento. Le soluzioni disponibili per l’utilizzo domestico sono molto depotenziate, pur mantenendo almeno in parte i rischi insiti in questa tipologia di prodotti.

Quando le macchie sono molto evidenti: utilizzare le creme schiarenti prima del peeling

Nel caso in cui le macchie cutanee solari fossero molto visibili, è più che consigliato svolgere un’azione preventiva ricorrendo all’utilizzo di creme schiarenti specifiche, al giorno d’oggi di enorme diffusione e facili da recuperare in ogni farmacia o rivendita di cosmetici di buona qualità.

La possibilità del laser contro le macchie cutanee

Esistono anche trattamenti a base di laser, di diversa tipologia e che seguono diverse tecnologie per eliminare le macchie cutanee scure causate dall’esposizione ai raggi solari.

Questo sistema utilizza fasci laser a diverse frequenze, eliminando in modo selettivo le cellule che sono responsabili per l’iperpigmentazione della pelle.

Alcune cliniche hanno anche cominciato ad offrire trattamenti con radiofrequenza, procedimenti molti utili per la rimozione delle macchie più difficili da trattare, ma che richiedono però ancora l’applicazione di anestesia locale.

Tutti i trattamenti andrebbero valutati con il proprio medico

Qualunque tipo di trattamento andrebbe comunque valutato insieme al proprio medico e al proprio dermatologo. I costi, le procedure di preparazione e i risultati che è lecito aspettarsi sono infatti molto diversi tra loro: meglio consultarsi con uno specialista in grado di valutare la nostra condizione prima di procedere con uno qualunque dei trattamenti che vi abbiamo consigliato.

LASCIA UN COMMENTO