Aureomicina® Pomata Antibiotica: A cosa Serve?

Aureomicina® è un medicinale prodotto e commercializzato in Italia dalla casa farmaceutica Meda Pharma Spa.

Si tratta di un pomata antibiotica che svolge la sua azione grazie alla clortetraciclina cloridrato, principio attivo che viene tipicamente utilizzato nella cura delle infezioni della cute e delle infezioni oculari.

Aureomicina® fa parte della famiglia dei farmaci antibiotici per uso topico.

Forme farmaceutiche e dosaggio

Sono attualmente disponibili in commercio due forme farmaceutiche:

  • Aureomicina® 1 % crema oftalmica in tubo da 3,5 g;
  • Aureomicina® 3% unguento in tubo da 14,2 g.

Un grammo di crema oftalmica contiene 10 mg di principio attivo clortetraciclina cloridrato. 1 g di unguento contiene 30 mg di principio attivo clortetraciclina cloridrato.

Indicazioni terapeutiche: a cosa serve?

Si può ricorrere all’utilizzo di Aureomicina® in vari casi di infezioni batteriche.

Aureomicina® unguento per uso topico è un antibiotico che si utilizza per il trattamento delle infezioni cutanee causate dai batteri Gram positivi e Gram negativi. Aureomicina® unguento è utile per il trattamento delle piodermiti ovvero un’infezione circoscritta e purulenta della cute in genere causata da un contatto diretto con persone o oggetti infettati dal batterio Streptococcus pyogenes. Il batterio si introduce nell’organismo tramite una lesione presente sulla pelle e in alcuni casi l’infezione può essere provocata dalla puntura di un insetto.

Aureomicina® crema oftalmica è efficace per il trattamento delle infezioni congiuntivali e palpebrali causate da germi sensibili (la congiuntivite è un’infiammazione dello strato esterno della sclera dell’occhio che si espande fino alla zona interna delle palpebre e causa dolore, arrossamento, bruciore e prurito all’occhio).

Le infezioni cutanee e oftalmiche di tipo batterico vanno curate in modo immediato per eliminare il rischio di un peggioramento progressivo della patologia infettiva. Non bisogna mai decidere autonomamente di seguire una terapia a base di Aureomicina® ma è sempre necessario consultare un medico anche per stabilire le dosi efficaci di prodotto.

Meccanismo d’azione

La clortetraciclina, il principio attivo di Aureomicina®, fa parte delle tetracicline di prima generazione. L’utilizzo in unguenti per uso topico garantisce il rilascio di clortetraciclina che ha un effetto terapeutico locale e topico.

La clortetraciclina permea la parete batterica del microrganismo, inibisce la sua sintesi proteica ed esercita un’azione batteriostatica e battericida in seguito.

La clortetraciclina agisce contro i germi gram-positivi, gram-negativi, i cocchi, le rickettsie, gli actinomiceti, i protozoi, i micobatteri, le spirochete, le tricomonadi e le entamebe. Le tetracicline funzionano da batteriostatici bloccando la formazione della catena peptica e anche la sintesi delle proteine.

Più semplicemente il farmaco agisce contro le infezioni batteriche che interessano la cute e gli occhi. Si ricorda che il farmaco va assunto per uso topico. La crema oftalmica va utilizzata sull’occhio infetto mentre l’unguento va utilizzato sulla cute interessata dalla patologia.

Posologia e modalità di impiego

Aureomicina® crema oftalmica deve essere applicata sull’occhio infetto all’incirca ogni due ore. Applicazioni più frequenti sono da considerarsi a seconda delle condizioni dell’infezione in atto e della risposta del paziente alla terapia. Le infezioni di lieve o media entità possono rispondere positivamente alla terapia entro un paio di giorni. Per le infezioni più serie possono essere necessari più giorni di terapia.

Aureomicina® unguento deve essere applicato sulla zona della cute interessata dall’infezione. Si consiglia nella terapia delle piodermiti (dermatiti causate da streptococchi e stafilococchi che si sviluppano in genere su dermatosi e traumi della cute) e delle infezioni cutanee. L’unguento va applicato in loco una o più volte al giorno a seconda delle esigenze del paziente e a seconda del consiglio del medico. L’antibiotico in unguento va applicato sulla zona interessata dalla patologia con l’aiuto di una garza sterile. In questo modo si evita che la lesione venga a contatto con ulteriori batteri.

La terapia a base di Aureomicina® in genere è consigliata nella popolazione adulte e negli anziani, in età pediatrica l’efficacia del farmaco e la sua sicurezza non sono ancora state studiate. I bambini sono spesso soggetti ad infezioni alla cute e agli occhi, spesso con presenza di prurito e pus, ma non bisogna comunque utilizzare il medicinale sui più piccoli. Se il bambino soffre di infezione cutanea o agli occhi consultate il medico pediatra e non applicate il medicinale senza il consiglio del medico.

Per l’applicazione di entrambi i farmaci si consiglia di lavare bene le mani prima di procedere con l’applicazione. Bisogna evitare di contaminare ulteriormente con altri batteri la parte già interessata dall’infezione.

Sovradosaggio

Non sono ancora stati segnalati casi di sovradosaggio, ma si sconsiglia comunque di esagerare con le applicazioni. Nonostante non siano stati segnalati casi di sovradosaggio bisogna comunque seguire la terapia indicata dal medico. Dosi eccessive di farmaco potrebbero causare sensibilizzazione e provocare la comparsa di irritazioni cutanee. La tossicità acuta delle tetracicline è piuttosto bassa.

Controindicazioni

L’uso di Aureomicina® non è indicato nel caso in cui il paziente soffra di nota ipersensibilità alla clortetraciclina cloridrato, nonché ad uno o più degli eccipienti utilizzati nella formulazione. L’utilizzo di Aureomicina® è controindicato in pazienti con ipersensibilità alle tetracicline ed ai suoi eccipienti ovvero vaselina bianca, paraffina liquida, lanolina anidra.

L’ipersensibilità al principio attivo o ad uno o più degli eccipienti, potrebbe causare sfoghi cutanei, eritemi, edemi e provocare prurito. Non sono stati rilevati casi di shock causati dalla somministrazione del farmaco.

Precauzioni per l’uso

L’uso del medicinale, soprattutto se prolungato, può causare fenomeni di sensibilizzazione. Se il farmaco causa sintomi di sensibilizzazione bisogna consultare il medico e interrompere il trattamento. Il medico consiglierà nuove misure terapeutiche.

L’uso di antibiotici può causare proliferazione di microrganismi non sensibili per questo motivo il paziente va tenuto sotto costante osservazione medica. Nel caso in cui si manifestino nuove infezioni bisogna consultare il medico per ricorrere a nuove misure terapeutiche.

In caso di contatto accidentale con gli occhi di Aureomicina® unguento per uso topico, di sciacquare abbondantemente la parte e consultare il medico. Ovviamente Aureomicina® per uso oftalmico (trattandosi di un farmaco specifico per gli occhi) non causa problemi in caso di contatto con gli occhi.

Se il farmaco viene ingerito accidentalmente bisogna consultare immediatamente il medico o il più vicino ospedale. Il farmaco potrebbe causare irritazioni intestinali. Non utilizzare il prodotto dopo la data di scadenza, si consiglia di conservare correttamente il prodotto lontano da fonti di calore e da oggetti che possano danneggiare la confezione. Non utilizzare il farmaco se la confezione non è integra o non è stata conservata in modo corretto.

Gravidanza e allattamento

L’uso topico riduce al minimo l’assorbimento della tetraciclina, per questo si riduce l’insorgenza di possibili effetti collaterali. Nonostante l’assorbimento sia minimo è comunque opportuno limitare l’uso di Aureomicina® durante la gravidanza. Nelle donne in gravidanza il prodotto va somministrato solo in caso di reale ed di effettiva necessità, e solo sotto il diretto controllo medico.

In gravidanza non bisogna prendere alcun farmaco senza prima aver consultato il medico, compresa l’Aureomicina®. Nel periodo dell’allattamento al seno l’utilizzo di questo farmaco deve essere sempre supervisionato dal medico. Si consiglia di non applicare l’unguento nella zona del seno, bisogna evitare che il bambino venga a contatto diretto col farmaco.

Interazioni con altri farmaci

Non sono presenti interazioni tra clortetraciclina cloridrato ed altri principi attivi presenti in altri farmaci. È consigliato comunque chiedere consiglio al medico prima della somministrazione di Aureomicina® assieme ad altri farmaci, soprattutto se antibiotici. Non sono stati evidenziati cibi o bevande che possano creare interazioni con la clortetraciclina cloridrato e con Aureomicina®.

Effetti collaterali

La clortetraciclina cloridrato può essere responsabile di effetti collaterali anche gravi (in caso di ipersensibilità) per il paziente. Nel caso in cui si presentino devono essere necessariamente sottoposti all’attenzione del medico curante.

L’uso topico di Aureomicina® per uso topico consente di minimizzare i possibili effetti collaterali associabili alla terapia con tetracicline. Il farmaco è generalmente ben tollerato e in genere garantisce una buona efficacia della terapia. Solo in alcuni rari casi si è osservata la presenza di alcune reazioni da ipersensibilità all’antibiotico.

L’ipersensibilità al farmaco causa: eritemi, edemi, prurito in sede, irritazione e bruciore. Il farmaco non altera o altera in modo del tutto trascurabile la capacità di guidare o la capacità di usare macchinari. Non ci sono altri effetti collaterali rilevati a seguito dell’utilizzo di Aureomicina®.

Segnalare al medico eventuali reazioni avverse che si presentano dopo l’utilizzo del medicinale è importante. Il medico potrà così decidere quale terapia sia più adatta al paziente anche in base al rapporto beneficio/rischio dell’utilizzo del medicinale. Avvisate sempre il medico di qualsiasi reazione avversa possiate notare a seguito dell’utilizzo del farmaco.

In caso di reazioni non segnalate sul foglietto illustrativo, si consiglia di sospendere subito l’applicazione del farmaco. Bisogna inoltre rivolgersi immediatamente al proprio medico di fiducia. Il medico dovrà anche segnalare al Sistema Sanitario Nazionale la presenza di effetti collaterali fino ad allora sconosciuti.

Ricetta, Regime di Dispensazione e Prezzo

Aureomicina® appartiene ai farmaci di classe C e per questo il costo è a totale carico del paziente e non può essere richiesto il rimborso al Servizio Sanitario Nazionale. Si può acquistare Aureomicina® crema oftalmica in qualunque farmacia al prezzo di 4,30 euro.

Mentre, Aureomicina® unguento ha un costo di 9,20 euro. Il farmaco si acquista in qualunque farmacia solo in seguito della presentazione di regolare ricetta medica. La ricetta per l’acquisto del farmaco è di tipo ripetibile.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO