Lacrime Artificiali: A cosa servono? Come scegliere le migliori?

Le persone che utilizzano lenti a contatto spesso si trovano a soffrire di fastidi dovuti alla secchezza oculare. Per riuscire a risolvere questo fastidioso problema i farmacisti e gli specialisti consigliano l’uso di prodotti specifici appositamente pensati per il comfort dell’occhio, ovvero le lacrime artificiali.

Nella guida di oggi spiegheremo con attenzione cosa sono le lacrime artificiali, come funzionano e come agiscono per ripristinare l’idratazione dell’occhio e parleremo anche di quali sono le lacrime artificiali migliori in commercio per risolvere questo fastidioso problema.

Lacrime artificiali: cosa sono e a cosa servono

Le lacrime artificiali sono un fluido idratante per gli occhi che grazie alla sua formula specifica si avvicina alla composizione naturale delle lacrime prodotte dai nostri dotti lacrimali. Il nostro liquido lacrimale è un composto da una base acquosa nella quale sono disciolte un gran numero di sostanze diverse come:

  • Sali minerali;
  • Lipidi;
  • Proteine;
  • Varie sostanze protettive.

L’utilizzo delle lacrime artificiali, che riescono a compensare la scarsità o la mancanza delle lacrime naturali, aiuta l’occhio a svolgere la sua naturale funzione lubrificante, evitare la secchezza degli occhi e riprodurre la normale lacrimazione degli occhi.

Le lacrime artificiali sono utili soprattutto per quelle persone che soffrono di secchezza oculare causata dal lavoro contino davanti allo schermo del pc, dalla permanenza in luoghi molto caldi o molto polverosi o dall’utilizzo continuo delle lenti a contatto.

Anche l’età avanzata causa secchezza oculare e le lacrime artificiali possono essere molto utili anche in questo caso. Le lacrime artificiali hanno una composizione specifica a base di acqua e di sostanze che aiutano l’idratazione dell’occhio, facilitano lo scorrimento della palpebra, mantengono l’occhio pulito e forniscono una adeguata protezione alla cornea.

Nella maggior parte dei casi le formule e i componenti delle lacrime artificiali sono a base di sostanze specifiche come:

  • Polivinilalcol;
  • Acido ialuronico;
  • Derivati della cellulosa;
  • Povidone.

Le lacrime artificiali si possono trovare in vendita sia sotto forma di colliri monodose in comodi flaconcini monouso o in confezioni multidose. Il collirio di lacrime artificiali monodose viene venduto in confezioni che contengono un certo numero di piccoli flaconi che si utilizzano una sola volta e che una volta aperti vanno buttati e non riutilizzati.

Il collirio di lacrime artificiali in multidose si apre, viene utilizzato al bisogno e si richiude. Si può comodamente conservare e portare con sé e al suo interno contiene una certa dose di prodotto che consente l’utilizzo in più applicazioni. Il collirio multidose contiene per legge una certa quantità di conservanti, ma ha una scadenza breve e va eliminato una volta passati 30 giorni dall’apertura.

Si consiglia di non utilizzare la confezione dopo la data di scadenza anche se il prodotto si presenta ben conservato. Dopo 30 giorni il collirio perde di efficacia e potrebbe perdere anche le sue proprietà igieniche.

Come si utilizzano le lacrime artificiali?

Le lacrime artificiali si utilizzano facilmente, basta instillarla giusta dose di prodotto nell’occhio come si fa normalmente con qualunque altro tipo di collirio per gli occhi. In genere sono sufficienti una o anche due gocce per occhio per ripristinare la normale idratazione.

Nel caso in cui si opti per dei colliri monodose bisogna utilizzare tutto il contenuto del flacone oppure gettare via il liquido avanzato perché non va riutilizzato dopo l’apertura visto che non prevede la conservazione, a differenza del collirio lacrime artificiali multidose.

Se si portano ogni giorno per abitudine le lenti a contatto è consigliabile utilizzare i colliri di lacrime artificiali anche quando non si indossano le lenti, infatti è buona abitudine mettere una dose di lacrime anche un quarto d’ora circa prima di indossarle per pulire ed idratare l’occhio e rendere più confortevole l’utilizzo delle lenti.

Precauzioni d’uso

Si consiglia di rimuovere le lenti se si inizia a sentire fastidio oppure bruciore o se si nota una irritazione dovuta all’utilizzo di lacrime artificiali. In alcuni rari casi è possibile che le sostanze presenti nella formula delle lacrime artificiali possano venir assorbite dalle lenti e provocare fastidio o irritazione.

Per prevenire e per trattare tutti sintomi connessi alla secchezza degli occhi è consigliabile instillare le gocce di lacrime artificiali almeno sei oppure otto volte ogni giorno. Se i vostri occhi sono particolarmente sensibili consigliamo di chiedere il parere di uno specialista prima di utilizzare qualsiasi tipo di collirio per gli occhi, comprese le lacrime artificiali.

Lacrime artificiali per lenti a contatto: i diversi tipi

Chi indossa abitualmente le lenti a contatto dovrebbe optare per l’utilizzo di un collirio in confezioni monodose proprio perché queste non contengono alcuna sostanza conservante. Le sostanze conservanti potrebbero causare irritazione agli occhi o fastidi perché proprio i conservanti possono in alcuni casi venire assorbiti dalle lenti.

Generalmente i colliri in monodose hanno un costo leggermente più elevato rispetto ai colliri multidose, ma il costo deriva dalla loro maggior sicurezza e dal miglior grado igienico. In questo modo si utilizza sempre un prodotto fresco e sterile a differenza di quando si opta per l’uso di un collirio multidose che in più contiene conservanti.

Se si utilizzano lenti a contatto, per limitare al massimo il rischio di irritazioni e infezioni causate dalla secchezza oculare è consigliabile curare in maniera scrupolosa l’igiene delle mani e delle lenti. Si consiglia di cambiare le lenti con regolarità e facendo attenzione alle istruzioni riportate nel foglietto illustrativo.

Inoltre, non bisogna mai toccare o riporre le lenti con le mani sporche e bisogna sempre tenere pulito e disinfettato il contenitore delle lentine. Il contenitore delle lenti va pulito con acqua bollente periodicamente e va lasciato asciugare prima di riporvi di nuovo le lenti. Il rischio di infezioni si riduce notevolmente con l’utilizzo di lenti a contatto giornaliere.

Si consiglia inoltre di non portare le lenti per troppe ore consecutive e di non utilizzare mai le lenti a contatto mentre si riposa o si dorme. Indossare le lenti a contatto per troppo tempo aumenta il rischio di secchezza oculare.

Lacrime artificiali in commercio: quali scegliere?

Possiamo trovare davvero una vasta scelta di diversi colliri e di lacrime artificiali sia nei negozi di ottica sia sui banchi della farmacia o della parafarmacia. Qui di seguito riportiamo un’accurata ed attenta selezione dei prodotti più amati da chi utilizza lacrime artificiali abitualmente.

Optrex Actidrops 2 in 1 Collirio Reidratante. Ha una formula specifica a base di ingredienti che consentono di reintegrare facilmente i liquidi e di ripristinare il naturale film lacrimale dell’occhio aiutando a lubrificare gli occhi e le palpebre.

Agisce andando direttamente a reidratate la barriera acquosa degli occhi. Si tratta di un collirio di lacrime artificiali senza conservanti e che quindi può essere utilizzato con le lenti a contatto senza causare fastidi o irritazioni.

Nella sua composizione il prodotto contiene acqua, PEG 8000,Sodio cloruro Acido Borico, Ialuronato di sodio, Clorito di sodio, Cloruro di potassio, Clorito di calcio, Cloruro di magnesio e infine Perossido di idrogeno. Si trova nel formato monodose in flaconi da 10 mL.

Lacrimalfa collirio. Aiuta a reintegrare facilmente l’idratazione dell’occhio grazie alla sua particolare formula e consente di ripristinare il naturale film lacrimale dell’occhio. Lubrifica gli occhi e le palpebre e riduce il fastidio causato dalla secchezza.

Reidrata la barriera acquosa degli occhi e facilita la pulizia dell’occhio. Anche in questo caso si tratta di un collirio di lacrime artificiali senza conservanti e che può essere utilizzato con le lenti a contatto senza doversi preoccupare di fastidi o irritazioni che possono essere causate dai conservanti.

Si tratta di una soluzione di lacrime artificiali a base di sostanze come il Sodio cloruro, il Sodio bicarbonato e il Magnesio solfato. Contiene anche Sodio fosfato monobasico e Acqua depurata. Si trova nel formato monodose da 20 flaconcini.

Celluvisc Collirio. Anche questo prodotto aiuta a reintegrare l’idratazione naturale dell’occhio grazie alla sua formula specifica e consente di recuperare il naturale film lacrimale dell’occhio donando una sensazione di freschezza e confort. Lubrifica gli occhi e le palpebre e minimizza o elimina il fastidio causato dalla secchezza oculare.

Reidrata la barriera acquosa naturale degli occhi e rende più facile l’utilizzo delle lenti a contatto. Anche in questo caso si tratta di un prodotto in collirio di lacrime artificiali senza la presenza di conservanti e che di conseguenza può essere utilizzato con le lenti a contatto senza la preoccupazione di eventuali fastidi e irritazioni causate dalla presenza di conservanti.

Il collirio in lacrime artificiali Celluvisc è a base di sostanze specifiche come il Sodio cloruro, il Sodio bicarbonato, il Magnesio solfato, Sodio fosfato monobasico e Acqua depurata. Si trova in commercio nel comodo formato monodose da 20 flaconcini.

Per quanto riguarda le lacrime artificiali multidose, e quindi che contengono conservanti, riportiamo qui di seguito le più utilizzate. Blink Intensive Tears, il collirio di lenti artificiali multidose che consente di avere occhi idratati tutto il giorno e in ogni momento. Si trova in un flacone unico da 10 mL.

EyeDefinition Pro-Vitamin B5 Comfort Tears è il collirio di lacrime artificiali nel flacone da 15 mL. Contiene pro-vitamina B5 che aiuta a migliorare l’idratazione degli occhi anche con le lenti a contatto indossate.

Se non ami mettere il collirio negli occhi puoi scegliere una soluzione spray per nulla fastidiosa o invasiva. Blink Refreshing Spray si utilizza facilmente con una semplice e pratica nebulizzazione. Si utilizza facilmente per idratare gli occhi anche con indosso le lenti a contatto. Ha un PH equilibrato, è un prodotto estremamente delicato e anche biocompatibile.

Si consiglia di non ignorare la secchezza oculare e di procedere con l’utilizzo di lacrime artificiali se il fastidio risulta persistente con l’utilizzo di lenti a contatto.

Se le lacrime artificiali non fossero sufficienti ad eliminare il problema si consiglia di chiedere un consulto al proprio l’oculista. Per qualsiasi dubbio sull’utilizzo di questi prodotti si consiglia di chiedere il parere del medico o dell’oculista o quello del farmacista.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO