Grani di Miglio Occhi: Come Toglierli? Cause e Rimedi

Quando sentiamo parlare dei grani di miglio ci viene subito in mente una pianta, o un seme che potrebbe essere utilizzato, ad esempio, in cucina. In realtà, ciò di cui parleremo oggi non ha niente ha che fare con semi o piante, anzi si tratta di una condizione che può interessare la nostra pelle.

Che cosa sono, quindi, i grani di miglio? Da cosa sono causati questi antiestetici puntini bianchi che compaiono principalmente sul nostro viso? Cosa bisogna fare in questi casi? Ci sono dei rimedi per i grani di miglio oppure no? Si possono togliere?

Andiamo a rispondere insieme a tutte queste domande!

Che cosa sono i grani di miglio? Perché vengono chiamati così?

Con il termine grani di miglio ci riferiamo solitamente ad una particolare condizione che interessa il nostro tessuto cutaneo, soprattutto quello del viso. Più precisamente si tratta della manifestazione di tanti piccoli puntini bianchi dalla consistenza piuttosto solida e ripieni di una sostanza, la cheratina.

grani di miglio causeIl nome grani di miglio deriva dal fatto che, questi puntini bianchi somigliano molto ai semi dell’omonima graminacea e, in questo modo, non vengono confusi con altri tipi di puntini bianchi che possono presentarsi sul volto e su altre parti del corpo.

Bisogna, infatti, prestare attenzione a non confondere i grani di miglio con i comedoni chiusi i quali sono molto simili ai primi ma vanno trattati diversamente in quanto si tratta di due cose ben distinte tra loro. Andiamo quindi a vedere quali sono le cause e i trattamenti dei grani di miglio.

Da cosa sono causati i grani di miglio?

Tra i principali fattori che determinano la formazione di questi puntini bianchi pieni di cheratina, rotondeggianti e semisolidi, ricordiamo soprattutto quelli citati in seguito:

  • Una pulizia del viso scorretta, ad esempio con dei saponi troppo aggressivi e sgrassanti;
  • La mancanza totale della pulizia del viso;
  • Presenza di alcune condizioni patologiche che interessano il tessuto cutaneo, ad esempio la porfiria, il lichen planus o l’epidermolisi bollosa;
  • Il fatto di seguire una radioterapia;
  • Nel caso dei neonati i grani di miglio sono determinati da uno scompenso ormonale denominato cheratinizzazione transitoria;
  • L’applicazione di creme o altri prodotti a base di cortisone;
  • Delle ustioni, o cicatrici dell’acne, o altri tipi di escoriazioni;
  • Lo sviluppo incompleto delle ghiandole sebacee.

Come puoi notare, le cause della formazione di questi antiestetici puntini bianchi sono veramente tante e diverse, ma la più importante è quella che riguarda la detersione della pelle del volto.

Infatti, utilizzare i prodotti giusti per la nostra tipologia di pelle è fondamentale per fare una buona detersione, che non sia né troppo aggressiva né troppo blanda.

Anche i raggi del sole giocano un ruolo fondamentale nella formazione dei grani di miglio. Infatti, con l’esposizione al sole la pelle viene messa sotto stress e potrebbe provare a difendersi formando queste cisti piene di cheratina.

Come facciamo a sapere di avere i grani di miglio?

Riuscire a distinguere i grani di miglio da altre condizioni simili (come, appunto, i comedoni chiusi) è molto semplice. Questi puntini bianchi appaiono in modo improvviso e non hanno un diametro superiore ai due millimetri.

Solitamente compaiono in gruppi, non singolarmente. Infatti è molto raro osservarne uno o due isolati, di solito appaiono in gruppi di almeno una decina di puntini bianchi.

Questi puntini, inoltre, sono impossibili da spremere proprio a causa della loro consistenza solida e di solito interessano principalmente il sesso femminile e i bambini, soprattutto i neonati che hanno delle disfunzioni ormonali.

I grani di miglio non provocano dolore o bruciore, tuttavia sono molto fastidiosi perché si formano nelle zone più visibili del nostro corpo, ossia:

  • Sul naso, soprattutto ai lati;
  • Sul mento;
  • Sulla palpebra mobile;
  • Sul contorno delle labbra;
  • Sulla palpebra inferiore;
  • Sulle guance.

Come vedi, quindi, i grani di miglio vanno a formarsi principalmente sul viso, ossia sulla parte più esposta del corpo. Per questo motivo sono spesso causa di vergogna e disagio per chi ne soffre.

I grani di miglio possono comparire anche sui più piccoli?

Come abbiamo già detto in precedenza, i grani di miglio si manifestano anche sulla pelle dei più piccoli, o meglio, dei neonati. Questo accade per motivi completamente diversi dagli adulti.

Infatti, nei bambini, potrebbe verificarsi una situazione di cheratinizzazione transitoria favorita da degli squilibri ormonali che, ad oggi, non sono stati ancora spiegati dal punto di vista scientifico.

L’aspetto positivo dei puntini bianchi nei neonati, riguarda il fatto che questi inestetismi andranno via via scomparendo, non lasciando la minima traccia, cosa che, negli adulti, non accade.

Cosa bisogna fare in questi casi? Ci sono dei rimedi?

Quindi, nel caso di grani di miglio nei neonati non bisogna prendere alcun tipo di provvedimento in quanto, come abbiamo detto, si tratta di una condizione reversibile che scompare con il tempo.

Negli adulti e negli adolescenti, però, i grani di miglio non spariscono così facilmente. Infatti in questi casi è necessario prendere dei provvedimenti ben precisi se vogliamo sbarazzarci del problema.

Per rimuovere con successo i grani di miglio è consigliabile rivolgersi ad un bravo dermatologo il quale sicuramente ti proporrà di procedere con una rimozione chirurgica dei puntini bianchi. Questa operazione può essere fatta in diversi modi, ossia:

  • Con il laser ad anidride carbonica;
  • Con un ago sterile;
  • Con il bisturi.

In seguito alla rimozione chirurgica dei puntini bianchi probabilmente ti verranno prescritte delle particolari creme a base di acido salicilico e acido glicolico da applicare sulla zona interessata per favorire la corretta guarigione.

Tuttavia la questione non finisce qui. Una volta rimossi i grani di miglio, bisogna infatti adottare delle misure precauzionali per fare in modo che questi non compaiano di nuovo, ma ci occuperemo di questo nel paragrafo successivo.

Si possono prevenire i grani di miglio?

Così come accade in tante altre situazioni, anche nel caso dei grani di miglio la cura migliore è la prevenzione. Per prevenire la comparsa di questi antiestetici puntini bianchi bisogna adottare gli accorgimenti citati in seguito:

  • Utilizzare sempre buoni prodotti per il make-up, che non siano eccessivamente occludenti da non permettere alla pelle di respirare regolarmente;
  • Esfoliare la pelle del viso massimo due volte a settimana, non di più;
  • Utilizzare prodotti detergenti e cosmetici specifici per il proprio tipo di pelle, ad esempio se abbiamo la pelle grassa dobbiamo optare prodotti adatti per questa tipologia.

Infine, ricordati di chiedere sempre un consiglio al tuo dermatologo per risolvere qualsiasi dubbio o per trovare la soluzione più adeguata al tuo caso per la rimozione dei grani di miglio. 

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO