Betadine®: Recensione Completa dei Prodotti e Prezzo

Betadine® è un prodotto farmaceutico commercializzato nel nostro paese dalla casa farmaceutica Meda Pharma Spa. Deve la sua azione allo iodopovidone, il principio attivo che svolge azione importante nei confronti della disinfezione e la pulizia delle lesioni della cute.

In commercio possiamo trovare diverse formulazioni di questo prodotto come gli ovuli e la soluzione vaginale (ginecologico), il collutorio, la soluzione cutanea al 10% in diversi formati, i flaconcini e le cannule per instillazione vaginale, il gel cutaneo, il sapone germicida.

Quanto costa? 

Il prezzo di Betadine® dipende dalla tipologia di prodotto che si acquista. Poiché si tratta di un prodotto che si può acquistare senza ricetta medica è possibile acquistarlo in offerta nelle farmacie on-line.

Come agisce?

Lo iodopovidone ha una attività antisettica e agisce sui batteri Gram positivi e Gram negativi, contro i funghi, i lieviti, i protozoi e contro alcuni virus. Betadine® rispetto allo iodio, ha la caratteristica di essere solubile in acqua e di essere risultare meno irritante.

Rispettando le dosi raccomandate lo iodopovidone viene assorbito scarsamente dalle mucose e non causa alcun tipo di modifica della funzione della tiroide e dei reni quando sono in salute. É un farmaco di automedicazione e per qualsiasi dubbio sull’utilizzo del farmaco si consiglia di chiedere il parere del medico.

Per cosa si usa?

Si può ricorrere all’utilizzo di Betadine® nel caso di:

  • Lesioni della cute;
  • Ferite;
  • Piaghe.

Betadine® è utile nel trattamento delle lesioni cutanee e per l’utilizzo in brevi periodi di trattamento.

Come si usa?

Si consiglia di non superare le dosi raccomandate e indicate sul foglietto illustrativo senza il prima ricorrere al consiglio del proprio medico. Posologia di Betadine®: applicare il prodotto per 2 volte al giorno direttamente sulle piccole lesioni, ferite e sulle infezioni della cute.

La parte disinfettata e lesa si può coprire con garze sterili e con apposite bende adesive. Una quantità di prodotti di 5 mL di soluzione basta a trattare un’area di cute ampia circa 15 cm di lato.

La soluzione ha un colore tendente al marrone, va applicata direttamente sulla cute e va a creare una pellicola in superficie che protegge la pelle e non lascia residui e macchie.

Questo disinfettante va utilizzato solo per un breve periodo di trattamento e se non si riportano risultati si consiglia di chiedere il parere del proprio medico.

Sovradosaggio

Il prodotto si utilizza a livello locale e per questo motivo è estremamente improbabile che si arrivi ad un consumo eccessivo di Betadine®. Nel raro caso di una assunzione di dosi maggiori a quelle consigliate, potrebbe accadere che il farmaco causi i tipici effetti indesiderati dello iodio.

Lo iodio in alte dosi può interferire con il normale funzionamento della tiroide e aumentarne o diminuirne la funzionalità. Nel raro caso di utilizzo di una dose troppo alta di Betadine® 10% in soluzione cutanea si consiglia di avvertire immediatamente il medico o di rivolgersi all’ospedale più vicino ma questa è una situazione piuttosto rara.

Controindicazioni

È assolutamente controindicata la terapia a base di Betadine® nel caso in cui il paziente abbia mostrato nel passato o anche in tempi recenti ipersensibilità allo iodopovidone, o a uno qualunque degli eccipienti che sono contenuti nel medicinale.

Gli eccipienti contenuti in sono: glicerolo, sodio fosfato bibasico biidrato, macrogol lauriletere, acido citrico monoidrato, acqua depurata e sodio idrossido. Per qualsiasi dubbio sull’utilizzo del farmaco si consiglia di chiedere il parere del medico.

Precauzioni per l’uso

In età pediatrica il prodotto deve essere utilizzato solo in caso di necessità effettiva e solo sotto stretto controllo del medico. Nel caso in cui l’impiego del prodotto risulti necessario per periodi di tempo prolungati e/o su superfici corporee molto estese, sulle mucose oppure per l’utilizzo sotto un bendaggio occlusivo bisogna tenere sotto controllo la tiroide e valutare la presenza di disordini tramite appositi test di funzionalità tiroidea.

Risulta necessario interrompere il trattamento con Betadine® minimo 10 giorni prima di fare la scintigrafia con lo iodio marcato, ovvero il test di funzionalità della tiroide. L’ingestione accidentale oppure l’inalazione di Betadine® come di altri tipi di disinfettanti, può causare gravi conseguenze, in alcuni casi anche fatali.

Evitare il contatto con gli occhi, nel caso in cui il disinfettante venga accidentalmente a contatto con gli occhi sciacquare e consultare subito il medico. Conservare il prodotto ben chiuso e lontano da fonti di calore o dalla luce del sole.

Si ricorda di non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza che viene riportata sulla confezione. Il farmaco deve essere utilizzato solo se ben conservato lontano da fonti di luce e calore e ben chiuso. Conservare ad una temperatura sempre inferiore ai 30°C.

Si consiglia di conservare il foglietto illustrativo per avere sempre a disposizione le informazioni necessarie sul prodotto. Per qualsiasi dubbio sull’utilizzo del prodotto si consiglia di chiedere il parere del medico.

Gravidanza e allattamento

Si consiglia di chiedere il parere del proprio medico o del proprio farmacista di fiducia prima di assumere un qualsiasi farmaco durante il periodo della gravidanza o il periodo dell’allattamento.

Durante la gravidanza e/o allattamento qualsiasi farmaco può essere utilizzato solo ed unicamente dopo aver richiesto il consulto del medico e solo dopo aver valutato con lui il rapporto tra i rischi e i benefici sulla madre.

Si consiglia di consultare il medico, prima di utilizzare qualsiasi farmaco, anche nel caso in cui si desideri avere una gravidanza o nel caso in cui se ne sospetti una.

Interazioni con altre sostanze

Lo iodopovidone può avere interazioni con altri farmaci, da considerarsi prima della somministrazione. Può essere necessario interrompere eventuali altre terapie farmaceutiche.

Si consiglia di evitare di utilizzare Betadine® in concomitanza con altri prodotti antisettici e/o detergenti. Si consiglia di non utilizzare contemporaneamente sulla zona di cute lesa e trattata prodotti e medicinali che contengono sali di mercurio oppure composti a base di benzoino.

Potrebbero causare incompatibilità e interazioni con i sali di mercurio, con l’acido tannico, con i carbonati, gli alcali e con l’acqua ossigenata. Se il paziente sta utilizzando altri medicinali anche senza prescrizione medica, deve chiedere un parere al medico o al farmacista prima di iniziare ad utilizzare il Betadine®.

Effetti collaterali

All’utilizzo di Betadine® sono collegati effetti collaterali per il paziente anche gravi di cui si deve tenere conto prima della somministrazione prodotto. In alcuni casi l’utilizzo di questo disinfettante può causare bruciore e/o irritazione. L’uso del prodotto, specie quando prolungato, potrebbe provocare dei fenomeni di sensibilizzazione.

Nel caso in cui si presenti sensibilizzazione si consiglia di interrompere il trattamento a base di Betadine® e di consultare il medico per trovare una nuova terapia che risulti idonea per il paziente.

Lo iodio, reagendo con i tessuti affetti da lesione, potrebbe ritardare la cicatrizzazione.  Seguire con attenzione le istruzioni riportate sul foglietto illustrativo minimizza il rischio che si presentino degli effetti indesiderati.

Gli effetti indesiderati in genere sono transitori e durano per breve tempo. Se dovessero presentarsi è comunque consigliabile chiedere il parere del proprio medico o del proprio farmacista di fiducia.

È necessario comunicare al proprio medico oppure al farmacista eventuali effetti collaterali non noti e non riportati sul foglietto illustrativo. Il medico o il farmacista si occuperanno di informare l’Agenzia Italiana del Farmaco degli effetti collaterali non noti riportati dal paziente. Per qualsiasi dubbio sull’utilizzo e gli effetti indesiderati del farmaco si consiglia di chiedere il parere del medico.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO