Normogin® Compresse Vaginali: A cosa servono? Posologia e Prezzo

Normogin® è un prodotto farmaceutico commercializzato nel nostro paese dalla casa farmaceutica Laboratori Baldacci Spa. Deve la sua azione al bacillo di Döderlein, principio attivo che svolge una azione importante nei confronti del trattamento delle vaginiti e delle patologie associate allo squilibrio della flora vaginale.

Si utilizza per la terapia ginecologica locale e per il recupero della normale flora vaginale. Quindi sostanzialmente rientra nella categoria dei fermenti lattici vaginali.

Il prodotto viene utilizzato per il trattamento e la cura delle vaginiti associate ad una insufficienza ovarica, della leucorrea ipofollicolinica, dei pruriti vulvari, delle vaginiti infantili e delle vaginiti senili e della distrofia vaginale. È un farmaco coadiuvante nel trattamento chemioterapico e nel trattamento antibiotico delle vaginiti dal parassita Trichomonas.

Forme farmaceutiche e dosaggio

Nel nostro Paese può essere trovato in commercio in quanto dotato dell’autorizzazione dell’Agenzia del Farmaco le seguenti forme farmaceutiche di Normogin®:

  • Normogin® 40 mg compresse vaginali in confezione da 4 compresse.

Le compresse vaginali vanno utilizzate esattamente come gli ovuli anche se sono differenti per via degli eccipienti.

Indicazioni terapeutiche

Si può ricorrere all’utilizzo di Normogin® per il trattamento delle diverse patologie associate agli squilibri della flora batterica vaginale. Questo farmaco si utilizza nel caso di:

  • vaginiti causate da insufficienza ovarica;
  • leucorrea ipofollicolinica;
  • vaginiti senili;
  • vaginiti infantili;
  • distrofia vaginale;
  • pruriti vulvari;
  • come coadiuvante nel trattamento chemioterapico e antibiotico delle vaginiti dal parassita Trichomonas.

Meccanismo d’azione

Normogin® è un dispositivo medico che fa parte degli antinfettivi e degli antisettici ginecologici. Il bacillo di Döderlein è il principio attivo del farmaco e costituisce una parte fondamentale dell’ecosistema della vagina nella donna sana ed è il più importante meccanismo di difesa naturale del corpo contro lo sviluppo di patologie causate da microrganismi patogeni.

Il farmaco deve la sua azione alla trasformazione, ad opera del bacillo di Döderlein, del glicogeno (che si trova nelle cellule epiteliali) in acido lattico con un conseguente abbassamento del pH della vagina a valori che vanno dai 3.8 e i 4.4. Si tratta di valori perfetti per la crescita dei lattobacilli, ma del tutto sfavorevoli per la crescita dei microrganismi patogeni che sono dannosi.

L’equilibrio dell’ecosistema della vagina della donna può venire modificato negativamente in alcune situazioni fisiologiche, patologiche oppure iatrogene (ovvero causate da terapie medicinali). La terapia sulfamidica o quella antibiotica, anche se essenziali per il trattamento delle vaginiti, possono provocare l’indebolimento della flora batterica non patogena e perciò può esporre il soggetto al rischio di recidive.

Normogin® è un farmaco formato dal bacillo di Döderlein vivo liofilizzato, che permette di ripristinare la flora batterica naturale vaginale mediante l’applicazione di lattobacilli concentrati che, una volta inseriti in vagina si riproducono velocemente riportando il pH al suo giusto valore in ambiente acido. Normogin® consente di ricreare un habitat sfavorevole allo sviluppo dei germi patogeni e alla loro sopravvivenza.

Posologia e modalità di impiego

Normogin® compresse si assume nella seguente modalità:

  • 1 compressa vaginale 1 o 2 volte al giorno da introdurre in profondità vagina.

Si consiglia di inserire in vagina le compresse la sera prima di coricarsi. Per qualsiasi dubbio che riguardi la posologia di Normogin® durante la terapia si consiglia di chiedere informazioni al proprio medico.

Sovradosaggio

Al momento non sono stati studiati sintomi rilevanti associati ad un sovradosaggio di Normogin®, ma nel caso in cui si assuma una dose eccessiva di farmaco si consiglia di contattare comunque il medico.

Se dimentica di assumere il farmaco è consigliabile non assumere una dose doppia per compensare la dimenticanza. Si consiglia di continuare la terapia normalmente senza variazioni e senza assunzioni doppie.

Controindicazioni

È assolutamente controindicata la terapia a base del farmaco Normogin® nel caso in cui il paziente abbia mostrato nel passato o anche in tempi recenti ipersensibilità ai principi attivi (bacillo di Döderlein) o a uno qualunque degli eccipienti che sono contenuti nel medicinale (lattosio monoidrato, magnesio stearato). Il farmaco contiene lattosio e potrebbe essere mal tollerato dai soggetti sensibili a tale sostanza.

Precauzioni per l’uso

Il prodotto non sostituisce la terapia a base di antibiotici o la terapia chemioterapica, ma è un utile aiuto al ripristino della normalità soprattutto al termine della terapia. Al momento non ci sono ulteriori precauzioni per l’uso da segnalare relative all’assunzione del farmaco Normogin®.

Normogin® a base del bacillo di Döderlein deve essere conservare tra 2°C e 8°C. Il prodotto è valido per 36 mesi. Il periodo di validità indicato sulla confezione si riferisce al prodotto conservato in un confezionamento integro e correttamente conservato.

Non utilizzi il farmaco se al momento dell’apertura la confezione risulta danneggiata o il colore del prodotto alterato. Conservare in un luogo fresco e asciutto lontano da fonti di luce e di calore diretto. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Gravidanza e allattamento

Durante il periodo della gravidanza può accadere che si inizi a soffrire di patologie vaginali. Il farmaco è adatto all’utilizzo in gravidanza, ma deve essere comunque consigliato da un medico. Non assuma alcun tipo di farmaco durante la gravidanza o l’allattamento senza prima aver consultato il suo medico.

Il farmaco è utilizzabile anche durante l’allattamento, ma si consiglia comunque di consultare il proprio medico prima di procedere con la terapia a base di Normogin®. Per qualsiasi dubbio che riguardi l’utilizzo di Normogin® durante la gravidanza o l’allattamento si consiglia di consultare il medico.

Interazioni con altri farmaci

Al momento non esistono interazioni note di Normogin® con altri farmaci. Qualora la paziente noti una interazione non conosciuta e non indicata nel foglietto illustrativo si consiglia di consultare il medico che invierà le informazioni raccolte sulle interazioni notate all’Azienda Italiana del Farmaco.

Effetti collaterali

Al momento non sono noti studi sugli effetti collaterali dovuti alla somministrazione del farmaco Normogin®. Qualora il paziente noti effetti collaterali non conosciuti e non indicati sul foglietto illustrativo, si consiglia di consultare il proprio medico che provvederà ad inviare tutte le informazioni raccolte all’Azienda Italiana del Farmaco.

Ricetta, Regime di Dispensazione e Prezzo

Normogin® è catalogato come farmaco di classe C, quindi è a totale carico del paziente e non viene rimborsato dal Sistema Sanitario Nazionale. Non ci sono note AIFA da segnalare che siano associate al farmaco Normogin®.

Il prezzo di Normogin® è di 13,80 euro per una confezione da 4 compresse vaginali.

Condividere su:

Leggi Anche

mm

Autrice e fondatrice del blog Salutarmente.it. Laureata in Farmacia con lode, da sempre appassionata da tutto ciò che riguarda la salute, l’alimentazione e il benessere.

LASCIA UN COMMENTO