Chirofert: Composizione, Utilizzo e Posologia

Chirofert® è un integratore alimentare funzionale prodotto dalla casa farmaceutica LJ Pharma S.r.l. costituito da una un insieme di sostanze che svolgono importantissime funzioni antiossidanti nell’organismo che contrastano lo stress ossidativo e il danno da radicali liberi.

A cosa serve Chirofert®? Questo integratore è indicato in tutti quei casi in cui si ha la necessità di contrastare l’azione dello stress ossidativo è migliorare una condizione di sub-fertilità della donna che le impedisce il concepimento.

Chirofert integratore

Studi molto recenti condotti sull’infertilità di coppia hanno dimostrato che il danno da radicali liberi potrebbe rappresentare un fattore causale determinante nella patologia.

La senescenza ovarica, la sedentarietà, una scorretta alimentazione, abuso di alcool e fumo, diabete, infezioni, sindrome dell’ovaio policistico sono tutte situazioni che possono causare un incremento della produzione di radicali liberi che sono responsabili di danni a diversi livelli se non adeguatamente contrastati dall’assunzione di antiossidanti.

Infatti, è stato visto che l’infiammazione conseguente al danno da radicali liberi causa un’alterazione della composizione del liquido follicolare con alterazione della qualità degli ovociti che vanno in maturazione e conseguente infertilità o sub-fertilità.

Chirofert® contiene al suo interno una serie di sostanza ad azione antiossidante molto forte e specifica che consentono di ripristinare la normalità nel caso di danno radicalico.

Si può acquistare in farmacia senza bisogno di esibire ricetta medica ed è disponibile in compresse o bustine al prezzo di circa 28 euro per una confezione da 20 unità.

Quanto costa?

Chirofert® si può acquistare in farmacia o parafarmacia al prezzo di 23 euro per una confezione da 20 compresse oppure 28 euro per la confezione da 20 bustine orosolubili.

Per cosa si usa Chirofert®? 

Le indicazioni terapeutiche che si possono leggere anche nel foglio illustrativo sono:

  • coadiuvante nella terapia dell’infertilità femminile che possono essere attribuiti alla produzione di ovociti non completamente maturi le cui cause dipendono dallo stress ossidativo. Infatti, molto spesso le probabilità di concepimento aumentano quando si ha la produzione di ovuli “migliori”;
  • trattamento della sterilità di coppia che non presenta una causa precisa e certa;
  • nella procreazione medicalmente assistita.

Chirofert®: cosa contiene?

I componenti attivi di Chirofert® sono: D-chiro-inositolo, N-acetilcisteina, acido alfa lipoico, acido folico e manganese. Vediamo nel dettaglio la funzione specifica di ognuno.

Il D-chiro-inositolo, abbreviato molto spesso con la sigla DCI, appartiene ad un gruppo di molecole che spesso vengono raggruppate sotto il nome generale di inositolo.

Si tratta di un importante messaggero del segnale di trasduzione mediato dall’insulina e svolge un ruolo benefico molto importante sulla sindrome dell’ovaio policistico.

Infatti, è una sostanza che ha nel nostro corpo ruoli molto importanti tra cui: è capace di abbassare i livelli d testosterone libero e totale, abbassa la pressione sanguigna, migliora il metabolismo dell’insulina migliorando al tempo stesso la sensibilità delle cellule nei confronti di questo ormone e stimola il processo di ovulazione.

L’acido alfa lipoico è un potentissimo antiossidante capace, in virtù della sua struttura chimica, di essere attivo sia all’interno che all’esterno della cellula. Per approfondire meglio questo argomento vi consiglio di leggere il nostro articolo dedicato proprio all’acido alfa lipoico, ai benefici e alle fonti alimentari in cui è possibile attingerlo.

L’N-acetilcisteina è un altro antiossidante molto potente ma allo stesso tempo è anche il precursore del glutatione, una molecola endogena che è essenziale per la regolazione delle reazioni di ossido-riduzione che avvengono nella cellula.

Quello del glutatione, rappresenta uno dei principali meccanismi di difesa che hanno le cellule per proteggersi dall’insulto dei radicali liberi.

Il ruolo svolto da questo tripeptide è anche quello di preservare il patrimonio genetico delle cellulare e quindi la possibile comparsa di focolai tumorali.

L’acido folico è una sostanza indispensabile per la crescita e la divisione cellulare in quanto svolge un ruolo importantissimo nella sintesi di proteine, DNA ed emoglobina.

Questa sostanza non viene prodotta dal nostro organismo ma necessita di essere assunto con il cibo e ne sono ricchi i vegetali a foglia verde.

Il fabbisogno quotidiano di acido folico è di 200 microgrammi che raddoppia nelle donne in gravidanza.

Assumere acido folico per almeno due mesi prima del concepimento e per tutta la durata della gravidanza è in grado di ridurre fino al 70% l’insorgenza di anomalie a carico del sistema nervoso del nascituro.

Infine, il manganese è un minerale essenziale per la regolazione di moltissimi processi fisiologici che avvengono all’interno del nostro organismo svolgendo un azione sinergica con il D-chiro-inositolo.

Voltiamo pagina per approfondire la posologia.

Come si assume Chirofert®? 

La posologia di Chirofert® prevede l’assunzione di 1-2 bustine o compresse da assumere a stomaco vuoto.

Il trattamento con questo integratore va iniziato almeno un mese prima del concepimento per consentire a tutti i principi attivi di predisporre il corpo ad ovulare correttamente ed accogliere successivamente una gravidanza.

La durata totale del trattamento deve essere valutata con l’aiuto del medico specialista e non va sospeso di spontanea volontà.

Chirofert® bustine è un granulato ottenuto mediante la tecnologia brevettata G MatrixLipid™ che censente di rilasciare gradualmente i principi attivi contenuti nella formulazione.

In particolare, l’acido lipoico e l’N-acetilcisteina vengono rivestiti con una matrice lipidica che consente di ottenere gastroprotezione e un rilascio prolungato nel tempo fino a tre ore per l’N-acetilcisteina e fino a 6 ore per l’acido lipoico.

Leggi Anche:

20 COMMENTI

  1. Salve ho 30 anni e da 5 giorni prendo chirofert comprese una altra giorno..Visto che sono una atleta sempre attenta a tutto ho notato che mi sono gonfiata…Volevo sapere si fa ingrassare questi integratori??Devo fare una certa dieta??aspetto la vostra risposta..Cordiali saluti

  2. Buongiorno dottoressa io sn daniela e ho 32 anni volevo sapere la differenza tra ghirofert 500 e ghirofol per ovaio policistico e stress. da no gravidanza quale mi consiglia? Grazie

    • Ciao Daniela, partiamo con ordine. Chirofol 500 contiene: inositolo, acido folico, vitamina B12 e manganese. Trova impiego nel trattamento dei sintomi associati alla sindrome dell’ovaio policistico, irsutismo, insulino resistenza, sindrome metabolica e diabete di tipo II.
      Chirofert contiene: inositolo, acido folico, manganese, superossidodismutasi e acido lipoico. Si utilizza negli stessi casi di Chirofol ma trova impiego anche nei protocolli di fecondazione assistita quando si ritiene che migliorando la qualità oocitaria possa aumentare le probabilità di fecondazione.

  3. salve dottoressa
    è possibile che con chirofert si aumenti di peso? non parlo di semplice gonfiore ma proprio aumento di peso.
    e dopo quanto tempo si potrebbe “rimanere incinta “?

    • Salve, dubito che questo prodotto possa causare aumento di peso. E’ difficile stabilire un tempo preciso entro il quale si ha più probabilità di rimanere incinta.

  4. Buona sera Dottoressa,
    Dopo 2 mesi di assunzione di chirofert mi è stata diagnosticata una lieve alopecia areata. Può esserci una correlazione?
    Cordialmente
    Melissa

  5. Buongiorno dottoressa la mia ginecologa mi ha detto di assumere chirofert ma ho letto che contiene frutti ma nn è specificato che tipo di frutta è (sono allergica a pesca albicocca kiwi noci arachidi e mandorle)…lei x caso è a conoscenza del frutto?? Mi sa consigliare un altro integratore che si avvicini molto a chirofert ma che nn contiene frutta??

    • Ciao Angela, all’interno del foglio illustrativo viene riportata la dicitura “aromi” ma non ci è dato sapere quali siano. Purtroppo non sono a conoscenza della composizione di questi aromi. L’unica cosa che può fare è cercare il numero del servizio clienti.

  6. Salve dottoressa,
    il mio dermatologo mi ha consigliato di assumere Chirofert per tre mesi insieme ad altri prodotti che potrebbero aiutare a migliorare la mia pelle. Sono stata diagnosticata con dermatite periorale… Il problema è che da quando assumo CHirofert la mia pelle è molto peggiorata. È possibile che il farmaco abbia effetti collaterali sulla pelle?

    • Salve, non ho mai letto nulla a riguardo ma se crede che la causa sia l’integratore allora dovrebbe sospenderlo.

  7. Buongiorno dottoressa,
    Ho appena scoperto di essere incinta dopo quasi solo due mesi ke prendo chirofert, e soffro di ovaia policistica, le volevo chiedere se le posso continuare a prendere oppure no? Cosa mi consiglia? Grazie

  8. Buongiorno dottoressa,sono Enza,piacere.
    Volevo chiederle un informazione su chilofert.
    È un mese che lo assumo,ma ho vari disturbi intimi,è normale.
    Grazie

    • Piacere mio signora Enza. Non credo che i suoi disturbi intimi siano da associare all’assunzione di questo integratore. In ogni caso le consiglio una visita ginecologica per valutare la presenza di eventuali infezioni da curare prontamente.

  9. Salve dottoressa. Sono luigia ho 28 anni.Ho una domanda.. E da una settimana che sto assumendo chirofert plus adesso x motivi di influenza e mal di denti stamattina ho dovuto prendere l’antibiotico augmentin. Posso tranquillamente continuare a prenderlo oppure mi puo cambiare l’effetto di chirofert?? La ringrazio anticipatamente ..

  10. Salve, dottoressa volevo sapere se c’erano differenze tra chirofert in bustina e chirofert in compresse.
    Grazie mille
    Francesca

    • Ciao Francesca si, piccole differenze. Ti riporto qui la quantità specifica per ciascun ingrediente.
      Chirofert compresse (dose per due compresse): D-chiro-inositolo 1000 mg, Acido alfa-lipoico 600 mg, Superossidodismutasi 20 mg, Acido Folico 400 mcg, manganese 10 mg.
      Chirofert bustine (dose per due bustine): D-chiro-inositolo 1000 mg, Acido alfa-lipoico 600 mg, N-acetil-cisteina 600 mg, Acido folico 400 mcg, manganese 4 mg.

      Non ci sono differenze sostanziali ma sono prodotti tutto sommato molto simili.

LASCIA UN COMMENTO