Flebinec®: integratore utile per mantenere in salute l’apparato circolatorio e linfatico

Flebinec® è un integratore alimentare prodotto dalla casa farmaceutica Biofutura Pharma S.p.A., società che fa parte del gruppo Alfasigma.

Questo prodotto è indicato per sopperire ad un diminuito apporto di nutrienti quali diosmina, troxerutina ed esperidina, importanti per garantire le buone condizioni della circolazione venosa.

Inoltre, questo integratore alimentare aiuta il mantenimento del tono venoso e favorisce la riparazione e la protezione dei vasi.

Gli ingredienti contenuti in Flebinec® rivestono anche un ruolo importante nell’aiutare il drenaggio linfatico, in modo da diminuire il ristagno di liquidi nei tessuti e soprattutto a livello dei muscoli, il che dona una sensazione di leggerezza durante il movimento.

Passiamo ad analizzare nel dettaglio tutte le proprietà di Flebinec®, rispondendo alle domande e curiosità più comuni.

Quanto costa?

In commercio è presente la confezione da 14 bustine al costo di 17,00 euro, sufficiente per quattordici giorni di terapia.

Come per la maggior parte degli integratori alimentari, esiste la possibilità di trovarlo a prezzi più bassi in farmacie e parafarmacie che decidono di dispensarlo attraverso delle promozioni stagionali.

Tuttavia, anche le numerose farmacie online possono mettere a disposizione il prodotto a costi inferiori applicando sconti e promozioni anche per confezioni multiple.

Passiamo ora ad analizzare la composizione dettagliata del prodotto e l’azione svolta da ogni singolo componente.

Cosa contiene questo integratore alimentare?

Flebinec® è formulato combinando tre flavonoidi: diosmina, troxerutina ed esperidina, ai quali viene aggiunta la L-carnitina in una miscela micronizzata. Questo tipo di tecnica consente di ottenere dei granuli più piccoli e quindi più facilmente solubilizzabili.

Le sostanze usate per la formulazione di Flebinec® sono di origine naturale e lavorano con meccanismi sinergici, combinando le azioni antiossidanti con la capacità di migliorare la tonicità vascolare e il flusso linfatico e venoso.

Il prodotto è formulato in bustine per cui ai principi attivi vanno aggiunti gli eccipienti necessari per allestire la forma farmaceutica.

Come edulcorante viene usato il sucralosio, che è molto più dolce del saccarosio, così come dell’aspartame. La sostituzione dell’aspartame è vantaggiosa, non solo perché si assicura un potere dolcificante maggiore, ma anche per evitare di aggiungere alla formulazione una fonte di fenilalanina, amminoacido dannoso per chi soffre di fenilchetonuria.

La bustina ha come sapore un aroma delicato agli agrumi che rende l’assunzione anche dissetante e piacevole.

Come agiscono i componenti della formulazione?

I componenti di Flebinec® lavorano sinergicamente per garantire che i vasi si mantengano in buona salute, ma non solo.

La diosmina rientra, infatti, in numerose formulazioni utilizzate nei problemi circolatori, tra cui l’insufficienza venosa. Si tratta di un flavonoide distribuito ubiquitariamente in natura, soprattutto nelle specie vegetali di Citrus, Ruta e Bucco. Possiede attività antiedematosa, antivaricosa, antinfiammatoria, che consentono la protezione del microcircolo ed il drenaggio dei vasi linfatici.

Non a caso in Flebinec®, è presente anche l’esperidina, che condivide con la diosmina molte azioni di protezione della muscolatura e dell’endotelio vasale. Presenta una forte attività antiossidante protettiva soprattutto a livello dei capillari che rappresentano le strutture vascolari più deboli e fragili. È particolarmente diffusa nella buccia degli agrumi, che come è noto, presenta elevata attività antiossidante, tanto da essere spesso consumata sotto forma di infusi o decotti.

La troxerutina è un bioflavonoide, pertanto condivide con le molecole della stessa classe di appartenenza, una elevata attività antiossidante. Inoltre, essa potenzia l’azione della vitamina C e dell’adrenalina, con conseguente vasocostrizione, che si espleta con un aumento del tono vasale. In questo modo si potranno arginare efficacemente i disturbi legati al ritorno venoso a livello degli arti inferiori che provoca dolore e gonfiore con successiva difficoltà di movimento. La troxerutina, inoltre, ha un effetto opposto a quello dell’istamina, con conseguente potenziamento della vasocostrizione e riduzione del fenomeno di dilatazione dei vasi sanguigni.

In ultimo la L-carnitina, sintetizzata anche dal nostro organismo a livello epatico, favorisce il metabolismo energetico cellulare con conseguente rafforzamento della muscolatura e dell’endotelio vasale, ed un miglioramento generale del ritorno venoso.

Passiamo ora ad approfondire altri aspetti importanti legati all’assunzione di questo prodotto: la posologia, le avvertenze e gli eventuali effetti collaterali.

Inoltre, ci soffermeremo ad analizzare quali sono le opinioni di chi l’ha utilizzato e se funziona o meno per risolvere i problemi di gonfiore agli arti che possono attecchire specie con l’arrivo del calore. Voltiamo pagina per approfondire.

Come assumere Flebinec®?

La posologia consigliata è di una bustina al giorno da assumere preferibilmente a stomaco pieno, sciolta in un abbondante bicchiere d’acqua.

Generalmente si sceglie di seguire dei cicli, che prevedono l’assunzione del prodotto per un determinato periodo di tempo, seguito dalla sospensione per evitare che l’organismo si abitui alle concentrazioni delle sostanze attive presenti, in modo da non diminuirne l’efficacia delle successive assunzioni.

Qualora si voglia continuare ad assumere il prodotto in dosi maggiori e per periodi di tempo particolarmente lunghi va sentito il parere del proprio medico, soprattutto per cercare di collocare la somministrazione di Flebinec® nell’ambito di una terapia precisa e pianificata.

Ci sono delle avvertenze e delle controindicazioni?

Come per qualsiasi integratore, vale anche per Flebinec® la regola di non superare mai la dose consigliata, o almeno non farlo arbitrariamente, senza cioè sentire il parere del proprio medico.

Per salvaguardare le caratteristiche fisiche della formulazione, va conservato in luoghi asciutti, al riparo da fonti di luce e calore.

Si consiglia di tenere Flebinec® lontano dalla portata dei bambini, soprattutto se di età inferiore ai tre anni.

Trattandosi di un integratore assolutamente naturale, le controindicazioni di questo prodotto sono poche se non del tutto assenti.

Questo prodotto non va assunto per risolvere problemi di circolazione che potrebbero interessare le donne nel periodo della gravidanza.

Infatti, non è raro che durante questa fase le gestanti abbiano dei problemi di questo genere, che però è preferibile risolvere con altri metodi, evitando l’assunzione di integratori alimentari o farmaci, per i quali non si possono prevedere gli effetti sull’accrescimento del feto.

Vi sono effetti collaterali?

Si tratta di sostanza di origine naturale con delle funzioni benefiche per il nostro organismo, soprattutto quella antiossidante, che aiuta, non solo la circolazione sanguigna in generale, ma previene anche il danno ossidativo da radicali liberi che può verificarsi in tutti i tessuti.

Per questa ragione, Flebinec® non dà particolari effetti collaterali, soprattutto se assunto nelle modalità e nelle dosi consigliate dal medico o dal farmacista.

Flebinec® funziona?

Tutti coloro che hanno fatto uso e continuano a ricorrere a questo integratore alimentare, hanno pareri positivi e sono concordi nel confermare l’efficacia del prodotto, sia nel prevenire la permeazione di fluidi attraverso i vasi, in modo da non appesantire i tessuti con grossi carichi di acqua, sia nel migliorare il tono della muscolatura vasale.

Inoltre, l’attività antiossidante, risulta protettiva non solo per l’endotelio venoso, ma anche per tutti gli altri tessuti dell’organismo. Pertanto tale proprietà estende l’efficacia di Flebinec® nel miglioramento dello stato ossidativo generale dell’organismo.

Spesso le formulazioni in bustine presentano un difetto che ne rende poco gradevole l’assunzione: il sapore non sempre buono. Non è il caso di Flebinec® perché molti pazienti che ricorrono a tale integratore alimentare ne apprezzano anche il sapore, definendolo gradevole, dissetante ed aromatico.

Chi ha assunto e continua ad assumere Flebinec®, riesce ad apprezzare la sua efficacia soprattutto nel periodo estivo, quando con l’aumentare del caldo, si avvertono sintomi dati da piccoli problemi circolatori, come pesantezza agli arti inferiori, che si manifesta talvolta con difficoltà nei movimenti più usuali.

Naturalmente, trattandosi di un integratore alimentare, vale la solita regola che la sua assunzione vada inquadrata nell’ambito di un corretto stile di vita, che prevede un’alimentazione appropriata ed equilibrata, accompagnata da lunghe passeggiate, con l’assunzione, inoltre, della giusta quantità di acqua.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO