Venoplant® compresse e gel: prezzo e opinioni

Venoplant® è un integratore alimentare prodotto dalla casa farmaceutica Aesculapius, utile in tutti i casi in cui problemi al microcircolo arrechino fastidiosi sintomi soprattutto a livello degli arti inferiori, quale gonfiore, dolore e bruciore.

Grazie alla sua formula con estratti di meliloto e Centella asiatica, questo integratore può essere impiegato per coadiuvare terapie farmacologiche pensate per il trattamento di vene varicose e fragilità capillare.

Questo prodotto, inoltre, può essere utilizzato per dare sollievo a tutti coloro che soffrono di stanchezza e pesantezza alle gambe, sintomi dovuti anche a stili di vita e lavori che prevedono di rimanere per molte ore in piedi.

Ma è il momento di analizzare questo prodotto più nel dettaglio, passando in rassegna tutte le caratteristiche riguardo forma farmaceutica, costo, meccanismo d’azione dei costituenti e particolari avvertenze da tener presenti prima di assumere questo integratore alimentare.

Quanto costa?

La casa farmaceutica mette a disposizione una confezione costituita da venti compresse sufficienti per venti giorni di terapia, al costo di 17,50 euro.

Il prezzo appena indicato si riferisce a quello di listino, cioè quello con cui la casa produttrice consiglia la dispensazione al pubblico. Questo vuol dire che esiste la possibilità di acquistare il prodotto approfittando di sconti promossi da farmacie e parafarmacie, o ricercando la farmacia online che lo dispensi al costo più basso.

Questa è la sola formulazione di Venoplant® per la via orale, ma ne esistono altre destinate alla via topica, indicate per risolvere particolari affezioni, che descriveremo a fra breve.

Cosa contiene Venoplant®?

Questo integratore alimentare contiene come molecole farmacologicamente attive: diosmina micronizzata combinata ad estratti di meliloto e Centella asiatica.

A questi vanno aggiunti tutti gli eccipienti necessari per allestire la forma farmaceutica.

Venoplant®, non contiene glutine o lattosio, e può essere assunto da tutti coloro che soffrono di allergie, intolleranze o altre forme di ipersensibilità verso queste molecole.

A cosa si deve la sua efficacia?

Il mix pensato per la formulazione di Venoplant® funziona grazie alla sinergia nei meccanismi d’azione dei vari componenti: analizziamole nel dettaglio.

La diosmina è un flavonoide abbastanza abbondante nel mondo vegetale che rientra nelle formulazioni adatte a combattere le affezioni del microcircolo, grazie alla sua azione tonica nei confronti delle vene. Infatti, questo componente vegetale è capace di aumentare la resistenza vascolare e ridurre al tempo stesso la permeabilità capillare: due azioni che mancano quando si soffre di insufficienza venosa.

L’aumento del tono venoso è dovuto ad una diminuzione del metabolismo della noradrenalina a livello della parete dei vasi, per inibizione dell’enzima deputato. Inoltre, a livello del microcircolo, la diosmina aiuta a mantenere l’equilibrio tra i processi di coagulazione e di fibrinolisi, riducendo la degradazione della fibrina.

In più la diosmina ostacola l’aggregazione dei globuli rossi favorendo una maggiore fluidità del sangue nei vasi di calibro più piccolo. Studi recenti dimostrerebbero che questo flavonoide diminuisce la permeabilità capillare in quanto va a ridurre l’aderenza dei leucociti sull’endotelio dei vasi. La diosmina è anche in grado di proteggere i vasi per inibizione del rilascio di mediatori coinvolti nei processi infiammatori.

L’estratto di meliloto apporta alla formulazione una notevole quantità di flavonoidi, triterpeni e melilotoside, una molecola che per in seguito ad una reazione chimica da origine alla cumarina, sostanza dalle note attività anticoagulanti e toniche nei confronti dei vasi di grande e piccolo calibro.

L’estratto di meliloto presenta importanti attività antiedematose e per questo motivo trova largo impiego in prodotti contro le emorroidi, l’insufficienza venosa cronica, in caso di ecchimosi e fragilità capillare. In medicina popolare è da sempre usato anche come diuretico ed antispasmotico.

La Centella asiatica contiene steroli e flavonoidi ma le sostanze più interessanti di questa specie botanica sono l’asiaticoside e il madecassicoside ai quali è attribuita l’attività farmacologica.

In India trovava particolare impiego per la cura di ferite e piaghe grazie all’azione cicatrizzante delle due molecole appena citate, capaci di stimolare la sintesi di collagene e dei mucopolisaccaridi. Per queste proprietà, la Centella asiatica viene utilizzata con successo nelle preparazioni per la fragilità capillare, per combattere i sintomi da insufficienza venosa, per la cura delle emorroidi, per la cura dell’eritema solare e come antipruriginoso.

Sono presenti in commercio anche formulazioni per uso topico utilizzate per il trattamento di affezioni locali che sfruttano tutte le proprietà dei componenti appena descritti:

  • Venoplant® crema gel è una crema drenante e dermotrofica che aiuta il miglioramento fisiologico del microcircolo, grazie alla presenza di escina ed eparina che si aggiungono agli estratti di centella e meliloto;
  • Venoplant® Procto gel è un dispositivo medico usato per la sua azione lenitiva in affezioni come emorroidi. Il pH debolmente acido della formulazione rispetta l’ambiente della zona di applicazione, donando una piacevole sensazione di sollievo;
  • Venoplant® Trauma gel invece è un prodotto utile in caso di cadute, urti ed ustioni superficiali.

Le formulazioni topiche contengono come sostanza emulsionante ovoil-gluatinate che rende tali dispositivi tollerabili anche per le pelli sensibili oltre ad aumentare l’efficacia dell’assorbimento dei componenti presenti.

Come assumere il prodotto?

La posologia consigliata di Venoplant® è di una compressa al giorno deglutita con un bel bicchiere di acqua.

L’efficacia del prodotto dipende dall’abbinamento ad un corretto stile di vita, in cui deve essere contemplata l’assunzione di una giusta quantità di acqua giornaliera accompagnata da lunghe camminate e da un’alimentazione ricca di tutti i nutrienti necessari specie alimenti ricchi di vitamina C.

Se i sintomi che hanno spinto a ricorrere a questo integratore alimentare dovessero permanere o peggiorare va sentito il parere del medico che, dopo un’accurata vista, sarà in grado di scegliere la migliore terapia per il vostro problema.

Quali sono le avvertenze? E le controindicazioni?

Per preservare l’integrità della formulazione, le compresse vanno conservate in un luogo fresco ed asciutto, al riparo da fonti di luce e calore diretti.

Non bisogna superare la dose consigliata e va ricordato che, come per tutti gli integratori, Venoplant® non va considerato come sostituto di nessun cibo e va inserito in uno stile di vita corretto.

Non è adatto all’impiego nell’infanzia e va tenuto lontano dalla portata dei bambini soprattutto se con età inferiore ai tre anni.

L’uso in gravidanza non è consigliato ed in allattamento in quanto, non essendo presenti studi su questo integratore in queste fasi della vita di una donna, non è prevedibile la comparsa e l’entità degli eventi avversi.

In generale, se vengono seguiti tutti consigli riguardanti la posologia, Venoplant® è un integratore alimentare molto ben tollerato.

Venoplant® funziona?

Le opinioni su questo integratore alimentare sono positive, riscontrando favori soprattutto nel mondo femminile.

L’assenza di glutine e lattosio rappresenta una proprietà apprezzata, dato il numero sempre crescente di persone che sono eccessivamente sensibili a queste molecole.

Venoplant® non viene impiegato solo come coadiuvante nella terapia per l’insufficienza venosa o altre affezioni che interessano il microcircolo, ma molte persone, soprattutto donne, lo usano per combattere i sintomi da pesantezza, gonfiore e dolore alle gambe, sintomi dovuti a un lavoro che prevede di passare molte ore in piedi.

LASCIA UN COMMENTO