Shampoo Dermatite Seborroica: Cosa Usare?

La dermatite seborroica è disturbo dermatologico che colpisce il cuoio capelluto che provoca prurito intenso, desquamazione cutanea, arrossamento ed irritazione della cute e forfora persistente. Tale disturbo è molto spesso presente nei neonati ed è conosciuto in questo caso come crosta lattea.

Abbiamo già ampiamente parlato della dermatite seborroica e crosta lattea in un articolo approfondito sull’argomento. Questa malattia può, in alcun casi, colpire anche il viso, il torace, la schiena e altre zone in cui è presente una concentrazione elevata di ghiandole sebacee.

Oltre all’utilizzo di farmaci specifici che possono attenuare i sintomi (sul mercato, ad oggi, non esistono principia attivi che risolvano il problema), sono molti i prodotti destinati alla cura del corpo, che devono essere utilizzati per la detersione delle zone interessate. La domanda che in molti si pongono è: quale shampoo usare per combattere il problema?

La dermatite seborroica è una malattia che sostanzialmente non ha effetti negativi sullo stato di salute generale del soggetto: l’unica conseguenza che costituisce un vero e proprio disagio e imbarazzo per chi ne soffre è il contatto con le persone, lo stare in pubblico quando appunto essa si manifesta in zone visibili del corpo. Non è assolutamente contagiosa, è una malattia che tende a cronicizzare ma utilizzando magari uno shampoo medicato per i capelli affetti dalla dermatite e curando il cuoio capelluto si possono avere notevoli miglioramenti.

Shampoo per dermatite seborroica: le cause della malattia

La dermatite seborroica è un disturbo che colpisce molte persone e si può manifestare in diverse parti del corpo.

Quella più frequente è certamente quella sul cuoio capelluto, che richiede quindi l’utilizzo di shampoo delicati e appositamente studiati per non peggiorare la situazione e tenere la malattia sotto controllo, specialmente se è diventata cronica.

Tra le cause che la scatenano, ancora non meglio specificate dalla scienza medica, vi è ad esempio la Malassezia furfur, ossia un fungo che può crescere insieme ad altri batteri e favorire la secrezione oleosa della pelle.

In questo caso utilizzare lozioni che contengono un agente antimicotico può essere una soluzione. I farmaci che si utilizzano sono quelli che contengono principi attivi dalla chiara indicazione anti-micotica come miconazolo, ketoconazolo, ecc.

Shampoo dermatite seborroica tipologie ed utilizzo

Altra causa che provoca la dermatite seborroica può essere il cambio di stagione: di fatto gli episodi maggiori avvengono durante l’inverno. Alla base del disturbo possono esserci, inoltre, patologie neurologiche: soggetti affetti da morbo di Parkinson, ad esempio, spesso sono più colpiti dal disturbo.

Ultima ma non meno importante causa è ascrivibile a situazioni stress ed affaticamento: periodi stressanti, momenti particolarmente faticosi dal punto di vista di impegno fisico e psicologico, possono avere ritorsioni negative sulla nostra pelle dando luogo a diversi disturbi; tra questi, appunto, la dermatite seborroica.

Probabilmente a scatenare la malattia sono gli effetti negativi sul sistema nervoso che si collegano a disturbi neurologici e lo stress. Sta di fatto che molti che soffrono di questo disturbo vivono periodi di forte stress.

Essendo un disturbo che tende a cronicizzare, è importante agire in via preventiva e continuativa con prodotti corretti e farmaci, quando prescritti dal medico, che possano contrastare l’acuirsi della malattia. Gli shampoo per dermatite seborroica sono quindi fondamentali e per questo bisogna capire attentamente come approcciarsi a questo mondo.

Shampoo per dermatite seborroica: quale scegliere?

Come anticipato poco fa, la dermatite seborroica tende a cronicizzare. Una vera e propria terapia per liberarsene completamente non esiste.

C’è, però, un modo per tenere il disturbo sotto controllo, anche con l’utilizzo di shampoo appropriati.

Tutto dipende dalla tipologia di pelle che si va a trattare, dalla gravità del disturbo, dai sintomi.

In casi molto gravi, oltre a shampoo e lozioni per i capelli, si possono prescrivere anche farmaci per uso orale.

Anche per la scelta dello shampoo migliore è importante fare riferimento al proprio dermatologo, che potrà suggerire l’utilizzo di shampoo a base di zinco, acido salicilico, catrame di carbone, selenio, ketoconazolo oppure cortisonici per applicazioni locali. La cosa importante da capire è se avete una dermatite seborroica secca o grassa perché da questo dipenderà la scelta dello shampoo.

Oltre ai classici prodotti, non possono mancare i rimedi naturali. Sostanze come l’Aloe vera, l’olio di iperico, l’Echinacea purpurea e la malva, che spesso rientrano nella composizione di prodotti destinati alla detersione dei capelli che possono alleviare i disturbi della dermatite seborroica.

E’ importante lasciare agire i prodotti per il tempo necessario, indicato solitamente sul flacone, in modo che gli elementi nutritivi e i principi attivi possano agire completamente ed espletare la loro funzione lenitiva. E’ altrettanto importante lavare i capelli con delicatezza e con acqua e getto del phon non troppo caldi per non irritare maggiormente il cuoio capelluto.

Gli shampoo per dermatite seborroica possono essere acquistati in farmacia oppure parafarmacia.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO