Costo Lenti a Contatto: Dove Comprarle?

Le lenti a contatto sono di diversi tipi e di tante marche e hanno anche costi diversi. Ci sono le mensili e le giornaliere, le settimanali e le quindicinali. Quelle con più o meno contenuto di acqua, quelle classiche o colorate.

Se devi acquistare delle lenti a contatto per la prima volta puoi trovare in questo articolo tutti i consigli utili per la scelta.

Oggi metteremo i vari tipi di lenti a contatto a confronto, parleremo dei prezzi e evidenzieremo sia i pro che i contro dei vari formati.

Cosa hanno in comune?

Le varie tipologie di lenti a contatto elencate sono simili perché morbide. Al momento le vecchie lenti a contatto rigide non sono più utilizzate se non in alcuni casi particolari. Le lenti a contatto morbide sono molto confortevoli e sono facili da utilizzare anche per i principianti.

Sono utilizzabili ogni giorno e non danno fastidio. Tutti i tipi di lenti sopra citate sono utili per correggere i diversi difetti visivi come la miopia, la presbiopia e l’astigmatismo e consentono di avere una visione ottimale e più ampia rispetto agli occhiali.

Quali sono le differenze tra i vari tipi di lenti?

La durata è la differenza maggiore tra i vari tipi di lenti. Le giornaliere vanno cambiate ogni giorno, le settimanali ogni settimana, le quindicinali ogni quindici giorni e le mensili ogni trenta giorni. Si consiglia di non utilizzare le lenti a contatto per più di 8 ore al giorno. Le lenti a contatto giornaliere non hanno bisogno di manutenzione, si possono indossare e gettare senza bisogno di conservarle.

Le lenti settimanali, quindicinali e mensili devono invece essere conservate nel porta lenti con soluzione salina o soluzione unica quando non utilizzate. Le lenti a contatto sono in genere realizzate in silicone idrogel (un materiale morbidissimo di ultimissima generazione). Le lenti a contatto giornaliere sono più ricche di acqua, più morbide e leggere, di conseguenza sono più confortevoli, ma non sempre coprono tutti i difetti della vista.

Le lenti a contatto più durevoli sono, invece, prodotte anche per gli astigmatici.

Quali lenti scegliere?

Per chi utilizza solo raramente le lenti a contatto è consigliabile acquistare le lenti a contatto giornaliere. Chi invece ha necessità di utilizzare le lenti ogni giorno è più indicato acquistare le lenti a contatto mensili, ma anche per un utilizzo quotidiano le lenti a contatto giornaliere sono ugualmente consigliabili.

Le lenti giornaliere sono più costose, ma sono anche più confortevoli e più igieniche perché non hanno bisogno di essere conservate. Non è facile stabilire quale tipo di lente sia più adatta perché dipende dalle esigenze e si tratta di una scelta del tutto personale. La scelta dipende dalle diverse abitudini e dal tipo di comfort cercato.

Se cerchi una media tra comodità e igiene puoi scegliere le lenti settimanali o quindicinali. Restano più fresche rispetto a quelle mensili, non bisogna cambiarle ogni giorno, i costi sono minori rispetto alle lenti a contatto giornaliere e il comfort è maggiore rispetto a quelle mensili. Le lenti a contatto annuali invece non sono più tanto utilizzate perché hanno un costo elevato e un confort minore perché bisogna conservarle per un lungo pericolo.

Se il tuo obiettivo è trovare una media fra il confort e il costo la soluzione migliore sono le lenti a contatto mensili. Nel paragrafo seguente troverai un confronto tra le varie marche di lenti a contatto disponibili sul mercato e sui prezzi medi.

Quanto costano?

I costi delle varie lenti a contatto sono diversi a seconda della fama del marchio e della durata nel tempo. Le lenti a contatto giornaliere costano in media dagli 8 ai 30 euro a seconda di quante lenti sono contenute nella scatola e a seconda del marchio.

Le lenti a contatto settimanali costano in media dai 18 ai 70 euro a seconda di quante lenti sono contenute nella scatola e a seconda del marchio del prodotto.

Le lenti a contatto quindicinali costano in media dai 15 ai 70 euro anche in questo caso a seconda di quante lenti sono contenute nella scatola e a seconda del marchio.

Le lenti a contatto mensili costano in media dai 15 ai 50 euro anche in questo caso a seconda di quante lenti sono contenute nella scatolina e a seconda del marchio del prodotto.

Infine, le lenti a contatto annuali costano in media dagli 80 ai 140 euro. In questo caso si parla per ogni lente. Le lenti a contatto annuali sono contenute in genere in piccole boccette in vetro e non in scatole.

I confronti

Qui di seguito riportiamo i confronti tra le lenti a contatto di ogni tipo più utilizzate al momento.

Le lenti a contatto giornaliere più famose sono le Dailies Aquacomfort Plus e le Focus Dailies entrambe prodotte dall’azienda Alcon. Sono utili a correggere la miopia e l’ipermetropia. Le Dailies Aquacomfort Plus sono adatte a chi ha occhi molto secchi e che si irritano facilmente. Contengono un agente lubrificante che si attiva ogni volta che il soggetto sbatte le ciglia. Questo tipo di lenti sono tra le rare disponibili anche per chi soffre di problemi alla vista come l’astigmatismo e/o la presbiopia.

Le Focus Dailies, invece, sono utili a chi non ha particolari problemi di secchezza agli occhi e sono perfette per chi ha uno stile di vita attivo, il loro costo è minore rispetto alle Dailies Aquacomfort Plus.

Le migliori lenti a contatto settimanali sono le Acuvue Oasys Settimanali prodotte dall’azienda Johnson & Johnson. Questo tipo di lenti sfruttano la tecnologia Acuvue Hydraclear Plus che permette alla lente di restare idratata e pulita durante la giornata.

Le lenti a contatto quindicinali sono adatte a chi vuole una lente riutilizzabile, ma desidera avere un maggior confort. Le lenti a contatto quindicinali sono utili a ridurre la sensazione di occhi secchi. Le lenti quindicinali più famose sono le Vision Direct e le Acuvue Oasys prodotte entrambe dall’azienda Johnson & Johnson.

Le Acuvue Oasys hanno la tecnologia Acuvue Hydraclear Plus che consente alla lente di restare idratata durante tutta la giornata. Le Vision Direct, invece, sono utili a chi non ha particolare secchezza. Anche in questo caso il costo delle lenti normali è minore rispetto alle lenti con tecnologia Hydraclear Plus.

Le lenti a contatto mensili più utilizzate sono le Cooper Vision Biofinity e le le Air Optix Aqua entrambe in silicone idrogel. Le Air Optix Aqua sono ideali per chi ha gli occhi secchi grazie alla tecnologia Aquaform che consente alla lente a contatto di restare umida nel tempo e di avere una maggior permeabilità all’ossigeno.

Le Cooper Vision Biofinity sono utili a chi non ha particolari fastidi causati dalla secchezza agli occhi.  Anche in questo caso il loro costo è minore rispetto alle lenti con tecnologia Aquaform.

Le lenti a contatto annuali sono al momento poco utilizzate. Le soluzioni presenti sul mercato sono tantissime e più comode rispetto alle lenti annuali, ma analizzeremo comunque i marchi più usati. Tra le annuali troviamo le Lunelle Cooper Vision, si sostituiscono ogni 18 mesi e sono disponibili anche su misura. Anche se sono un prodotto ad utilizzo annuale hanno un contenuto di acqua del 70% che assicura un buon comfort nel tempo.

Anche le Zero 6 Toric, sempre lenti annuali, si sostituiscono ogni 18 mesi e sono disponibili anche su misura. Il quantitativo di acqua nella lente è del 30% ed è minore rispetto alle Lunelle Cooper Vision.

E le lenti per astigmatici?

Non vi lasciamo soli e senza recensione, ecco il paragrafo dedicato al confronto tra le lenti a contatto pensate per chi soffre di astigmatismo. Le lenti toriche per gli astigmatici correggono il difetto causato dalla curvatura irregolare della cornea, oppure del cristallino dell’occhio, che provoca una visione sfocata e difficoltosa.

Le lenti a contatto per astigmatici più utilizzate sono le Biofinity Toric e le Frequency Xcel Toric prodotte dall’azienda Cooper Vision. Le Frequency Xcel Toric sono consigliate per chi soffre di alti livelli di astigmatismo. La lente consente di avere una visione chiara e nitida.

Le Biofinity Toric hanno una alta permeabilità all’ossigeno e un alto contenuto di acqua. Hanno una tecnologia brevettata chiamata Aquaform che consente di mantenere l’acqua sulla lente preservando il confort dell’occhio e la comodità della lente.

Al costo delle lenti a contatto dovrete contare anche quello per la soluzione salina o per la soluzione unica (tranne per le giornaliere). Una soluzione salina per lenti a contatto costa in media 3 euro, ma avrete bisogno anche della soluzione per il risciacquo che ha più o meno lo stesso costo. Una soluzione unica costa in media 5 euro e può essere utilizzata sia per conservare che per risciacquare le lenti.

Lenti low cost

Spesso nelle parafarmacie dei centri commerciali sono disponibili lenti a contatto poco costose e di buona qualità. Hanno marchi poco conosciuti, ma la qualità è spesso simile a quella dei marchi più celebri. Online è possibile risparmiare con gli acquisti, anche delle lenti di marca. Bisogna però fare attenzione a dove si acquistano le lenti, anche se online gli sconti fanno gola, non sempre i rivenditori sono onesti. Acquistate solo dai rivenditori autorizzati.

Un altro marchio low cost di buona qualità è 3.1, si tratta di un’azienda che si sta sviluppando in Italia con aperture di nuovi negozi. Hanno un catalogo ampio, ma i prodotti hanno costi ridotti rispetto ai marchi famosi.

LASCIA UN COMMENTO