Rimedi naturali alito cattivo: come combatterlo efficacemente?




Il termine alitosi sta ad indicare l’odore sgradevole dell’alito legato a patologie metaboliche o respiratorie. In questi casi avviene che i batteri anaerobi proliferano e scompongono rapidamente le proteine del cibo rilasciando composti volatili solforati (o CVS), che sono i responsabili del cattivo odore. Questo processo e, dunque, il conseguente cattivo odore possono essere legati a numerose cause. Tra queste le più frequenti sono problemi di digestione, malattie che coinvolgano il fegato o il tratto gastro-intestinale, diabete, gastriti o una semplice cattiva igiene orale. Certo questo tipo di disturbo può provocare numerosi problemi nelle relazioni interpersonali, nonché insicurezza e calo dell’autostima nei soggetti che ne soffrono. È importante per questo cercare di risolvere il problema. Ma come? Esistono per questo problema numerosi rimedi in natura che vi eviteranno di ricorrere a farmaci costosi e dannosi per la vostra salute. In questo articolo vi parleremo, infatti, dei migliori rimedi naturali per l’alito cattivo.

Pulizia dentale

La pulizia dentale, che va eseguita presso uno studio dentistico di fiducia, ha come obiettivo la rimozione di placca e tartaro che si erano letteralmente attaccati ai denti. Questo strato di residui, oltre che danneggiare il dente, certamente non giova all’alito. In linea di massima i dentisti raccomandano una pulizia dentale ogni sei mesi.


Olio essenziale di Tea Tree

Quest’olio essenziale è un potentissimo battericida. Riuscirebbe dunque a sterminare i batteri anaerobi responsabili dell’alitosi. Il nostro consiglio è quello di versare alcune gocce sul vostro spazzolino, aggiungere del dentifricio e poi lavarvi i denti. Un’altra soluzione potrebbe essere quella di aggiungerne qualche goccia all’interno della scatola del vostro filo interdentale, così da renderne l’azione più forte ed efficace.

Chiodi di garofano

Molti per attenuare il cattivo odore fanno ricorso all’utilizzo di mentine. Vi farà piacere sapere che in natura esiste un metodo più salutare ed infinitamente più economico: i chiodi di garofano. Vi basterà masticarne uno per un po’ e potrete dire addio al cattivo odore del vostro alito. Un’altra interessante alternativa potrebbe essere preparare un infuso da far raffreddare ed utilizzare al posto del collutorio.

Come combattere l'alito cattivo con i rimedi naturali

Nettalingua

Spesso la presenza di batteri anaerobi può essere legata ad una scarsa igiene della zona della lingua che causerebbe dunque il problema dell’alitosi. Un rimedio possibile potrebbe, dunque, essere, un nettalingua. Questo strumento è un oggetto molto utilizzato nella medicina ayurvedica e ha la funzione di eliminare la patina di batteri sulla lingua responsabile del cattivo odore. Se non riuscite a procurarvi questo strumento, potete provare a spazzolare la vostra lingua energicamente con lo spazzolino, sul quale avrete magari applicato qualche goccia di tea tree per aumentarne l’azione.

Erbe digestive

E se invece la nostra alitosi fosse legata a problemi digestivi? Ecco a voi la soluzione: mangiate dopo i pasti un po’ di origano, basilico o timo e queste erbe aiuteranno il vostro apparato digerente, evitando il formarsi del cattivo odore.

Menta

Un vecchio rimedio della nonna contro l’alitosi è proprio la menta. Preparate un bel decotto di menta piperita e assumetelo dopo ogni pasto. Il sapore del decotto è molto buono e annienterà ogni tipo di odore.

Prezzemolo

Anche il prezzemolo è un forte antibatterico e può diventare l’ingrediente principale per un ottimo collutorio disinfettante. Mettete a bollire in un tegamino un ramo di prezzemolo con due tazze d’acqua e aggiungete tre chiodi di garofano. Lasciate il tutto in cottura per dieci minuti e lasciate il decotto a raffreddare, ed ecco pronto il vostro collutorio antibatterico!

Il tè, si sa, apporta tantissimi benefici e vi farà piacere sapere che sia il tè verde che il tè nero hanno una potentissima azione antibatterica. Vi basterà, dunque, consumare ogni giorno una o due tazze di tè e aiuterete così l’igiene della vostra bocca.

Relax

Sì, avete letto bene. Il relax può essere un ottimo rimedio per l’alitosi. In molti casi, infatti, questa patologia è causata da nientemeno che lo stress. Se vedete verificarsi fastidiosi episodi di alitosi in periodi della vostra vita particolarmente stressanti allora il problema potrebbe essere proprio quello e dovreste cercare di allentare la tensione dedicandovi al relax per risolverlo.

Cibi grassi

Un’alimentazione sbagliata può incrementare la proliferazione batterica. Se soffrite di alitosi cercate di evitare cibi particolarmente grassi o fritti, nonché alcolici e caffè che rendono il ph della bocca particolarmente acido. 

Condividere su:

Leggi Anche

LASCIA UN COMMENTO