Fieno Greco per Seno e Capelli: Proprietà, Benefici e Controindicazioni

Il fieno greco è un rimedio fitoterapico  di cui sicuramente avrete sentito parlare negli ultimi tempi. Viene venduto sotto forma di integratore alimentare ed è diventato estremamente popolare grazie ad interazioni molto positive con un buon numero di disturbi e patologie.

Sicuramente l’uso che ha fatto parlare molto di sé è il suo possibile utilizzo per aumentare il seno, ed in realtà un leggero fondamento di verità c’è. I costituenti presenti all’interno del fieno greco hanno attività estrogeno simile in quanto sono in grado di mimare le azioni che tali ormoni esplicano nel nostro organismo.

I sui costituenti favoriscono la secrezione della prolattina, un ormone che in maniera indiretta può dare una mano ad aumentare il volume del seno. I responsabili di questa azione sono i fitoestrogeni naturali del fieno greco che sono in grado di stimolare la secrezione del latte materno, migliora la circolazione del sangue a livello del seno e ne favorisce l’aumento di volume.

Altro beneficio assai noto di questo presidio naturale riguarda il suo utilizzo nella cura dei capelli come sostanza emolliente e ricostituente, che approfondiremo in seguito.

Il fieno greco racchiude in sé moltissime proprietà che possono venirci in aiuto se abbiamo la necessità di risolvere qualche piccolo problema scegliendo di utilizzare un rimedio assolutamente naturale. Per questo motivo che vi offriamo una guida dettagliata sulle caratteristiche, sulle proprietà e sulle eventuali controindicazioni del fieno greco.

Che cos’è il fieno greco?

Si tratta di una pianta spontanea che appartiene alla famiglia delle Fabaceae il cui nome scientifico è Trigonella foenum-graecum, di qui il nome di fieno greco.

Il nome del genere si riferisce alla disposizione triangolare delle foglie che ricordano molto un trifoglio. La droga di questa pianta, cioè la parte che racchiude i principi attivi, è costituita dai semi che hanno una caratteristica forma triangolare e una volta essiccati, un odore molto particolare.

È utilizzato praticamente da sempre in cucina sia nel sub-continente indiano sia in Asia centrale e il suo odore pungente e persistente lo ha reso anche un ingrediente per la realizzazione dei profumi. In Europa è un rimedio medicamentoso conosciuto e tramandato da secoli, grazie principalmente all’opera dei monaci benedettini.

I 4 Benefici del Fieno Greco: ecco quali sono!

Il fieno greco è un prodotto eccellente, in quanto in grado di aiutarci a risolvere diverse patologie, disturbi e carenze che possono affliggere il nostro corpo.

Innanzitutto è un’importantissima fonte di vitamine, in particolare vitamina A, vitamine del gruppo B e vitamina C o acido ascorbico. Ha un ottimo contenuto in minerali, come il calcio e il ferro. Ha proprietà antisettiche e antinfiammatorie naturali, e chi soffre di problemi ai polmoni e ai bronchi può anche utilizzarlo per le sue proprietà emollienti ed espettoranti. Chiudono il quadro le proprietà ricostituenti, lenitive e toniche.Fieno greco semi
Le virtù di questa pianta sono racchiuse all’interno dei suoi semi che vengono utilizzati in diversi modi: come foraggio, infuso nelle convalescenze, come cosmetico, nell’alimentazione sotto forma di germogli oppure utilizzata al posto del curry.

Fieno greco e glicemia

Il fieno greco, secondo recenti ricerche, potrebbe avere delle proprietà ipoglicemizzanti. Questo vuol dire che la sua assunzione, essendo in grado di stabilizzare la glicemia, può essere di enorme aiuto per chi soffre di diabete. Si tratta di proprietà che sembrerebbero essere riconducibili al contenuto in fibre di questo particolare rimedio, e sulle quali la scienza continua ad indagare per trovare una spiegazione attendibile a queste proprietà, registrate comunque dalla statistica.

Fieno greco contro l’acne e la cellulite

L’acne, i brufoli e i punti neri sono l’esternazione più evidente di un processo infiammatorio che coinvolge la nostra pelle. Quando non associate a fenomeni di tipo ormonale (ed è tipico dell’acne giovanile, quella che colpisce durante la gravidanza e quella che invece compare durante la menopausa), l’acne può essere efficacemente combattuta anche grazie al fieno greco.

Si può utilizzare infatti un impasto di foglie fresche (che possono essere trovate molto facilmente in erboristeria), che deve essere applicato sul volto in corrispondenza alle manifestazioni acneiche 15 minuti prima di coricarsi e per poi rimuoverle al mattino. Questo trattamento permette non solo di ridurre l’insorgenza dell’acne, ma anche di avere praticamente dalle prime applicazioni una pelle più fresca, più luminosa e più elastica.

Cellulite e fieno greco Fonte foto: blog.mamcosmetics.com

Il fieno greco può essere utilizzato anche per coadiuvare la lotta alla cellulite. Le sue proprietà antiossidanti sono ottime per andare a ridurre gli stati infiammatori che possono nascondersi dietro l’insorgenza della cellulite. Si può preparare a questo scopo anche un olio, mescolando 200 grammi di semi di questa prodigiosa pianta a qualche cucchiaio di olio di sesamo ed applicarlo con regolarità e movimenti circolari in modo da attivare la circolazione locale e il suo assorbimento.

È vero che aiuta a dimagrire? Purtroppo sul fieno greco se ne sentono davvero di tutti i colori e qualche volta, complice anche il marketing e il giro d’affari intorno a questa pianta, si finisce per esagerare. Il fieno greco infatti non ha alcun tipo di effetto dimagrante, fatto salvo quanto vale in via generale per le fibre alimentari.

Il fieno greco ha infatti un buon contenuto in fibre, il che aiuta la nostra dieta in diversi modi:

  • aiuta a diminuire la quantità di colesterolo cattivo che viene assimilato con gli alimenti;
  • fa sentire più sazi;
  • regolarizza il ciclo intestinale, cosa di fondamentale importanza soprattutto quando si sta seguendo una dieta e magari la regolarità è diventata soltanto un lontanissimo ricordo.

Ci sono dunque sicuramente dei benefici nell’introdurre il fieno greco tra le nostre abitudini di ogni giorno, ma questo non vuol dire che magicamente ci farà diventare magri, o che comunque sia in grado di bruciare grassi. Grazie al suo contenuto in saponina, il fieno greco è apprezzatissimo anche dai body-builders.

Un ottimo integratore a base di fieno greco è Fenugreek Pure, un prodotto 100% naturale che grazie all’elevato contenuto di fibre naturali aiuta ad aumentare il senso di sazietà.

Provalo Subito: Questo Mese è in Offerta ad un Prezzo Speciale!

Si tratta infatti di una sostanza che può coadiuvare il trasferimento degli aminoacidi essenziali verso i muscoli, aiutando sicuramente la costruzione della massa muscolare. La scienza conferma questo possibile utilizzo del fieno greco, che deve essere ricondotto ad un contenuto in saponine che è mediamente molto alto, soprattutto per un prodotto naturale e non sintetico.

Fieno greco per il benessere dei capelli

Poiché il fieno greco contiene cospicue quantità di sostanze ad azione saponificante naturale ed emolliente, può costituire una sorprendente scoperta nella cura e della detersione dei capelli. Inoltre, essendo ricco di fitoestrogeni è stato ipotizzato che questa pianta avesse la capacità di favorirne la ricrescita ma, ad oggi, non vi sono studi in merito. Le proprietà di questa pianta possono essere sfruttate sia effettuando uno shampoo che come maschera dalle proprietà ristrutturanti. In questo modo, i capelli saranno più puliti, più voluminosi, più leggeri e noterete anche la riduzione della forfora.

La farina di fieno greco può essere un’ottima base per realizzare una maschera fai da te. Gli ingredienti che abbiamo a disposizione sono:

  • 100 grammi di farina di fieno greco;
  • Acqua;
  • Olio essenziale alla camomilla o lavanda.

Miscelate gli ingredienti in una ciotola capiente versando delicatamente l’acqua e mescolare fino ad ottenere una crema omogenea evitando la formazione di grumi. Lasciate riposare il composto per qualche ora fin quando non raggiunga la consistenza di un gel. Applicate la maschera su tutta la capigliatura in maniera uniforme e lasciate in posa per almeno mezz’ora.

Fieno greco contro il colesterolo

Un altro degli usi tipici del fieno greco è quello contro il colesterolo. Sono presenti infatti, in aggiunta alle fibre alimentari, anche altre sostanze che sono in grado di diminuire l’assorbimento del colesterolo per via alimentare. Anche in questo caso però non è lecito aspettarsi miracoli: il colesterolo che viene assunto per via alimentare è poco più del 25% e quindi saponine, lisina e fibre non possono poi stravolgere quelli che sono i nostri valori.

Come si assume il fieno greco? Qual è il suo dosaggio?

Il fieno greco viene venduto oggi in diverse forme: estratto liquido, che può essere consumato in quantità che vanno dalle 50 alle 70 gocce due volte al giorno, compresse che possono essere consumate ad ogni pasto, semi, estratto secco, polvere, capsule e olio essenziale.

Per quanto riguarda comunque il dosaggio più appropriato per la vostra condizione medica, è bene sottolineare il fatto che si tratta di qualcosa che, possibilmente, dovrebbe essere concordato con il vostro medico curante, soprattutto se volete assumere il fieno greco per correggere alcuni malesseri di carattere medico.

Dove si compra? 

Il fieno greco si può acquistare tranquillamente in farmacia o parafarmacia oppure recandosi presso una fornita erboristeria.

Provalo Subito: Clicca Qui per Comprarlo!

Potete scegliere tra la formulazione che più fa al caso vostro: compresse, olio essenziale, gocce a seconda delle vostre esigenze e necessità di assunzione.

Si può usare anche per la menopausa?

Sì e no. Nel senso che può sicuramente dare una mano a combattere i sintomi più evidenti e fastidiosi della menopausa, grazie al suo contenuto in fitoestrogeni ma chi si aspetta però di trasformare gli sconvolgimenti della menopausa in una passeggiata di piacere, dovrà purtroppo ricredersi, dato che gli effetti, per molti soggetti, sono davvero blandi.

Fieno greco controindicazioni

Il fieno greco può comunque aiutarci a combattere:

  • caldane e vampate di calore;
  • insonnia dovuta alla menopausa;
  • secchezza vaginale;
  • sudorazione durante il sonno.

Ci sono effetti collaterali e controindicazioni?

Non ci sono in genere, per la stragrande maggioranza dei soggetti, effetti collaterali dovuti all’assunzione del fieno greco. Si tratta di un prodotto assolutamente sicuro, che nella peggiore delle ipotesi può causare qualche disturbo a livello intestinale.

Si tratta comunque di un prodotto il cui consumo andrebbe concordato con il nostro medico curante.

Condividere su:

Leggi Anche

mm

Autrice e fondatrice del blog Salutarmente.it. Laureata in Farmacia con lode, da sempre appassionata da tutto ciò che riguarda la salute, l’alimentazione e il benessere.

LASCIA UN COMMENTO