Alfafetoproteina Alta: Sintomi e Cause

L’alfa-feto proteina è una proteina che viene sintetizzata dal fegato e dal sacco vitellino durante le fasi di sviluppo fetale ed embrionale. Questa proteina è presente nel sangue del nascituro in quantità elevate a partire dal secondo trimestre di gravidanza così da essere rivelata anche nel siero materno.

Dal momento del parto in poi, la sua concentrazione plasmatica inizia scemare rapidamente tanto da ritrovarsi solo in piccole tracce nelle donne e nei bambini sani. Il gene responsabile della sua espressione è l’AFP localizzato sul braccio q del cromosoma 4.

alfafetoproteina

 Fonte foto: nutricionnatural.info

Quando fu scoperta per la prima volta si pensava che l’alfafetoproteina fosse la forma fetale dell’albumina, la più abbondante delle proteine plasmatiche.

Solo successivamente si fece chiarezza sulla sua struttura e sulle funzioni svolte all’interno dell’organismo.

Voltiamo pagina e scopriamo tutte le informazioni che dobbiamo assolutamente conoscere!

1
2
3
Condividere su:

Leggi Anche

2 COMMENTI

  1. Buongiorno,
    sono un uomo di 60 anni, ho fatto delle analisi dopo un’ascite che via via con le cure si è risolta al meglio.
    Se pur precedentemente non ho avuto sintomi, mi è soppravvenuta all’istante (dalla mattina alla sera).
    Pur tuttavvia, appunto in seguito ad accertamenti, mi hanno riscontrato valori bassi di globuli bianchi 2.54 su 10e3/mmc. Di globuli rossi 3.83 su 10e6/mmc. Di emoglobina 11.6 g/dl. Ematocrito 33.8 °/°. Piastrine 43 su 10e3/mmc. Alfafetoproteina 10.0 ng/ml. Pseudocolinesterasi 2701 u/l.
    Mi devo preoccupare, e cioè, sono a rischio epatocarcinoma?
    Grazie per una sollecita Vostra risposta in merito.
    Distinti saluti
    G.B.

    • Ciao Giovanni, purtroppo la tua situazione è molto delicata e richiede certamente una visita da uno specialista. Non mi sento di darti alcun parere anche perché la situazione andrebbe approfondita con altre analisi. Chiedi appuntamento ad un epatologo in modo tale che lui con le sue competenze e con la sua esperienza sarà certamente in grado di darti una risposta certa ed eventualmente iniziare un corretto percorso diagnostico.

LASCIA UN COMMENTO