Prurito Notturno: Cause e Rimedi

Quando il prurito notturno può nascondere un linfoma

Il linfoma di Hodgkin è una manifestazione tumorale che si caratterizza per l’ingrossamento dei linfonodi con particolare interessamento di quelli del collo.

Altri sintomi che spesso si associano a questa patologia sono: sudorazione notturna, febbre che può durare anche settimane o mesi, perdita di appetito e calo ponderale, stanchezza cronica e prurito notturno.

Tuttavia, è essenziale sottolineare che l’ingrossamento dei linfonodi non indica sempre e comunque la presenza di un linfoma: può capitare infetti che in quel preciso periodo si è stati colpiti da un’infezione virale o batterica che il nostro sistema immunitario sta contrastando.

Si può curare il prurito con rimedi naturali?

Sono moltissimi i rimedi naturali che potrebbero fornire immediato sollievo dal prurito, anche durante la notte.

Si tratta di rimedi che però non sono assolutamente risolutivi, ma solo palliativi che ci permetteranno di recuperare un po’ di tranquillità durante la notte e metterci alle spalle il prurito che ci fa passare il sonno.

Innanzitutto dovremmo cercare di evitare biancheria e lenzuola che non siano di cotone. Il cotone è uno dei materiali più delicati sulla pelle e permette anche una certa traspirazione, limitando anche il sudore, che può peggiorare quello che è il fenomeno in questione.

Sarà inoltre il caso di utilizzare saponi molto delicati ed evitare essenze profumate per tutta la durata del prurito.

Si possono preparare anche degli unguenti, in genere a base di mentolo, latte e limone, in grado di lenire il prurito, da utilizzare anche prima di andare a dormire.

Tuttavia, finché non sarà chiara l’origine del problema, sarebbe indicato evitare utilizzare prodotti sulla pelle, anche nel caso in cui fossero al 100% naturali.

Quali sono le cure da seguire?

Trattandosi di una problematica che può avere origini anche radicalmente diverse tra loro, sarà in principio necessario andare ad investigare quelle che sono le cause, e poi successivamente, sempre sotto la più stretta supervisione medica, interessarsi di quelli che potrebbero essere i percorso terapeutici.

Non sempre dietro il prurito si celano condizioni patologiche serie, quindi non vi è alcun motivo per farsi prendere dal panico prima delle diagnosi di rito: le patologie gravi tra quelle che abbiamo elencato sopra, inoltre, si fanno accompagnare anche da altri sintomi.

Se il vostro stato di salute è buono in senso generale ma è solo il prurito notturno a causarvi problemi, potrebbe essere più verosimilmente il caso di una dermatite o di un semplice fenomeno allergico.

1
2
3
4
Condividere su:

Leggi Anche

LASCIA UN COMMENTO