Raffreddore rimedi veloci

    Con l’arrivo dell’inverno oltre a cadere le foglie e i capelli e calano anche le difese immunitarie. Sotto la sferzata dei venti gelidi e le folate di vento improvvise le nostre sentinelle immunitarie vengono minacciate ed è facile ammalarsi di febbre o raffreddore.
    Il raffreddore è un acciacco fastidioso, e qualcuno ricorre a cocktail di farmaci che non si somministrano neppure in una chemioterapia per cercare di evitarlo! Con un raffreddore non possiamo metterci a letto perché esso non è una malattia debilitante ma possiamo pensare di utilizzare dei rimedi veloci per combattere il raffreddore e rimetterci in sesto in poco tempo. In queste situazioni possono venire in nostro soccorso rimedi della nonna, rimedi naturali che possono non solo aiutarci a prevenire il raffreddore ma riescono anche a guarirlo in poco tempo. Quindi se il naso chiuso, colpi di tosse e starnuti da far aprire l’ombrello ai vostri vicini sono il vostro tormento, leggete qui i nostri consigli sui rimedi naturali veloci per sconfiggere il raffreddore.

    Dieci rimedi naturali veloci per dire addio al raffreddore

    Inutile ribadire che se avete il raffreddore dovete cercare di stare al caldo ed evitare di esporvi troppo al freddo e alle intemperie. Per sconfiggere il raffreddore esistono veramente molti rimedi, oggi per voi abbiamo selezionato quelli che secondo noi possono fare veramente la differenza e curare questo acciacco in maniera facile e veloce.

    1. Sali da bagno ed oli essenziali. I sali da bagno non servono solo ad ammorbidire la pelle e rendere più piacevole un bagno ma in commercio sono presenti sali che hanno la proprietà di lenire dolori ed indolenzimenti vari che si manifestano nei corso del raffreddore. Fare il bagno con queste “acque termali fai da te” è efficace per i problemi da raffreddore, inoltre al bagno si possono aggiungere oli essenziali che fluidificano le secrezioni bronchiali. Respirare questi vapori ha benefici effetti aromaterapici. Come fare a dosare i sali e gli oli? Preparate la vostra vasca ed aggiungete: una tazza di sale inglese, 3 gocce di olio essenziale di eucalipto, menta piperita e lavanda rispettivamente. Immergetevi in vasca per almeno 20 minuti e respiratene i vapori dell’acqua;

    2. Tisana allo zenzero o echinacea. L’infuso a base di zenzero aiuta ad alleviare i sintomi legati alla congestione delle vie nasali e dell’infiammazione alle mucose. Gli effetti benefici di questa pianta si possono apprezzare sia bevendola come tisana ma anche respirandone i vapori. Per prepararla avete bisogno portare ad ebollizione 500 mL di acqua ed aggiungere lo zenzero fresco (6 cucchiai) oppure essiccato (2 cucchiai), un pizzico di cannella e due gocce di limone quando la servite. Lasciate riposare per mezz’oretta lo zenzero e l’acqua ricordandovi di coprire il recipiente ed evitare la perdita delle sostanze più volatili. Non aggiungete zucchero alla preparazione; se lo zenzero non vi piace come sapore potete usare un cucchiaino di miele. Si consiglia di assumere due tazze al giorno di questa tisana. In alternativa, potete usare anche l’Echinacea purpurea una pianta ad attività immunostimolante e antivirale;

      Unguento eucalipto

    3. Balsamo per il petto. Il classico unguento della nonna. Questo rimedio, la cui preparazione è riportata anche in Farmacopea, è uno dei più indicati per chi non ama il sapore forte delle erbe e che non berrebbe mai un infuso dal sapore spesso sgradevole. Cosa vi serve? La base grassa può essere costituita da olio di cocco, burro di karitè oppure della vaselina bianca solida che si acquista in farmacia in pratici tubetti. Quello che dovete fare è ammorbidire la base grassa servendovi di un cucchiaio oppure scaldandola a bagnomaria per poco tempo. Aggiungete 3 gocce di olio essenziale di eucalipto ed altrettante di menta piperita. Acquistate un contenitore ermetico dove metterete l’unguento e all’occorrenza spalmatelo sul petto e respiratene i vapori. Questo è un ottimo rimedio serale prima di coricarsi perché la posizione supina aiuta a respirarne meglio l’essenza e a decongestionare le vie respiratorie; 

    4. Suffumigi agli oli essenziali. Questo è uno dei rimedi della nonna più diffusi e conosciuti le cui proprietà sono sensazionali. Quello che vi serve è una grossa pentola con dell’acqua portata ad ebollizione e “fumante”, al suo interno potete aggiungere dell’olio essenziale di eucalipto, pino mugo, Tea Tree Oil, menta piperita; creare una sorta di cappa servendovi di un asciugamano e respirare i vapori. La vaporizzazione di questi oli essenziali consente di raggiungere le vie respiratorie profonde e decongestionarle; 
    5. Aglio e limone. Questo rimedio è una bomba di antiossidanti ed un antibatterico naturale. Gli ingredienti di questa ricetta sono aglio e limone, un cucchiaio bello colmo di miele che risulta particolarmente efficace per i raffreddori accompagnati da tosse secca e mal di gola. Come prepararlo? Schiacciate lo spicchio d’aglio e mettetelo in una tazza con il succo di limone. Lasciatelo macerare per 6-7 minuti, aggiungete dell’acqua tiepida ed il miele. Mescolate fino a dissolvere completamente il miele e bevete. Per apprezzarne le proprietà e vedere i reali benefici dovrete assumere questa bevanda 2-3 volte al giorno;

      Leggi anche: Rimedi herpes labiale  Rimedi labbra screpolate

    6. Sciroppo fai da te alle cipolle. Altro rimedio veloce per combattere il raffreddore, specialmente se accompagnato da tosse. Quello che dobbiamo fare è preparare un composto a base di cipolle. La cipolla è conosciuta infatti per le sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie. Mischiata al miele diventa un toccasana, proprio perché il miele ha proprietà antibiotiche naturali. Prendete un recipiente con coperchio (va bene anche un contenitore ermetico di vetro) ed inserite la cipolla tagliata in maniera uniforme. Posizionate la cipolla sulla base del vostro recipiente e versatevi sopra uno strato di miele. Continuate a stratificare l’intero barattolo e chiudetelo ermeticamente. Dovrà riposare per una notte a temperatura ambiente, almeno per 8/12 ore. Si formerà un liquido nel barattolo che rappresenta proprio lo sciroppo. Potete prendetene un cucchiaio 3 volte al giorno assoluto oppure diluirlo in un po’ d’acqua. La stessa ricetta si può fare anche con l’aglio al posto della cipolla, ricordandovi di aggiungere allo sciroppo in macerazione una decina di chiodi di garofano tritati per addolcirne il sapore. In ogni caso ricordatevi di consumare il preparato entro due giorni, passati i quali non è più adoperabile. Consigliamo infatti di prepararne poco per volta in modo da apprezzarne tutte le proprietà;
    7. Borsa dell’acqua calda. La borsa dell’acqua calda è un rimedio della nonna molto diffuso. Basta avvolgere la borsa in un panno e sdraiarsi con il calore posizionato nella schiena o appoggiato al petto. Tanto riposo ed il raffreddore sparirà;
    8. Sciroppo allo zenzero. Un altro sciroppo molto efficace per i sintomi del raffreddore è quello allo zenzero. Questo particolare sciroppo non ha solamente lo zenzero, ma il suo sapore è arricchito dalla presenza della radice di altea, radice di liquirizia, cannella ed echinacea, pianta immunomodulante. L’altea e la liquirizia hanno effetti positivi per la cura della tosse e del mal di gola. Procedimento: mescolare le radici e l’echinacea con la cannella e lo zenzero, metterli in una pentolino con dell’acqua (circa 4 tazze) e portare ad ebollizione. Lasciate cuocere a fuoco basso fino a quando il composto sarà evaporato della metà così da concentrarlo. Aggiungete del miele e lasciate riposare per 10 minuti tenendo il pentolino coperto, poi trasferite il tutto nel vostro barattolo. Prendetene 1 o 2 cucchiai per tre volte al giorno. Nel frigo si conserva per 3 settimane circa ma il nostro consiglio è quello di prepararne poco e consumarlo subito;

    9. Rimedio naturale a base di limone. Altro stratagemma per proteggersi dai virus in maniera naturale è l’uso del limone, frutto noto sin dall’antichità per la sua efficacia antinfiammatoria ed antibatterica. Non solo, il suo succo permette di favorire la digestione e sembra prevenire l’insorgenza di alcuni tipi di tumori. Questo agrume è ricco di vitamina C, acido citrico, sali minerali, oligoelementi e glucidi. Per questo l’infuso a base di limone si rivela particolarmente efficace. Ciò di cui avete bisogno è il succo di un limone, una tazza di acqua calda (250 mL), due cucchiaini di zenzero fresco oppure uno essiccato, un cucchiaino di miele biologico per dolcificare. Per il procedimento basterà mettete a bollire l’acqua e aggiungetevi tutti gli ingredienti. Sorseggiatelo prima di andare a dormire e anche a metà pomeriggio se preferite. Si tratta di è un vero e proprio toccasana che vi aiuterà a decongestionare le mucose di naso e gola, permettendovi di tornare a respirare facilmente;
    10. Gargarismi alla salvia. Questo rimedio è molto utile per i raffreddori accompagnati dal mal di gola in quanto la salvia ha proprietà antisettiche naturali. Vi serviranno: una tazza di aceto di mele (circa 240 mL), 4 cucchiai di salvia essiccata oppure 8 di salvia fresca spezzettata con le mani, un cucchiaino di sale, una tazza d’acqua. Si porta ad ebollizione l’acqua si lascia in infusione la salvia per qualche minuto. Ricordiamo che le proprietà della salvia si apprezzano a caldo mentre altre erbe come il prezzemolo contengono sostanze termolabili che vengono degradate con il calore. Scolate l’acqua per togliere le foglie e lasciate raffreddare, dopodiché aggiungete l’aceto di mele e il sale. Potete conservare in un barattolo di vetro ermetico il vostro infuso. Si conserva per circa una settimana fuori dal frigo. Fate i vostri gargarismi due o tre volte al giorno.

    Questi sono i rimedi veloci per il raffreddore che abbiamo selezionato per voi: scegliete quello che più preferite!

    LASCIA UN COMMENTO