Rimedi mal di testa ed emicrania: cause e migliori rimedi naturali

    Il mal di testa è un fastidio tanto frequente, quanto fastidioso ed è uno di quei disturbi che affliggono milioni di persone. L’emicrania colpisce il 15% della popolazione mondiale con una maggiore incidenza nelle donne rispetto agli uomini. Gli attacchi di emicrania hanno una durata variabile dalle 2 alle 72 ore e molto spesso possono essere precedute da segni premonitori come l’aura, cioè la comparsa di flash improvvisi di luce, puntini neri che oscurano il campo visivo, tremolio alle gambe ed alle braccia. L’emicrania si presenta con un dolore fortissimo alla testa tale da spingere colui che ne soffre a cercare un letto su cui stendersi ed un ambiente buio e silenzioso. Al momento la maggior parte delle cure farmacologiche di fatto non sconfiggono il problema, ma aiutano a conviverci e a sopportare il dolore. Qualora, invece, vogliate trovare un rimedio definitivo, dovrete per prima cosa identificare le possibile cause servendovi dell’auto di un neurologo.

    Modifiche dello stile di vita, dell’alimentazione associate a rimedi naturali possono aiutare a ridurre il numero di attacchi di mal di testa ed emicrania. Quali sono i migliori rimedi naturali per l’emicrania e il mal di testa? Oggi ve li elencheremo.

    Cause mal di testa ed emicrania

    In alcune situazioni l’emicrania può essere connessa all’alimentazione, infatti, coloro che ne soffrono manifestano i sintomi dell’emicrania dopo aver mangiato determinati alimenti. Gli alimenti incriminati sono: alcol, birra, vino rosso, cioccolato, insaccati, cibi ricchi di glutammato monosodico (un esaltatore di sapidità) o sostanze che il nostro organismo difficilmente riesce a metabolizzare. Anche saltare i pasti o mangiare troppo in fretta può essere un fattore scatenante l’attacco di emicrania. Precedentemente, si è parlato di maggiore incidenza nel sesso femminile e ciò è da collegarsi alle fluttuazioni ormonali degli ormoni sessuali.Rimadi mal di testa

    L’emicrania, infatti, si presenta in prossimità del ciclo mestruale sia prima che dopo, in gravidanza oppure nel periodo di sospensione dei contraccettivi orali. Ad incidere sul mal di testa sono anche i fattori psicologici come: stress, ansia, tensioni e paure possono infatti “concentrarsi sulla testa” e tramutarsi in dolore. Se non riuscite ad evitare queste situazioni emotive cercate almeno di tranquillizzarvi e rasserenarvi aiutandovi con una tisana distensiva. A volte nasce il mal di testa e l’emicrania sono il frutto di fattori ambientali esterni come: un’illuminazione errata, rumori intensi e prolungati, odori eccessivi, smog o cambiamenti climatici sono situazioni che potrebbero favorire o peggiorare l’emicrania. Ogni singolo caso va valutato singolarmente in quanto molto spesso ogni singolo fastidio può rappresentare un campanello d’allarme di un problema ben diverso come: nevralgia del trigemino, calo della vista e/o dell’udito. Emerge quindi la necessità di rivolgersi al proprio medico quanto prima per una visita specialistica per poter meglio identificare il problema.

    Farmaci e rimedi naturali per l’emicrania ed il mal di testa

    I principali farmaci che si utilizzano per l’emicrania e per il mal di testa appartengono a diverse classi terapeutiche. Alcuni di essi hanno scopo preventivo in quanto riducono la frequenza degli attacchi mentre altri riducono il dolore associato.
    A scopo preventivo si possono utilizzare farmaci che sono stati immessi in commercio con altre indicazioni terapeutiche come i farmaci che agiscono sul sistema cardiovascolare come i β-bloccanti (es. Inderal®) e calcio-antagonisti come il verapamil (Isoptin®). Famaci anticonvulsivanti possono essere utilizzati nella terapia preventiva dell’emicrania come topiramato (Topamax®) o gabapentin (Neurontin®). Diversi antidepressivi trovano posto nella prevenzione dell’emicrania come l’amitriptilina (Laroxyl®) e nortriptilina (Noritren®) che appartengono alla classe degli antidepressivi triciclici. Tra i farmaci antidolorifici citiamo i farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS) come quelli a base di ibuprofene (Moment®, Brufen®, Buscofen®), associazione tra paracetamolo/acido acetilsalicilico/caffeina(NeoCibalgina®) oppure paracetamolo/propifenazone/caffeina (Saridon®) che sono utili per attacchi lievi di mal di testa. Questi farmaci andrebbero utilizzati con cautela per il loro elevato potere ulcerativo.

    Leggi anche: Da cosa dipende il bruciore di stomaco?

    In caso di attacchi di emicranie intensi, invece, è consigliabile optare per i triptani. Essi agiscono sia sul dolore che sui sintomi correlati al mal di testa, quale ad esempio la nausea, la sensibilità alla luce e ai rumori. Appartengono a questa categoria sumatriptan (Imigran®), rizatriptan (Maxalt®), zolmitriptan (Zomig®). Anche i derivati dell’ergotamina che derivano dell’Ergot (Claviceps purpurea) vengono utilizzati per l’emicrania ma sono molto meno efficace dei triptani. Nell’ambito di questa classe di farmaci quello più utilizzato è la diidroergotamina (Diidergot®), più efficace dell’ergotamina e con minori effetti collaterali.

    Passiamo in rassegna, adesso, i rimedi naturali e i consigli comportamentali più efficaci per sconfiggere gli attacchi di emicrania e mal di testa; vediamoli insieme:

    Rimedi naturali emicrania

    • Impacchi con limone o patate: questo rimedio della nonna è efficace per ridurre il mal di testa forte. Basterà tagliare un limone o una patata a fette, avvolgerle all’interno di un fazzoletto ed applicarlo sulla fronte;
    • Impacchi di foglie di cipolla, rafano o cavolo: queste piante hanno un’azione antiinfiammatoria locale ed un impacco con queste erbe può essere applicato sulla zone che più duole (tempie, fronte, nuca);
    • Aromaterapia: potete frizionare piccole gocce di oli essenziali sulla fronte e riposare. Le piante che potete utilizzare sono quelle ad azione calmante come la lavanda, i fiori d’arancio, passiflora, melissa o sandalo.

    Per prevenire gli attacchi di emicrania è consigliato curare lo stile di vita praticando yoga, pilates ed esercizi di rilassamento. Seguite una alimentazione ricca di vitamina B2 e magnesio.

    È bene ricordare che l’assunzione dei medicinali deve avvenire sempre dietro prescrizione medica.

    Leggi Anche:

    LASCIA UN COMMENTO