HE4: Valori di Riferimento ed Interpretazione delle Analisi

In ambito medico sono stati messi a punto diversi marker tumorali, più precisamente è possibile valutare il rischio di un cancro in base ai livelli di alcune sostanze che si potrebbero trovare nel sangue. Tra questi marker tumorali troviamo anche l’HE4.

In questo articolo parleremo proprio di questo marcatore per i tumori che non è assolutamente un esame di screening ma può essere di fondamentale importanza nel momento in cui c’è il sospetto di un tumore ovarico.

Che cos’è HE4? A che cosa serve?

La sigla HE4 sta ad indicare il nome di una particolare proteina che viene prodotta nella parte dei testicoli deputata alla conservazione degli spermatozoi. Più precisamente questa proteina si chiama Human Epidymis Protein 4.

Anche se è stata trovata nell’epididimo, cioè proprio in quella sorta di tubicino in cui si trovano gli spermatozoi, la ricerca ha dimostrato che anche l’apparato genitale delle donne produce tale proteina quando si è sviluppato il tumore alle ovaie, dalle quali poi raggiunge il flusso ematico.

Tuttavia, questo non significa che in condizioni normali la proteina HE4 non viene prodotta dalle donne. Infatti, bassi livelli della stessa, di solito, non destano particolari preoccupazioni.

Proprio a causa del fatto che le sue quantità aumentano notevolmente nel caso di un tumore ovarico, possiamo permetterci di definirlo di un marker tumorale.

L’esame di HE4 è molto importante soprattutto nel caso di donne che sono già nel periodo della menopausa, infatti il rischio di sviluppare un tumore all’ovaio aumenta con l’età ed è sempre più diffuso tra le donne che hanno superato i 50 anni.

Quali sono i principali tipi di tumore all’ovaio?

Prima di concentrarci esclusivamente sul nostro argomento, vediamo bene in cosa consiste il tumore all’ovaio, facendo una distinzione tra i tre diversi tipi di questo tumore:

  • Il tumore stromale: fortunatamente questo tumore spesso viene diagnosticato precocemente e si origina proprio dai tessuti ovarici;
  • Il tumore epiteliale: come puoi dedurre dal nome si origina dai vari tipi di tessuto di rivestimento dell’ovaio, in pratica dal tessuto epiteliale, sia esso endometroide, sieroso o mucinoso. E’ il tumore all’ovaio più diffuso, infatti riguarda circa il 90% dei casi;
  • Il tumore alle cellule germinali: in questo caso ad essere colpite dal cancro sono proprio le cellule che sono deputate alla produzione degli ovuli, è molto diffuso tra le giovani donne ma, fortunatamente, è anche molto raro.

Come funziona l’esame per HE4?

Come abbiamo già detto, la proteina HE4 viene prodotta dalle ovaie in presenza di un tumore, e viene poi immessa nel flusso ematico. Di conseguenza, puoi intuire che per valutarne i valori bisogna sottoporsi ad un prelievo venoso.

In linea di massima non vengono richieste particolari norme di preparazione prima di fare questo esame e il prelievo viene fatto come nel caso di una normale analisi del sangue, cioè dal braccio del paziente.

Spesso questo esame viene accompagnato anche da una biopsia del tessuto colpito in quanto, come abbiamo accennato sopra, bassi livelli di HE4 sono considerati normali e non sempre un aumento di questa proteina indica la presenza del tumore.

Quando viene richiesto l’esame del sangue per HE4?

In genere, visto che la presenza di alti livelli di HE4 possono condurre alla diagnosi di un tumore, il medico lo prescrive nel momento in cui sospetta la presenza di un cancro alle ovaie, una condizione che, però, spesso è asintomatica.

Anche se all’inizio questo tipo di tumore non si manifesta con sintomi ben precisi, non significa necessariamente che resti asintomatico per tutto il suo corso. Infatti, il medico farà riferimento ai seguenti sintomi (che si manifestano in epoca tardiva) per indagare sull’eventualità di un tumore:

  • Sensazione di stanchezza e spossatezza;
  • Dolore alla schiena e all’addome;
  • Perdita dell’appetito;
  • Problemi gastrointestinali;
  • Diarrea;
  • Minzione frequente;
  • Gonfiore dell’addome.

Come vedi si tratta per lo più di sintomi piuttosto generici, per questo motivo spesso questo esame viene associato ad altri test di controllo come il CA-125.

Inoltre, l’esame del sangue per HE4 viene prescritto per il monitoraggio della terapia che sta seguendo il paziente affetto dal tumore alle ovaie, per indagare sulla presenza di eventuali metastasi e per la stadiazione dello stesso.

L’esame di HE4 serve anche per vedere se un paziente che è stato colpito dal cancro alle ovaie, presenta delle recidive dopo averlo sconfitto. In un certo senso possiamo dire che viene richiesto a questi pazienti come esame di controllo una volta passato un certo arco di tempo.

Questo marcatore tumorale si è dimostrato particolarmente utile anche per fare una distinzione tra il cancro alle ovaie ed altre condizioni patologiche che hanno i sintomi simili, ad esempio le cisti ovariche ed altre masse di natura benigna.

Infine, questo esame si è dimostrato praticamente inutile quando il tumore è di natura mucinosa o germinale in quanto l’HE4 viene prodotto, ma in quantità molto basse.

Quali sono i valori di riferimento di questo parametro?

Come già saprai, è difficile riportare dei valori normali assoluti per gli esami del sangue. Infatti questi possono variare di laboratorio in laboratorio.

Per questo motivo ti consigliamo di fare riferimento solo ed esclusivamente ai valori che sono riportati sul tuo referto, e ti consigliamo di rivolgerti sempre allo stesso laboratorio di analisi, soprattutto nel caso in cui avessi bisogno di confrontare le tue analisi con altre analisi passate.

A parte questo, possiamo dire che i seguenti valori vengono generalmente considerati normali per l’esame di HE4 nelle donne:

  • Valori compresi tra 0 e  140 pmol/L.

Che cosa significa quando l’esame riporta valori troppo alti di HE4?

Avrai sicuramente capito che alti valori di HE4 equivalgono ad un rischio di tumore ovarico, per cui sarà il caso di fare altri esami di controllo per una diagnosi definitiva.

Oltre al tumore alle ovaie, però, l’aumento di HE4 potrebbe essere collegato alle seguenti condizioni patologiche:

  • Un fibroma;
  • Una cisti ovarica;
  • L’endometriosi;
  • Il mioma;
  • Il cistoadenoma.

Che cosa significa, invece, quando l’esame riporta valori troppo bassi di HE4?

Se invece l’esito del tuo esame del sangue riporta bassi livelli di HE4 non hai assolutamente nulla di cui preoccuparti in quanto, come abbiamo visto, valori al di sotto dei 140 pmol/L vengono ritenuti normali.

Ci sono dei fattori che possono influenzare l’esame? Se si, quali sono?

Come accade per la maggior parte degli esami in ambito medico, anche in questo caso potrebbero subentrare dei fattori che influenzano i risultati. Tra i più frequenti ricordiamo i seguenti:

  • Una condizione di insufficienza cardiaca congestizia;
  • Assunzione massiccia di biotina (soprattutto se è stata assunta nell’arco di 8 ore che precedono l’esame);
  • Ipertensione;
  • Alcuni problemi ginecologici, come il mioma o l’endometriosi;
  • Malattie epatiche;
  • Danni renali.

Perciò ti consigliamo di riferire sempre al tuo medico qualsiasi cosa che pensi possa interferire con il risultato prima ancora di sottoporti a questo tipo di esame.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO