Dieta Tisanoreica: Opinioni, Programma, Menù e Prezzi dei Prodotti

Tra le varie diete dimagranti che sono state proposte negli ultimi anni spicca sicuramente la Dieta Tisanoreica®, che spesso viene sponsorizzata anche in farmacia ed erboristeria.

Vi siete mai chiesti cosa sia la Dieta Tisanoreica®? In questo articolo cercheremo di darvi tutte le informazioni necessarie per comprendere al meglio questo regime alimentare cercando di focalizzare la nostra attenzione sul programma alimentare da seguire, i possibili rischi e i costi da sostenere per seguire questa dieta.

Abbiamo inoltre raccolto una serie di opinioni e testimonianze di chi questa dieta l’ha seguita e i risultati o gli insuccessi che questo regime alimentare ha comportato.

Cos’è la dieta Tisanoreica®?

La Dieta Tisanoreica®, altrimenti conosciuta come metodo Mech in quanto è stata ideata da Gianluca Mech, consiste in un regime alimentare in grado di condurre ad un dimagrimento rapido senza particolari stress.

Si tratta di un regime alimentare povero di zuccheri e calorie che prevede un apporto equilibrato di proteine. Questo regime alimentare consente la perdita del peso in eccesso sfruttando un meccanismo metabolico chiamato “chetosi verde”.

Prodotti TisanoreicaQuesta metodica che caratterizza la Dieta Tisanoreica® si differenzia dalla ben nota dieta chetogenica perché è in grado di migliorare e controllare la formazione dei corpi chetonici, che come sappiamo sono tossici per l’organismo, mediante l’utilizzo di piante ad azione specifica. Sul sito ufficiale si legge, inoltre, che questa dieta di caratterizza per il fatto di essere un regime alimentare integrativo e non sostitutivo, nel senso che molti regimi alimentari prevedono la sostituzione dei pasti principali servendosi di preparati che hanno la funziona di rimpiazzare integralmente o in parte il pasto.

La Dieta Tisanoreica®, come è ben spiegato sul sito ufficiale, coniuga i benefici di tre prodotti: la Decottopia®, il PAT (Porzione Alimentare Tisanoreica® ed alimenti di comune consumo quotidiano. Il nome di questo regime alimentare potrebbe trarre in inganno alludendo al fatto che si tratti di un regime alimentare basato sull’utilizzo di tisane a diversa azione.

In realtà, non ha nulla a che vedere con le tisane ma prevede piuttosto l’assunzione di estratti di piante da diluire in acqua e bere durante l’arco della giornata. L’assunzione di questi preparati non è coadiuvante al dimagrimento ma un punto centrale di tutto il programma in questione.

Come funziona la Dieta Tisanoreica®?

La Dieta Tisanoreica® si basa sull’assunzione di precise Porzioni Alimentari Tisanoreica® chiamate PAT. Parliamo di prodotti che contengono, oltre agli aminoacidi essenziali, una sostanza denominata “attivatore” cioè una miscela di estratti di origine vegetale che va aggiunta ai piatti e che ne migliora sia l’assorbimento che la digeribilità. I PAT sono a base proteica (animale e vegetale), ma non vi troviamo zuccheri o grassi.

Cosa succede quando si assumono soltanto proteine e verdure senza l’integrazione di grassi e zuccheri? Nel corpo si instaura uno stato di chetosi, che abbiamo citato poco fa, che deriva dalla formazione dei corpi chetonici, i quali si formano in seguito al metabolismo dei grassi corporei accumulati.

Questo processo porta al dimagrimento, anche perché i corpi chetonici portano a provare un maggior senso di sazietà oltre che disidratare ed asciugare l’organismo, ma non è proprio una metodica salutare per l’organismo.

Le fasi: depurativa, intensiva, stabilizzazione e mantenimento

Come molti regimi alimentari anche la Dieta Tisanoreica® prevede la strutturazione in diverse fasi. Prima di iniziare questo regime alimentare è consigliata una fase pre-Tisanoreica® durante la quale si attua un processo di depurazione del fegato e del sangue in generale.

La fase di depurazione epatica e linfatica consente una miglior entrata nello stato di chetosi auspicato nella fase intensiva. La depurazione dura dai 3 ai 6 giorni, a seconda del kit consigliato in base alle esigenze individuali individuate dall’esperto che segue il paziente. In ogni fase, sia in questa che le seguenti, si segue anche una Decottopia®, che permette di assumere delle erbe che coadiuvano il lavoro dimagrante.

Una volta depurato l’organismo, il primo momento è quello di attacco, il quale prevede la totale eliminazione dei carboidrati (complessi e semplici). Nella prima fase sono concessi, oltre ovviamente ai PAT, solo piatti a base di pesce magro e verdura verde. Sono permessi anche la carne bianca e le uova, ma sono aboliti dal menù i latticini di ogni tipo, i legumi e naturalmente i carboidrati. Anche l’alcol è bandito, poiché ricco di zuccheri.

I PAT assunti in questa prima fase della Dieta Tisanoreica® sono 4 (per una dose di 19 grammi di proteine cadauno). La fase intensiva mette il corpo in una condizione di carenza di zuccheri e ciò provoca l’entrata nella sopracitata chetosi, che viene innescata in seguito al consumo del grasso corporeo. Infatti, gli accumuli adiposi vengono adoperati dall’organismo per sintetizzare i corpi chetonici, che rappresentano il prodotto di demolizione del grasso in assenza di glucosio. Una particolarità importante di questa fase è la messa a riposo del pancreas, il quale è quotidianamente affaticato dall’introduzione di zuccheri e carboidrati che richiedono produzione di insulina per equilibrare i valori sanguigni glicemici.

Fasi dieta TisanoreicaSuperata questa prima fase si passa a quella di stabilizzazione, che prevede la riduzione dei PAT a due al giorno e la reintroduzione graduale dei carboidrati a basso indice glicemico. Questi permettono un lento rilascio degli zuccheri, i quali entrano in circolo lentamente senza provocare picchi insulinici. Sono quindi reintrodotti (secondo le modalità prescritte dall’esperto) pasta e pane, preferibilmente integrali, e cereali di varia origine.

Vanno ancora evitati prodotti ad alto indice glicemico, come alcol, zuccheri semplici e frutta. Questa fase dura quanto quella intensiva e prevede ancora la Decottopia® a base di erbe depurative e integrative per ridurre gli effetti negativi dei radicali liberi.

L’ultimo passaggio è quello di mantenimento che permette di mantenere nel corso del tempo i risultati raggiunti. Si torna dunque ad una dieta equilibrata, tuttavia bisogna calcolare le calorie da assumere giornalmente, per cui è richiesto impegno anche in questa fase che ha una durata maggiore.

Seguire i consigli dell’esperto Tisanoreica® è importante, poiché, come in ogni dieta, è impensabile sperare di non prendere più i chili persi senza continuare a seguire un regime alimentare bilanciato.

Prodotti Tisanoreica®: quali sono?

Dopo aver visto in dettaglio come funziona la Dieta Tisanoreica® vediamo quali sono gli alimenti consentiti e quali i prodotti che bisogna utilizzare nelle varie fasi della dieta. Abbiamo già detto che pesce e carne, uova e alcune verdure. Tra le verdure concesse troviamo quelle verdi come cavoli, broccoli, zucchine, bieta e rucola ed eccezionalmente soia, funghi, melanzane, porri e radicchio.

Invece, bisogna consumare sempre porzioni di PAT, cioè gli attivatori, nelle dosi riportate sul programma personalizzato che vi sarà fornito. Da cosa sono costituiti i PAT?

I PAT sono veri e propri alimenti come bevande, zuppe, pasta, riso, pane, omelette, biscotti, plum-cake, fette biscottate, merighette, grissini e molte altre categorie alimentari che devono essere consumati quotidianamente. Sono prodotti realizzati con lo scopo di contrastare gli inestetismi della cellulite, regolare il transito intestinale, facilitare l’espulsione dei gas intestinali, metabolismo dei grassi e miglioramento del tono dell’umore.

Tutti questi effetti sono resi possibili grazie ad una miscela di dieci piante officinali: papaya, malva, ananas, carciofo, finocchio, frangula, anice stellato, tarassaco, griffonia).

Oltre ai PAT, la Dieta Tisanoreica® prevede l’utilizzo di preparati Decottopirici cioè di soluzioni liquide che aggiunte all’acqua e bevute nell’arco della giornata aiutano a drenare e depurare l’organismo.

Quali sono i costi della Dieta Tisanoreica®? 

Il costo di questo regime alimentare è sicuramente il principale punto dolente, basti pensare al fatto che bisogna acquistare tutti i prodotti a marchio Tisanoreica®: i PAT e la Decottopia® che bisogna assumere quotidianamente. I prezzi ovviamente variano a seconda degli alimenti che si decide di consumare.

Orientativamente, si stima un costo di circa 300 euro per i primi 21 giorni di trattamento mentre è di 650 euro per il programma da 40 giorni. Per fare un esempio pratico, 250 g di Tisanopast Style costano circa 9 euro e con questa quantità potete mangiare al massimo 2 volte. Oppure per un semplice muffin da 27 g che corrisponde ad 1 PAT costa 2,50 euro.

Per risparmiare sull’acquisto dei prodotti ho trovato per te questo codice sconto che puoi utilizzare per i tuoi futuri acquisti e risparmiare sensibilmente.
Banner Tisanoreica 300 x 250

A questo punto approfondita nel dettaglio questa tipologia di dieta non ci resta che cercare di capire se essa possa avere dei rischi per la nostra salute e quali sono state le opinioni e le recensioni di chi ha avuto modo di sperimentare questa dieta per dimagrire.

Rischi della Dieta Tisanoreica®

Analizziamo ora l’argomento che più ci sta a cuore: i rischi per la nostra salute. Come reagisce il nostro organismo a questo regime alimentare? Di sicuro è un tipo di alimentazione molto proteica che prevede la totale eliminazione dei carboidrati, almeno per il primo periodo.

Questa scelta comporta inevitabilmente uno stato di allerta per il nostro organismo che dovrà “fabbricarsi” l’energia partendo dalla demolizione del tessuto adiposo. Sembrerebbe una scelta quindi ottima per perdere peso rapidamente e con uno sforzo relativo e invece stiamo attuando un vero e proprio insulto al nostro organismo perché si produrranno eccessive quantità di corpi chetonici.

Queste molecole hanno effetti molto pericolosi per il nostro organismo perché inducono disidratazione, danno renale ed acidificazione del sangue con tutte le conseguenze che ne derivano.

Questa dieta va seguita per un periodo ti tempo limitato poiché è piuttosto restrittiva: superare i 20/40 giorni di programma è abbastanza rischioso per il nostro corpo e per questo motivo bisogna sempre essere seguiti da un medico esperto che conosca molto bene la Dieta Tisanoreica® e che saprà proteggervi da tutti i possibili rischi.

Infatti, il rischio principale è legato allo stato di chetosi e all’eliminazione totale degli zuccheri, che può portare ad accusare alitosi, mal di testa, nausea e stitichezza. Inoltre vi sono anche altri rischi legati a particolari condizioni del soggetto come ad esempio diabete, patologie a carico dei reni o del fegato, perché un’alimentazione ricca di proteine sovraccarica il fegato e i reni, chi ha patologie alla tiroide, donne in allattamento e in stato di gravidanza (lo stato di chetosi è rischioso per il feto o per il neonato) e infine per chi pratica sport di resistenza muscolare che hanno bisogno di un notevole apporto di zuccheri e carboidrati.

Le opinioni sulla Dieta Tisanoreica®

Dopo avervi illustrato nel modo più chiaro e completo possibile questo regime dietetico, concludiamo con le opinioni sulla Dieta Tisanoreica®.

Probabilmente, quello che avrete sentito in giro con molta frequenza è sicuramente la rapida perdita di peso a cui si va incontro e la variabilità di un menù che lascia poco spazio a sgarri e cedimenti. In realtà, come molte cose, la perdita rapida di peso lascia pensare che forse qualcosa di poco equilibrato e sano per il nostro organismo viene attuato.

Infatti, è l’induzione della chetogenesi che porta a perdere peso, una pratica presente in moltissimi regimi alimentari che spopolano sia in rete che divulgati da personaggi con pochi scrupoli. Quello che inizialmente sembra un vantaggio della Dieta Tisanoreica® finisce per essere veramente l’arma a doppio taglio di un regime alimentare decisamente sbilanciato e poco equilibrato.

Un’altro punto a sfavore della Dieta Tisanoreica® riguarda il costo, che molti ritengono eccessivo, dei prodotti da utilizzare. Non è possibile mangiare altri prodotti se non quelli indicati dal regime stesso con costi non sempre sostenibili per tutte le tasche. Se una persona decide di seguire una dieta può e deve farlo tranquillamente scegliendo di acquistare i prodotti che più piacciono rispettando i gusti personali e la stagionalità.

Nulla da obiettare per quanto riguarda le scelte di marketing che non lasciano nulla al caso: a partire dalla realizzazione di prodotti creati ad hoc che siano identitari ed identificativi del brand. Viene data una veste “naturale” al programma citando l’antica pratica erboristica, si scelgono personaggi dello spettacolo come testimonial dell’efficacia del metodo per darne maggior risalto.

2 COMMENTI

  1. è l’articolo che ho trovato che più approfondisce questa dieta, tanti sembrano aver avuto dei risultati, ma i costi sono elevati e il meccanismo che lei ha spiegato espone certamente a qualche rischio, altre opinioni di chi l’ha provata?

LASCIA UN COMMENTO