Hydrobike: Fa Dimagrire? Benefici, Proprietà e Controindicazioni

L’Hydrobike è uno strumento per l’attività sportiva che sta vivendo un momento di grandissima popolarità, grazie alla sua capillare diffusione nelle piscine e nelle palestre del nostro Paese. Si tratta di una disciplina che viene preferita e ritenuta molto interessante da chi non è affatto abituato all’attività sportiva.

Così come ogni novità, anche l’Hydrobike è arrivata sul mercato accompagnata dal solito ritornello di benefici miracolosi e di effetti portentosi sulla perdita di peso. Ma stanno davvero così le cose?

Quali sono i benefici dell’Hydrobike? Fa dimagrire davvero? Quali sono i risultati che possiamo ottenere?

Vediamolo insieme, in una guida che, come sempre sulle pagine di Salutarmente, si occuperà esclusivamente di quelle che sono le verità scientifiche, al netto dei proclami del marketing che non solo non sono mai (o quasi) veritieri, ma che possono addirittura orientarci verso attività che hanno poco o nulla di buono per il nostro organismo.

Che cos’è l’Hydrobike?

L’Hydrobike è una speciale cyclette che viene realizzata con caratteristiche tecniche particolari, simili a quelle delle bici da spinning, che permettono però di utilizzarla in acqua.

In realtà l’attività di Hydrobike potrebbe essere riassunta proprio così: spinning in piscina, sfruttando la resistenza dell’acqua per avere un’attività fisica che coinvolga un numero maggiore di muscoli.

La resistenza offerta dall’acqua è dunque di fondamentale importanza per attivare gruppi muscolari che invece rimarrebbero a riposo durante la normale attività di spinning.

Anche se viene proposta come un’attività fisica adatta a tutti, vale la pena di ricordare che l’Hydrobike è particolarmente faticosa e dovrebbe dunque essere destinata a persone che hanno già alle spalle un qualche tipo di allenamento. Si deve essere abituati alla fatica e soprattutto bisogna intraprendere un percorso guidato per gradi, che permetta volta per volta di migliorare il rendimento dell’attività svolta.

Può essere, inoltre, utile scegliere un percorso che preveda un allenamento ben organizzato prima di arrivare a svolgere l’Hydrobike. Un personal trainer (quelli messi a disposizione da palestre e piscine vanno più che bene) può aiutarci ad individuare un percorso adeguato per arrivare poi all’Hydrobike con la preparazione adeguata.

Quali sono le proprietà e i benefici dell’Hydrobike?

L’Hydrobike ha rapidamente conquistato un buon numero di appassionati, per diversi motivi:

  • è in grado di svolgere un’azione tonificante importante per gli arti inferiori;
  • ha un’azione importante nei confronti della cellulite;
  • offre un’attività fisica di intensità e grado maggiore rispetto allo spinning;
  • soprattutto nella stagione più calda, è più piacevole esercitarsi in piscina;
  • in acqua la sollecitazione sulle articolazioni è decisamente meno intensa, il che rende ideale questa disciplina per chi avrebbe problemi a pedalare, a causa di problemi alle articolazioni, fuori dalla piscina;
  • può essere trasformata in attività di gruppo e quindi essere meno noiosa e faticosa, soprattutto per chi riesce ad organizzarsi con un gruppo di amici.

L’Hydrobike è dunque effettivamente un metodo di allenamento molto interessante per chi ha interesse a tenersi in forma, curare in modo adeguato gli arti inferiori e sviluppare forza e resistenza.

L’Hydrobike può davvero far dimagrire?

Decisamente sì. Dimagrire con l’Hydrobike non è soltanto possibile, ma praticamente inevitabile.

L’attività fisica che offre è molto intensa e prevede un enorme dispendio di energie e di calorie. Il consumo di calorie è addirittura superiore alla corsa e all’attività di spinning, anche se per bruciare grassi non conta soltanto, vale pena di ricordarlo, l’intensità dello sforzo, ma anche la durata dello stesso.

Chi vuole dimagrire con l’Hydrobike avrà ulteriori vantaggi, perché mentre brucia adipe in eccesso (il vero fulcro del dimagrimento effettivo) si mantiene comunque e in alcuni casi si sviluppa una muscolatura diffusa negli arti inferiori.

Vale la pena di ricordare inoltre che l’Hydrobike è un’attività fisica in grado di tonificare e far dimagrire anche le braccia, dato che nei piani completi sono inclusi anche esercizi a tempo di musica per far lavorare anche le braccia.

L’Hydrobike è inoltre un’attività che ha effetti molto positivi sulla cellulite, grazie all’azione drenante e rassodante degli esercizi che vengono compiuti in acqua.

Ci sono controindicazioni?

Non ci sono controindicazioni di sorta per chi vuole cominciare a fare Hydrobike. Vale però la pena di ricordare, come abbiamo fatto in apertura, che si tratta di una attività fisica molto intensa, che non è adatta a chi è alle prime armi.

Lo sforzo fisico previsto dall’Hydrobike dovrebbe essere riservato a chi ha già un percorso adeguato di allenamento alle spalle e può sopportare sforzi fisici intensi anche per sessioni di allenamento molto lunghe.

Presentarsi alle sessioni di Hydrobike senza un allenamento adeguato vuol dire essere impossibilitati nel seguire la lezione e talvolta anche una maggiore facilità nello sviluppo di infortuni, anche gravi.

Quanto costa fare Hydrobike?

Fare Hydrobike in casa è qualcosa che nessuno o quasi può permettersi. Servirebbe infatti una piscina di dimensioni adeguate e acquistare attrezzatura che arriva a costare diverse migliaia di euro.

Nelle piscine si spende una cifra variabile che può andare dai 30 ai 60 euro a seconda del tipo di piscina, dei servizi aggiunti e dell’area geografica.

Non è raro trovare offerte, soprattutto per chi è disposto a iscriversi per tutto l’anno, con prezzi decisamente più bassi.

In genere inoltre gli abbonamenti alle lezioni e ai percorsi di Hydrobike prevedono la possibilità di seguire anche altri tipi di attività e di lezioni, sia in piscina sia eventualmente nelle palestre convenzionate.

Soldi ben spesi, per un’attività sportiva unica nel suo genere e dai benefici reali su tutte le zone del nostro corpo.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO