Acetamol® (Paracetamolo): Foglio Illustrativo

Acetamol® è un farmaco prodotto dalla casa farmaceutica Abiogen S.p.A. il cui principio attivo è il paracetamolo.

Si tratta di un farmaco indicato nel trattamento delle manifestazioni sintomatiche della febbre e del dolore di lieve entità e può essere utilizzato nei bambini, nei ragazzi e negli adulti rispettando la posologia e le indicazioni fornite dal medico.

Acetamol paracetamoloInfatti, data la numerosa gamma di formulazioni e dosaggi di Acetamol® presenti in commercio, sarà il medico a scegliere quella più giusta per noi, mentre per gli utilizzatori del prodotto vi è l’obbligo di conoscere quelle che sono le norme di buon utilizzo del farmaco per evitare pericolosi effetti collaterali.

Forme Farmaceutiche e dosaggi 

In commercio esistono diverse forme farmaceutiche che cambiano anche nel dosaggio destinate sia all’uso negli adulti sia nei bambini:

  • Acetamol® Prima Infanzia 100 mg/mL gocce orali in flacone da 30 mL (una goccia contiene 2,8 mg di paracetamolo);
  • Acetamol® Prima Infanzia supposte da 125 mg in confezione da 10 unità;
  • Acetamol® Prima Infanzia sciroppo 25 mg/mL in flacone da 10 mL;
  • Acetamol® Bambini supposte da 250 mg in confezione da 10 unità;
  • Acetamol® Adulti supposte da 500 mg e 1 g in blister da 10 unità;
  • Acetamol® Adulti e Bambini dagli 8 anni d’età granulato effervescente da 300 mg in confezione da 10 bustine;
  • Acetamol® Adulti compresse da 500 mg e compresse effervescenti da 1000 mg (adulti ed adolescenti a partire dai 12 anni d’età).

Tutte queste formulazioni sono state pensate per far fronte alle varie esigenze del paziente in merito alla forma farmaceutica più pratica ed al dosaggio più opportuno per il caso.

Meccanismo d’azione 

Il paracetamolo contenuto in Acetamol® è un prodotto di sintesi dalle proprietà antipiretiche e blandamente analgesiche. L’azione antipiretica, per la quale è utilizzato, viene esplicata interferendo con il centro ipotalamico regolatore della temperatura corporea. I

l principio attivo viene assorbito completamente a livello gastrointestinale registrando un picco di concentrazione plasmatica dopo 30 minuti dalla sua assunzione. Il paracetamolo avviene a livello epatico e la maggior parte del farmaco viene escreta nelle urine come coniugato all’acido glucuronico.

A dosi elevate il paracetamolo viene trasformato in un metabolita tossico per il fegato e ciò giustifica la sua epatotossicità.

L’abbassamento della febbre è reso possibile grazie alla sua azione diretta sul centro ipotalamico di regolazione della temperatura corporea, mentre presenta una buona attività analgesica contro il dolore lieve e moderato al dosaggio pari a 1000 mg.

Infatti, fino al dosaggio di 500 mg il paracetamolo è un antipiretico che serve per abbassare la febbre, mentre al dosaggio di 1000 mg è da considerarsi un analgesico come si può leggere chiaramente all’interno del foglio illustrativo.

Indicazioni terapeutiche 

Le principali indicazioni terapeutiche di Acetamol® sono due e riguardano il trattamento della febbre e del dolore. Il paracetamolo può essere un buon sostituto dell’acido acetilsalicilico quando sussistono problemi di tollerabilità a livello dello stomaco essendo ben tollerato a livello gastrico.

La sua somministrazione è indicata anche i quei pazienti che sono in terapia anticoagulante grazie alla sua scarsa azione sull’aggregabilità piastrinica.

Le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità consigliano di somministrare questo principio attivo quando la temperatura corporea supera i 38-38,5°C. La febbre è un meccanismo fisiologico del nostro organismo che non va soffocato sul nascere ma è funzionale ad abbassare la carica batterica o virale infettante.

Posologia 

La dose necessaria per il curare il vostro disturbo deve essere stabilita dal medico e all’interno del foglio illustrativo del farmaco vengono riportate tutte le indicazioni di cui, eventualmente, potrete avere bisogno.

Negli adulti la dose massima che si può assumere è di 3 g al giorno per la somministrazione orale mentre 4 g per la via rettale; in caso di episodi febbrili è possibile assumere una compressa da 500 mg ogni 4-6 ore oppure due bustine di granulato effervescente da 300 mg.

Ricordiamo che il dosaggio dei farmaci a base di paracetamolo come antipiretici è di 500-600 mg, la formulazione da 1000 mg come dose unica invece è utile per curare dolori osteo-articolari e reumatici.

Per i bambini la dose va opportunamente scelta dal medico tenendo conto dell’età e del peso corporeo del bambino. Nei bambini al di sotto di tre mesi e nati con ittero la dose andrebbe ridotta.

Acetamol® Granulato effervescente 300 mg

Bambini da 8 a 12 anni d’età e peso corporeo superiore a 25 kg: una bustina ogni 4-6 ore, non superare le 6 bustine nell’arco delle 24 ore.

Adolescenti da 12 anni a 18 anni d’età e peso corporeo superiore a 18 kg: una bustina ogni 4-6 ore oppure in caso di evenienza può essere aumentata a 600 mg (due bustine insieme), non superare le 10 bustine al giorno.

Adulti: una dose da 600-900 mg (che corrispondono a 2-3 bustine) che possono essere ripetute dopo 4-6 ore per un massimo di 3 g al giorno.

Acetamol® Compresse 500 mg

Per gli adolescenti da 12 a 18 anni d’età e peso corporeo superiore a 40 kg: una compressa da 500 mg ogni 4-6 ore senza superare i 3 g al giorno.

Adulti: una dose da 500-1000 mg (1-2 compresse) ogni 4-6 ore.

Acetamol® Sciroppo 25 mg/mL

All’interno della confezione è presente una siringa dosatrice da 5 mL per consentire una semplice somministrazione orale.

Ogni tacca presente sulla siringa consente di prelevare 0,5 mL di soluzione che corrispondono a 12,5 mg di paracetamolo. La dose corretta va stabilita dal medico tenendo conto del peso del bambino.

Acetamol® Gocce orali 100 mg/mL

Una goccia di soluzione 100 mg/mL contiene 2,8 mg di paracetamolo. In linea generale si possono somministrare 4 gocce per ogni kg di peso corporeo a distanza di 6 ore per i bambini di peso superiore ai 3 kg e 4 gocce ogni 4 ore per i bambini di peso superiore agli 11 kg. Con le tabelle riportate nel foglio illustrativo è possibile stabilire con precisione la posologia per il vostro bambino.

Acetamol® Supposte 1000 mg

Adulti: una supposta ogni 4-6 ore e massimo 4 supposte nelle 24 ore. Ragazzi dai 12 ai 18 anni di età e peso corporeo superiore ai 40 kg: supposta ogni 4-6 ore e massimo 3 supposte al giorno.

Acetamol® Supposte 500 mg

Adulti: una supposta ogni 4-6 ore e massimo 8 supposte al giorno. Ragazzi dai 12 ai 18 anni di età e peso corporeo superiore ai 40 kg: una supposta ogni 4-6 ore e massimo 6 supposte al giorno. Bambini da 8 a 12 anni di età e peso corporeo superiore a 25 kg: una supposta ogni 4-6 ore e massimo 4 al giorno.

Acetamol® Supposte 250 mg

Bambini dai 2 agli 8 anni d’età e peso corporeo superiore a 12 kg: una supposta ogni 4-6 ore e massimo 4 supposte al giorno;

Acetamol® supposte 125 mg

Bambini dai 3 ai 24 mesi di età e peso corporeo superiore ai 6 kg: una supposta ogni 4-6 ore.

Controindicazioni 

Il farmaco è controindicato in tutti quei pazienti che presentano ipersensibilità nei confronti del principio attivo a causa delle gravi reazioni allergiche che possono manifestarsi.

Per tale motivo, se si è allergici al paracetamolo contenuto in Acetamol® è fortemente consigliato farlo presente al medico che vi prescriverà un principio attivo differente.

Avvertenze e precauzioni d’uso

Prima di assumere Acetamol® è importante accertarsi che non sussistano condizioni che possano aumentare la comparsa di effetti collaterali e manifestazioni indesiderate. In particolare, nelle seguenti condizioni:

  • quando non si conosce la causa certa dell’origine della febbre;
  • se si soffre di disturbi a carico dei reni e fegato compresa la sindrome di Gilbert;
  • se si ha carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi che può causare anemia emolitica;
  • se il bambino digiuna e mangia poco durante l’episodio febbrile in modo da evitare la comparsa di tossicità;
  • se si fa utilizzo eccessivo di alcool.

In tutte queste situazioni è consigliabile porgere cautela quando si utilizza il farmaco riportando al medico ogni singolo sintomo sospetto e condizioni patologiche di cui si soffre.

Esami del sangue 

E’ importante notare che il paracetamolo può interferire con la determinazione di alcuni parametri ematici come uricemia e glicemia. Di questo è necessario prenderne nota se ci si sottopone ad analisi del sangue durante la terapia con paracetamolo e farlo presente sia al medico sia all’operatore.

Interazioni con altri farmaci 

Acetamol® può dare interazioni farmacologiche con una vasta gamma di principi attivi che è bene conoscere prima di assumere il farmaco:

Analgesici

Prestare attenzione se si stanno assumendo contemporaneamente altri farmaci per curare il dolore, altri antipiretici per abbassare la febbre ed altri antinfiammatori non steroidei. L’effetto può essere quello di un potenziamento degli effetti dei singoli farmaci con conseguente aumento del rischio di comparsa di effetti collaterali.

Colestiramina 

L’associazione di Acetamol® con la colestiramina (farmaco utilizzato per il trattamento del colesterolo) riduce la concentrazione nel sangue e dunque il suo effetto.

Cloramfenicolo 

Il paracetamolo aumenta l’emivita del cloramfenicolo con conseguente aumento della sua permanenza in circolo ed aumento della tossicità.

Anticoagulanti orali

Possono causare un aumento degli episodi di sanguinamento aumentando il valore di INR (tempo di protrombina). Per questo motivo è necessario condurre un monitoraggio più frequente di questi valori sia durante la terapia che al termine di essa.

Induttori metabolici

Sono tutti quei farmaci in grado di causare un aumento della sintesi degli enzimi epatici come la cimetidina, rifampicina, fenobarbital, glutetimmide, carbamazepina che hanno come effetto quello di ridurre la concentrazione di Acetamol® nel sangue.

Zidovudina

Farmaco che si utilizza per il trattamento dell’AIDS.

Anticolinergici, oppiodi e procinetici

Possono aumentare o ridurre la velocità di svuotamento gastrico con conseguente aumento o riduzione delle concentrazioni plasmatiche di farmaco.

Ricetta, regime di dispensazione e prezzo

Tutte le formulazioni di Acetamol® sono farmaci di fascia C per i quali non è prevista la partecipazione alla spesa da parte del SSN: in pratica il costo è a totale carico del cittadino.

Tutte le formulazioni di Acetamol®, ad eccezione della formulazione in compresse effervescenti da 1 g per il quale è necessario esibire una Ricetta Medica Ripetibile, sono SOP ovvero farmaci per i quali non c’è bisogno di ricetta medica.

Il prezzo delle formulazioni è il seguente:

  • Acetamol® Prima Infanzia 100 mg/mL gocce orali: 3,40 euro;
  • Acetamol® Prima Infanzia supposte da 125 mg: 3,40 euro;
  • Acetamol® Prima Infanzia sciroppo 25 mg/mL: 3,40 euro;
  • Acetamol® Bambini supposte da 250 mg: 3,40 euro;
  • Acetamol® Adulti supposte da 500 mg e 1 g: 3,40 euro;
  • Acetamol® granulato effervescente da 300 mg: 3 euro;
  • Acetamol® compresse da 500 mg e compresse effervescenti da 1000 mg: rispettivamente 3,40 euro e 6,40 euro.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO