Aldactone® (Spironolattone): Foglio Illustrativo

Interazioni con altri farmaci

Nel caso di uso in concomitanza di Aldactone® con integratori di potassio, con ACE-inibitori, con farmaci che sono antagonisti dell’angiotensina, dell’utiliizzo di farmaci che possano causare iperkaliemia è necessario prestare particolare attenzione.

È sconsigliato l’uso del farmaco nel caso in cui il paziente stia assumendo altri farmaci che sono associati con la riduzione dell’escrezione del potassio.

Va attentamente valutato l’uso di Aldactone® in concomitanza con trimetoprim e/o sulfametossazolo (principi attivi contenuti in Bactrim® ad esempio), dato che aumentano le probabilità che il paziente sviluppi iperkaliemia (eccesso di potassio nel sangue).

Il farmaco va usato con estrema attenzione in concomitanza con la noradrenalina.

Aldactone®, tramite il suo principio, può compromette le attività farmacologiche del carbenoxolone.

L’uso concomitante con ciclosporina può aumentare in modo clinicamente significativo i livelli di potassio nel sangue.

Effetti collaterali

Durante tutto il corso della terapia a base di Aldactone® è possibile sviluppare iperkaliemia, soprattutto in quei pazienti che mostrino già una funzionalità compromessa dei reni.

Il farmaco può portare, nel caso di assunzione con quantità di liquidi elevate, ad una riduzione sostanziale dei livelli di sodio nel sangue.

Il farmaco può causare crampi alle gambe, nonché capogiri.

Aldactone® può essere responsabile della comparsa di fenomeni di raucedine e di abbassamento nella voce.

In casi meno comuni si sono registrati sanguinamenti gastrici, nonché ulcere, gastriti, diarree, dolori come crampi all’intestino, episodi acuti di vomito e nausea.

Il farmaco può rendere i capezzoli più sensibili al tatto, nonché causare ginecomasia (sviluppo del seno in soggetti di sesso maschile). Gli effetti sul seno e sulla mammella sembrerebbero, da studi di laboratorio, essere direttamente correlati con la quantità di farmaco assunta.

Il farmaco può essere responsabile dello sviluppo di leucopenia, riduzione dei globuli bianchi.

Per quanto riguarda, invece, le patologie a carico del fegato, Aldactone® può rendersi responsabile dell’aumento degli enzimi epatici, nonché di epatite.

A livello dermatologico e sottocutaneo, si sono registrati casi importanti di alopecia, prurito, orticaria, irsutismo.

Ricetta, regime di dispensazione e prezzo

Aldactone® è un farmaco di classe A, rimborsabile totalmente o parzialmente dal SSN. Non sono presenti note AIFA. La ricetta è di tipo ripetibile, nel caso si voglia acquistare il farmaco in regime convenzionato.

Per quanto riguarda il prezzo, abbiamo:

  • Aldactone® 25 mg confezione da 16 capsule: 2,33 euro;
  • Aldactone® 100 mg confezione da 10 compresse: 4,94 euro.
1
2
3