Canesten®: Indicazioni, Posologia ed Effetti Collaterali

Canesten® è un medicinale prodotto dalla casa farmaceutica Bayer S.p.A., il cui principio attivo è il clotrimazolo appartenente alla classe terapeutica degli antimicotici ad uso topico.

Si tratta di una crema per uso esterno efficace per la cura delle micosi causate da funghi che attaccano la nostra pelle e le pieghe cutanee.

Canesten® è un farmaco che può essere utilizzato sia nella popolazione adulta che in quella pediatrica.

Forme farmaceutiche e dosaggio presenti in commercio

Canesten® è attualmente presente in commercio nelle seguenti forme farmaceutiche:

  • Canesten 1% crema in tubo da 30 g;
  • Canesten® 1% spray cutano in flacone da 40 mL;
  • Canesten ® 1% polvere cutanea in flacone da 30 g.

La stessa casa farmaceutica produce anche altri due prodotti: Gyno Canesten® e Canesten Unidie®. Se stai cercando informazioni riguardo questi due prodotti puoi consultare le relative schede cliccando sul relativo link.

Ricetta, regime di dispensazione e Prezzo

Canesten® è un medicinale appartenente alla classe dei medicinali di fascia C che e quindi non viene rimborsato dal SSN. E’ un farmaco di automedicazione non soggetto alla prescrizione medica.

Meccanismo d’azione

Il clotrimazolo contenuto in Canesten® è un principio attivo che agisce inibendo la sintesi dell’ergosterolo, un componente essenziale della membrana cellulare dei funghi.

L’inibizione della sintesi di questa molecola, così importante per il mantenimento dell’integrità della membrana fungina, causa un danno strutturale e funzionale alla membrana citoplasmatica del fungo, che non sarà più in grado di sopravvivere e quindi nemmeno causare infezioni.

Indicazioni terapeutiche

Canesten® è un farmaco indicato per il trattamento di infezioni da funghi (miceti) della pelle e delle piaghe cutanee, come:

  • pitiriasi versi colore;
  • candidosi cutanea causata da un fungo molto comune: la Candida albicans;
  • tigna (Tinea pedis) o piede d’atleta;
  • Tinea corporis;
  • Tinea cruris;
  • Tinea inguinalis.

Posologia e Modalità d’impiego 

Le modalità di impiego di questo prodotto dipendono dalla forma farmaceutica che si utilizza, che a sua volta dipende dall’infezione micotica da curare. Inoltre, cosa ancora più importante si sconsiglia di utilizzare questo prodotto (ma in genere tutti i medicinali) senza aver prima sottoposto la pelle all’attenzione del dermatologo.

Canesten® crema va applicato sulla zona affetta da micosi 2-3 volte al giorno. La parte interessata dall’infezione deve essere precedentemente lavata ed asciugata con accortezza, dopodiché vanno spalmate piccole quantità di crema massaggiando delicatamente la parte interessata.

Canesten® è dotato di un elevato potere antimicotico, per questo motivo sono sufficienti piccole quantità di prodotto, in particolare mezzo cm di crema è la quantità adatta per trattare una superficie delle dimensioni di una mano.

La forma farmaceutica in crema si adatta bene al trattamento di zone di pelle glabre e quindi prive di peli.

Al contrario, Canesten® spray va preferibilmente utilizzato per il trattamento di zone di cute ricoperte da peli oppure in corrispondenza di piaghe cutanee che è difficile e doloroso massaggiare. Lo spray è anche indicato per il trattamento di infezioni micotiche che interessano aree del corpo più ampie come la schiena, il torace oppure l’addome.

Canesten® spray deve essere nebulizzato uniformemente sulla zona da trattare, sempre precedentemente lavata ed asciugata correttamente. La posologia in questi casi prevede due piccole applicazioni di prodotto due volte al giorno.

Canesten® polvere cutanea è elettivamente indicato per il trattamento di zone di cute coperte o poco areate e delle pieghe cutanee. La polvere va applicata 2-3 volte al giorno.

Nel caso di piede d’atleta si consiglia di cospargere con Canesten® polvere anche le calze e le calzature in modo da debellare in maniera radicale l’infezione.

Di norma 3-4 settimane di trattamento continuo con Canesten® sono sufficienti per ottenere la scomparsa delle manifestazioni dell’infezione.

Si consiglia, tuttavia, di proseguire il trattamento per altre 2 settimane in modo da stabilizzare i risultati terapeutici ottenuti ed evitare la ricomparsa dell’infezione.

Nell’eventualità in cui non ci sia una risoluzione apprezzabile delle manifestazioni dopo 3-4 settimane di trattamento continuativo con Canesten®, oppure se il problema si ripresenta ripetutamente si consiglia di rivolgersi ad un medico specialista in dermatologia.

Non vanno assunte dosi di farmaco superiori a quelle indicate senza indicazione del medico.

Nel caso si assuma una quantità superiore di Canesten® rispetto a quella dovuta, non è prevista intossicazione dopo una sola applicazione di una dose eccessiva di prodotto o in seguito ad una assunzione orale accidentale.

Se si dimentica di applicare Canesten® si può proseguire con il trattamento secondo la dose consigliata, senza dover applicare una dose doppia.

Controindicazioni

L’utilizzo di Canesten® è controindicato nei casi di pazienti che presentano allergie o ipersensibilità al clotrimazolo o agli eccipienti contenuti nel medicinale e che variano a seconda della forma farmaceutica utilizzata.

Si riportano di seguito gli eccipienti contenuti nella crema, nello spray e nella polvere cutanea.

Tra le precauzioni d’uso di Canesten® possiamo innanzitutto citare l’importanza di non ingerire il prodotto ed evitare il contatto con gli occhi.

Nel caso di utilizzo nei bambini per il trattamento di dermatiti da pannolino, non è consigliato l’utilizzo di pannolini non traspiranti dopo l’applicazione del prodotto.

Come per altri prodotti ad uso topico, l’impiego per un periodo di tempo prolungato può causare fenomeni di sensibilizzazione della cute, che si manifestano con sintomi quali rossore e prurito nella zone in cui si è applicato il prodotto.

In questi casi è preferibile interrompere immediatamente il trattamento.

Gravidanza e Allattamento

Si consiglia di evitare l’uso di Canesten® durante i primi tre mesi di gravidanza in misura precauzionale, dato che i dati a disposizione sull’utilizzo del prodotto in gravidanza sono limitati.

Il clotrimazolo o sostanze che derivano dal suo metabolismo possono essere secrete nel latte materno, per questo è necessario sospendere l’allattamento al seno durante il trattamento con Canesten®.

Interazioni con altri farmaci

Canesten® non dà interazioni con altri medicinali. In ogni caso, si consiglia di informare il medico o il farmacista se sta assumendo, se li ha assunti recentemente o ha intenzione di assumere altri medicinali.

Voltiamo pagina per analizzare quali sono gli effetti collaterali che si possono manifestare in caso di utilizzo del prodotto ed il prezzo al quale è possibile acquistarlo.

Effetti Collaterali

Durante il trattamento con Canesten® sono stati segnalati casi di eventi indesiderati, la cui frequenza non è nota.

Tra gli effetti collaterali legati all’utilizzo di Canesten® troviamo:

  • reazioni allergiche, che si manifestano con sintomi quali svenimento, calo di pressione, affanno e orticaria;
  • patologie a carico della cute e del tessuto sottocutaneo, che prevedono la comparsa di bolle, fastidio o dolore, gonfiore, arrossamento della pelle, irritazione, o anche desquamazione , cioè la perdita di cellule dello strato più superficiale della pelle.
  • altri manifestazioni possibili sono prurito ed eruzioni cutanee.

L’assorbimento nel circolo sanguigno del clotrimazolo, dopo l’applicazione sulla pelle intatta o infiammata è trascurabile per cui sono poco probabili effetti collaterali di tipo sistemico.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO