Gyno-Canesten®: Foglio illustrativo e Prezzo

Gyno-Canesten® è medicinale prodotto e distribuito in Italia dalla Bayer S.p.A.

Agisce grazie alla presenza del clotrimazolo, principio attivo che viene utilizzato nel trattamento specifico per il trattamento dei sintomi che compaiono a livello vaginale dell’infezione da candida, quando questa sia stata precedentemente diagnosticata dal medico curante o dal ginecologo.

Gyno-Canesten® è adatto al trattamento dei sintomi più comuni dell’infezione, come bruciore, gonfiore della mucosa vaginale, leucorrea, arrossamento, dolore durante la minzione.

Per cosa si usa?

Questo farmaco viene tipicamente utilizzato per la cura dei sintomi più tipici dell’infezione vaginale da Candida albicans.

Gyno-Canesten® è in grado di agire contro prurito, arrossamenti, leucorrea e irritazioni che sono causati dalla proliferazione incontrollata del fungo.

Nonostante, il clotrimazolo sia attivo anche contro talune categorie di batteri gram-positivi e gram-negativi viene utilizzato in maniera pressoché esclusiva per la cura dei sintomi della candida a livello vaginale.

Prezzo in farmacia

Le forme farmaceutiche di Gyno-Canesten® che possiamo attualmente trovare in farmacia sono le seguenti:

  • Gyno-Canesten® compresse vaginali 100 mg in confezione da 12 compresse al prezzo di 14,95 euro;
  • Gyno-Canesten® crema vaginale al 2% in tubetto da 30 g al prezzo di 11 euro;
  • Gyno-Canesten® compresse monodose + applicatore al prezzo di 12,90 euro.

Questo medicinale non necessita di ricetta medica per essere acquistato e può essere acquistato anche on-line direttamente dalle farmacie autorizzate dal Ministero della Salute.

Qui ti riporto i prezzi migliori al quale è possibile acquistarlo.

Gyno-Canesten 2% Crema Vaginale 9,60€ Compra Ora in Offerta!
Gyno-Canesten 1 Capsula Monodose + Applicatore 10,99€  Compra Ora in Offerta!
Gyno-Canestest Autotest tampone vaginale   8,99€  Compra Ora in Offerta!

Come agisce?

Gyno-Canesten® è un farmaco appartenente alla categoria degli antinfettivi e antisettici per applicazione ginecologica ed è un derivato imidazolico.

Agisce grazie al clotrimazolo che è in grado di colpire il fungo andando ad inibire la sintesi dell’ergosterolo, causando un danno strutturale e funzionale alla sua membrana citoplasmatica.

Il clotrimazolo ha dimostrato di avere uno spettro d’azione molto ampio contro i funghi e di essere in grado di agire contro i lieviti, le muffe e i dermatofiti.

Inoltre, riesce ad essere attivo contro alcuni batteri gram-positivi, come gli streptococchi, gli stafilococchi, la Gardnella vaginalis.

Agisce anche contro alcuni batteri gram-negativi.

Posologia e Modalità d’Impiego

Per quanto riguarda modalità e quantità di assunzione è necessario inserire tanto le compresse quanto la crema in profondità all’interno della vagina.

A tale scopo può essere consigliato alla paziente di somministrarsi il farmaco in posizione supina e con le gambe leggermente piegate.

Il ciclo di Gyno-Canesten® deve essere idealmente iniziato e concluso nel periodo inter-mestruale.

Durante l’impiego del prodotto è sconsigliato l’utilizzo di tamponi, lavande vaginali, spermicidi e di qualunque altro prodotto venga applicato all’interno della vagina.

È sconsigliato, inoltre, avere rapporti sessuali vaginali durante tutto il periodo della terapia, in quanto è possibile trasmettere l’infezione al partner.

Nel caso della crema è necessario somministrare Gyno-Canesten® quotidianamente, e tipicamente di sera, per 3 giorni.

Va utilizzato il contenuto di un intero applicatore (che ammonta a 5 g), il più possibile in profondità. Nel caso in cui dovesse essere necessario è possibile ripetere il trattamento per altri 3 giorni. L’applicatore non può essere riutilizzato.

Il trattamento con crema deve essere protratto per almeno 7 giorni nel caso in cui la paziente dovesse soffrire di vulvite causata dalla candida.

È consigliata l’applicazione di Gyno-Canesten® a livello topico anche nella regione anale, applicandola fino a 3 volte al giorno con un massaggio delicato.

Per quanto riguarda invece Gyno-Canesten® in compresse vaginali, è necessario assumere una compressa ogni sera, per sei giorni, o in alternativa assumendo 2 compresse al giorno, per tre giorni. È consigliata l’assunzione di sera, prima di andare a dormire.

La compressa vaginale va inserita con le dita, il più profondamente possibile, possibilmente in posizione sdraiata con le gambe leggermente piegate.

La vagina deve avere un grado di umidità adeguato per permettere alla compressa di di sciogliersi. Nel caso in cui la compressa non dovesse sciogliersi completamente e dovessero dunque presentarsi espulsioni di parte della stessa, è consigliato il passaggio alla forma in crema.

Sovradosaggio

Sono stati effettuati studi per l’assunzione di Gyno-Canesten® che non hanno riscontrato alcun caso di intossicazione acuta.

Nel caso di sovradosaggio non esistono comunque antidoti specifici al farmaco. È il caso di indicare al medico eventuali episodi di sovradosaggio.

Controindicazioni

Non esistono controindicazioni particolari, se non nel caso di ipersensibilità al principio attivo o ad uno o più degli eccipienti presenti nel farmaco.

Gravidanza e allattamento

Gli studi condotti su animali non hanno riscontrato effetti teratogenici o comunque dannosi derivati dall’utilizzo di Gyno-Canesten® durante la gravidanza.

A scopo esclusivamente precauzionale è consigliato evitare la somministrazione del farmaco durante le prime 12 settimane di gravidanza.

Durante il trattamento con farmaci a base di clotrimazolo, è necessario interrompere l’allattamento, in quanto questo viene secreto attraverso il latte materno.

Precauzioni per l’uso

È necessario consultare il medico nel caso in cui la paziente dovesse presentare stati febbrili importanti (dai 38° in su), dolore diffuso al basso ventre, mal di schiena, oppure perdite vaginali di cattivo odore.

È altrettanto consigliato consultare il medico nel caso di perdite ematiche vaginali.

È, inoltre, da segnalare il fatto che l’uso di Gyno-Canesten® in crema, se applicato a livello vaginale, sulle labbra e sulle aree adiacenti alla vulva, e per gli uomini sul glande o sul prepuzio, può ridurre la sicurezza dei contraccettivi che utilizzano il lattice, come preservativi e diaframmi.

L’utilizzo prolungato di Gyno-Canesten® può dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione. Il trattamento va in questo caso interrotto e sostituito, se necessario, con altre terapie.

Gyno-Canesten® contiene come eccipiente l’alcool cetostearilico, che può dare luogo a reazioni cutanee locali nei luoghi dove viene applicato.

Interazioni con altri farmaci

Nel caso di trattamento concomitante con Tacrolimus per via orale, che agisce come immunosoppressore, è possibile che vengano riscontrate concentrazioni aumentate a livello ematico del clotrimazolo

Le pazienti che utilizzano il farmaco devono dunque essere monitorate per tutta la durata della terapia.

Effetti collaterali

Non è possibile definire la frequenza degli effetti collaterali di Gyno-Canesten®, in quanto sono stati individuati direttamente dalle pazienti per segnalazione spontanea.

È possibile l’insorgenza di reazioni allergiche anche importanti.

Allo stesso modo è possibile che l’utilizzo del prodotto porti a prurito, eruzioni cutanee, edemi, eritemi, bruciori e irritazioni sull’area sulla quale viene applicato.

È possibile, inoltre, che la paziente possa essere colpita da dolori addominali.

L’insorgenza di eventuali effetti collaterali deve essere immediatamente segnalata al medico.

Consigli utili:

Condividere su:

Leggi Anche

mm
Autrice e fondatrice di Salutarmente.it. Laureata con lode in Farmacia ed esperta di salute, alimentazione e benessere.

LASCIA UN COMMENTO