Lomexin® Crema, Spray e Ovuli: guida al corretto uso del farmaco

Lomexin® è medicinale prodotto e distribuito in Italia dalla casa farmaceutica Recordati SpA, che deve la sua azione al suo principio attivo: il fenticonazolo nitrato.

Il suo utilizzo è consigliato per il trattamento delle infezioni fungine di vario genere che possono interessare la cute, le parti intime o qualsiasi altra parte del corpo. Essendo un farmaco antimicotico non funziona sulle infezioni batteriche, pertanto risulta praticamente inefficace nel trattare infezioni causate da questo tipo di microrganismi.

Come possiamo trovarlo in farmacia? e a che prezzo?

In farmacia possiamo trovare Lomexin® in diverse formulazioni, tutte approvate dall’AIFA.

Lomexin® è un farmaco di classe C quindi è a carico totale del cittadino e non viene rimborsato dal Servizio Sanitario Nazionale. Al momento non ci sono note AIFA da segnalare che sono state associate al farmaco.

Non si ha bisogno di ricetta medica per l’acquisto trattandosi di un semplice farmaco da banco. Per acquistare il prodotto Lomexin® andremo a spendere:

  • crema dermatologica in tubo da 30 gr: 10,80 euro;
  • nebulizzatore in flacone da 30 gr: 10,10 euro;
  • polvere cutanea in flacone da 50 gr: 11 euro;
  • capsule molli vaginali confezione da 2 (1000 mg) o 6 (200 mg) capsule rispettivamente 16 euro e 15,50 euro;
  • soluzione vaginale in flacone da 150 mL: 12,80 euro;
  • crema vaginale in tubo da 78 gr: 12,30 euro.

Come agisce?

Lomexin® è un medicinale che appartiene alla categoria dei farmaci antimicotici. Si utilizza per combattere le infezioni fungine della cute o delle parti intime a seconda del tipo di formulazione del farmaco.

Agisce tramite il blocco degli enzimi ossidanti con l’accumulo di perossidi e la necrosi della cellula fungina e ha un’elevata attività fungistatica e fungicida sui dermatofiti.

Per qualsiasi dubbio sul meccanismo d’azione del prodotto si consiglia di consultare il medico.

Posologia e Modalità d’Impiego

Qui di seguito la posologia delle varie formulazioni del farmaco, salvo diverso parere del medico:

  • crema vaginale si applica profondamente in vagina tramite applicatore prima di coricarsi;
  • soluzione vaginale si applica con 1-2 irrigazioni vaginali alla settimana;
  • capsule vaginali dal 200 mg si consiglia 1 capsula vaginale alla sera prima di coricarsi per tre giorni da inserire profondamente in vagina;
  • capsule vaginali da 1000 mg 1 capsula molle vaginale da 1000 mg più una seconda applicazione dopo 24 ore, se ritenuto necessario, da inserire profondamente in vagina.
  • nebulizzare va applicata alla sera prima di coricarsi sulla cute inumidita lasciando asciugare e risciacquando al mattino;
  • Lomexin® 2% polvere è utile per il trattamento del piede d’atleta e per lesioni umide, cospargere la zona da trattare con la polvere e proseguire il trattamento per una o due settimane dopo la scomparsa dei sintomi;
  • Lomexin® crema va applicata una o due volte al giorno sulla cute ben detersa e asciugata;

I pazienti che soffrono di insufficienza renale ed epatica non hanno particolari precauzioni da prendere, ma è comunque consigliabile chiedere il parere del medico prima di iniziare una terapia a base di questo farmaco. Per qualsiasi dubbio sulla posologia del farmaco si consiglia di consultare il medico.

Sovradosaggio

Attualmente, non sono noti casi di sovradosaggio con Lomexin®. Il rispetto delle indicazioni del medico o del foglietto illustrativo riduce il rischio di effetti collaterali e di sovradosaggio.

Nonostante il rischio di un sovradosaggio sia raro, se pensi di aver utilizzato troppo farmaco, deve consultare il medico. In caso di ingestione accidentale contatti il medico o il più vicino ospedale.

Un uso eccessivo e scorretto del prodotto potrebbe dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. Per qualsiasi dubbio su un possibile sovradosaggio del farmaco si consiglia di consultare il medico.

Si può usare in gravidanza ed allattamento?

Si può assumere Lomexin® durante la gravidanza? E durante l’allattamento? L’utilizzo di questo farmaco non è indicato in gravidanza e allattamento, anche se l’assorbimento dall’esterno è ridotto.

Non è mai raccomandato assumere farmaci in gravidanza e allattamento se non in caso di reale necessità e bisogno e solo nel caso in cui i benefici sono maggiori dei rischi sia per la madre che per il feto. Per qualsiasi dubbio sull’utilizzo del farmaco in gravidanza e allattamento si consiglia di consultare il medico.

Controindicazioni

L’utilizzo di Lomexin® è controindicato nel caso di conclamata ipersensibilità a fenticonazolo nitrato o ad uno qualunque degli eccipienti presenti nel farmaco.

Controllare sempre la lista dei componenti per assicurarsi di non essere allergici. Il farmaco è controindicato nei bambini, salvo diverso parere medico, e nelle donne in gravidanza e allattamento.

Interazioni con altri farmaci

Al momento non sono note interazioni di Lomexin® con altri farmaci, ma è sempre consigliabile avvertire il proprio medico se si sono assunti, si dovranno assumere o si stanno assumendo altri farmaci durante la terapia con Lomexin®.

L’utilizzo di altri prodotti per uso topico potrebbe non essere compatibile nonostante non siano state riscontrate interazioni al momento. Consigliamo di chiedere il parere del medico se si stanno utilizzando altri prodotti per uso topico assieme a Lomexin®.

Effetti collaterali

Come per tutti i tipi di farmaci, anche per questo medicinale ci sono degli effetti collaterali da segnalare. Il farmaco viene scarsamente assorbito e comunemente non sono previsti effetti collaterali, ma l’uso prolungato dei farmaci per uso topico potrebbe causare sensibilizzazione.

Con Lomexin® ci sono degli effetti indesiderati molto rari, che possono interessare fino a 1 persona su 10.000, come:

  • eritema;
  • rash;
  • rash eritematoso;
  • bruciore della pelle.

Se il paziente dovesse notare effetti collaterali non riportati nel foglietto illustrativo deve segnalarli all’Agenzia Italiana del Farmaco tramite il modulo che si può richiedere in farmacia o tramite il sito ufficiale dell’AIFA.

Segnalare gli effetti indesiderati non noti è fondamentale per migliorare la conoscenza del farmaco, delle sue caratteristiche e dei suoi effetti. Per qualsiasi dubbio sugli effetti collaterali del farmaco si consiglia di consultare il medico.

LASCIA UN COMMENTO