Connettivina: Crema, Gel e Spray. A Cosa Serve? Prezzo e Come Usarla

Connettivina® è un prodotto commercializzato in diverse formulazioni: crema, gel e spray è sono farmaci di automedicazione ovvero prodotti che possono essere acquistati in farmacia senza la necessità di una ricetta medica. Contengono tutti lo stesso principio attivo: acido ialuronico sale sodico.

A cosa serve?

In questo articolo capiremo quando e come usarla, alla luce delle informazioni contenute nel foglietto illustrativo e daremo uno sguardo al prezzo al quale generalmente è disponibile in farmacia o parafarmacia.

Connettivina pomataConnettivina® crema (quanto scritto vale anche per le altre tipologie) si usa generalmente per favorire la riparazione e la rigenerazione della pelle che ha subito insulti come bruciature, scottature, abrasioni, escoriazioni, ferite superficiali e ragadi al seno.

E’, inoltre, indicata anche per la cura delle affezioni cutanee localizzate determinate da agenti fisici come il freddo, il vento oppure il sole.

La crema, poi, può essere usata anche nei bambini quando bisogna lenire la pelle dagli arrossamenti da pannolino oppure nella popolazione adulta per le irritazioni e la disidratazione che conseguono a trattamenti radioterapici.

Altro impiego possibile di Connettivina® è quello per il trattamento delle ulcere cutanee di origine vascolare e per le ferite a lenta guarigione come le piaghe da decubito: in questo caso il farmaco va utilizzato come coadiuvante, cioè insieme ad altri eventuali farmaci prescritti dal medico, solitamente antibiotici in crema o polvere.

Per la presenza dell’acido ialuronico, Connettivina® viene utilizzata con successo anche come crema antirughe riuscendo efficacemente ad appiattire le rughe ridonando l’idratazione necessaria alla pelle.

La casa farmaceutica mette a disposizione anche altri due prodotti della linea che sono stati pensati per soddisfare le diverse esigenze dei pazienti: Connettivina® Sole e Connettivina® Plus.

Quanto costa Connettivina®?

Il prezzo del prodotto oscilla tra i 6 e gli 11 euro: chiaramente, a seconda della tipologia di farmaco da utilizzare, cambia anche il costo.

Connettivina® Crema, Gel, Spray e Garze: tutte le tipologie

Il farmaco si presenta in diverse forme farmaceutiche per uso esterno:

  • Gel: tubo da 30 g;
  • Crema: tubo da 15, 30 e 100 g;
  • Garze impregnate di principio attivo da 2, 4 e 12 mg;
  • Spray cutaneo da 200 mg (pari a 100 ml).

La composizione del farmaco dipende dalla forma farmaceutica che scegliamo di utilizzare tenendo conto anche di quella più comoda per noi e per il problema che dobbiamo risolvere.

Ad esempio, lo spray è indicato per essere applicato sulle grandi superfici cutanee (schiena, pancia, gambe). Le garze sono indicate per trattare ferite molto circoscritte e localizzate. La crema ed il gel sono indicati per trattare piccole zone che sono state interessate dall’evento traumatico.

Di seguito vengono riportati tutti gli ingredienti presenti in ciascuna tipologia di Connettivina®.

  • Connettivina 0,2% Crema – Acido ialuronico sale sodico 2 mg/g che rappresenta il principio attivo, mentre eccipienti sono: polietilenglicole 400 monostearato, estere decilico dell’acido oleico, cera emulsionante, glicerolo, soluzione di sorbitolo al 70%, metile prara-idrossibenzoato, propile para-idrossibenzoato, sodio deidroacetato, acqua depurata;
  • Connettivina 0,2% Gel – Il principio attivo è l’acido ialuronico sale sodico alla concentrazione di 2mg/g cioè 60 mg per l’intero tubo da 30 g. Gli eccipienti, poi, sono: sorbitolo non cristallizzabile in soluzione, metil paraidrossibenzoato, propil paraidrossibenzoato, sodio de-idroacetato, carbomer 940, idrossido di sodio e acqua depurata;
  • Connettivina 2 mg Garze impregnate – Ogni garza, dalle dimensioni di 10×10 cm, è impregnata con 4 g di crema che contengono, come sempre, l’acido ialuronico sale sodico come principio attivo in quantità pari a 2 mg e, come eccipienti: glicerolo, il PEG-4000 e acqua depurata;
  • Connettivina 4 mg Garze impregnate – Le garze sono di 10×20 cm ed ogni garza è impregnata con 8 g di crema che contengono come principio attivo l’acido ialuronico sale sodico 4 mg e come eccipienti gli stessi della formulazione precedente;
  • Connettivina 12 mg Garze impregnate – Le dimensioni di queste garze sono di 20×30 cm ed ogni garza è impregnata con 24 g di crema che contengono come principio attivo l’acido ialuronico sale sodico in concentrazione pari a 12 mg. I suoi eccipienti sono gli stessi visti per le due formulazioni precedenti;
  • Connettivina 200 mg/100 ml Spray cutaneo, soluzione – Il principio attivo è sempre l’acido ialuronico sale sodico 2 mg/ml (40 mg per flacone da 20 ml). Gli eccipienti, invece, sono: sodio cloruro, metile p-idrossibenzoato, propile p-idrossibenzoato e acqua depurata.

Connettivina® ha effetti indesiderati?

Gli effetti collaterali si sostanziano, come si legge dal bugiardino, in sporadiche reazioni di tipo locale, sempre di modesta entità, che in genere tendono a risolversi spontaneamente. L’uso del prodotto, specie se prolungato, può comunque dare origine a fenomeni di sensibilizzazione ed in questo caso sarà necessario sospendere la sua applicazione.

Laddove dovessero presentarsi questi effetti, è assolutamente consigliato rivolgersi al medico oppure al farmacista. Connettivina®  non deve essere usata quando il paziente manifesta ipersensibilità verso uno o più componenti della formulazione oppure verso altre sostanze strettamente correlate ad esse da un punto di vista chimico.

Per acquistare il farmaco non è necessario esibire ricetta medica, ed essendo abbastanza sicuro questo può essere tranquillamente utilizzato sia in gravidanza che in allattamento.

Prima di utilizzare Connettivina®, occorre detergere e disinfettare la zona che si intende trattare utilizzando i comuni disinfettanti per uso topico.

Finora, non sono mai stati segnalati fenomeni di interazione tra altri farmaci ed antibiotici.  in linea teorica, quindi, non ci sono interazioni farmacologiche che possono alterare il funzionamento del farmaco. Tuttavia si raccomanda di consultare il medico o il farmacista se sono in corso altri trattamenti terapeutici.

Come usare Connettivina® ?

A seconda della tipologia di prodotto acquistata, cambiano la posologia e le modalità d’impiego di ciascuna formulazione, ad esempio:

  • Spray cutaneo, Crema e Gel: la lesione va trattata due-tre volte al giorno, applicando la quantità necessaria per una copertura uniforme della zona da sottoporre alla terapia;
  • Garze impregnate: l’applicazione deve avvenire sulla zona da trattare per due-tre volte al giorno.

Senza ricevere particolari indicazioni mediche, non bisogna superare le dosi riportate. Inoltre, la terapia deve avvenire per periodi brevi e, laddove si mostrasse impossibilitata nella risoluzione del problema, è necessario interromperla e rivolgersi al medico.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO