Fenistil® Gocce, Gel e Compresse: Prezzo ed Indicazioni

Fenistil® è un prodotto farmaceutico distribuito dall’azienda farmaceutica Glaxosmithkline C.health spa. Il suo principio attivo, il dimetindene maleato, è un antistaminico che viene utilizzato nel trattamento dei pruriti di origine allergica e per il trattamento di carattere sintomatico delle allergie di origine medicamentosa o alimentare.

Fenistil® è adatto alla somministrazione per i bambini al di sopra dei 12 anni di età, per gli adulti e gli anziani.

Forme Farmaceutiche Presenti in Commercio

Le seguenti forme farmaceutiche sono autorizzate per la commercializzazione in Italia:

  • Fenistil® Gel 1% in confezione da 30 mL;
  • Fenistil® Compresse rivestite 1 mg in confezione da 30 compresse;
  • Fenistil® Gocce orali 1mg/1mL in flacone da 20 mL.

Quanto costa? 

Fenistil® è un farmaco che può essere acquistato in farmacia senza bisogno di ricetta medica ed il prezzo è il seguente:

  • Gel: 9,60 euro;
  • Gocce: 8,20 euro;
  • Compresse: 8,20 euro.

Come agisce?

Fenistil® è un farmaco antistaminico che agisce grazie alla presenza del dimetindene maleato che viene utilizzato per combattere talune reazioni allergiche, in quanto in grado di modulare la risposta istaminica dell’organismo a livello dei recettori H1. È dotato di elevata affinità a legarsi con questi recettori.

Dimetindene maleato ha, inoltre, dimostrato in studi controllati di essere in possesso di potenziale attività antichininica e anche anticolinergica.

Può essere utilizzato inoltre in combinazione con antistaminici di tipo H2, per sopprimere completamente gli effetti dell’istamina a livello della circolazione.

L’effetto di Fenistil® assunto secondo le posologie di riferimento dura per 24 ore dall’assunzione dunque un’azione di tipo prolungata.

Posologia e Modalità d’Impiego

Seguendo una terapia a base di Fenistil® si deve fare riferimento alla posologia indicata dal medico.

Per gli adulti e i bambini oltre i 12 anni di età si raccomanda una dose massima di 6 mg e una minima di 3 mg di principio attivo, da dividersi in tre somministrazioni quotidiane da 1-2 mg. Nelle forme farmaceutiche autorizzate questo si traduce in 20-40 gocce di soluzione per 3 volte al giorno oppure 1 o 2 compresse rivestite per tre volte al giorno.

Per i pazienti che dovessero presentare sonnolenza o una predisposizione verso la stessa, è consigliato procedere con l’assunzione di 2 compresse prima di andare a dormire ed 1 compressa durante la colazione. In questo caso, nel caso delle gocce, la dose consigliata è di 40 gocce prima di andare a dormire e 20 durante la colazione.

Il farmaco nei bambini al di sotto dei 12 anni di età deve essere somministrato soltanto dietro prescrizione e consiglio del medico.

Fenistil® non può essere somministrato insieme a bevande troppo calde, che ne possono inficiare la funzionalità.

Per quanto riguarda gli anziani vale la pena di ricordare che non è stata testata la funzionalità del farmaco per i pazienti oltre i 65 anni di età.

Sovradosaggio

Nel caso di sovradosaggio è necessario procedere con la gestione della sintomatologia, che tipicamente risulta di depressione del sistema nervoso centrale con conseguente sonnolenza, effetti anticolinergici, atassia, eccitazione, tremori, allucinazioni, spasmi e convulsioni, secchezza delle fauci, ritenzione urinaria e febbre.

Non esistono antidoti specifici al farmaco in questione ed è dunque necessario procedere con misure di emergenza come induzione del vomito o lavanda gastrica laddove queste dovessero essere necessarie. È possibile, inoltre, procedere con la somministrazione di lassativi o carbone attivo.

Controindicazioni

La somministrazione del farmaco deve essere evitata in tutti i casi conclamati di ipersensibilità al principio attivo o agli eccipienti utilizzati nello stesso.

Allo stesso modo è sconsigliata la somministrazione di Fenistil® nel caso di:

  • Glaucoma
  • Ipertrofia Prostatica
  • Stenosi Piloriche o Duodenali
  • Asma
  • Broncopneumonia cronica ostruttiva
  • Patologie cardiovascolari
  • Ipertensione
  • Ipertiroidismo
  • Epilessia

Il farmaco non è indicato per chi sta affrontando una gravidanza o sta allattando. Vi invitiamo a fare riferimento alla sezione specifica di questa guida.

Gravidanza e allattamento

Fenistil® è un farmaco la cui sicurezza durante la gravidanza non è stata testata. Per questo motivo è sconsigliato l’utilizzo del medicinale durante tutti e tre i trimestri di gravidanza.

Vi è il ragionevole dubbio che il principio attivo di questo medicinale Dimetindene maleato sia escreto nel latte materno e per questo motivo è controindicato l’utilizzo del farmaco durante l’allattamento.

Per quanto riguarda invece gli eventuali effetti sulla fertilità, non sono disponibili studi che evidenzino potenziali controindicazioni.

Precauzioni per l’uso

Il farmaco è da utilizzarsi con la massima cautela dai pazienti che sono affetti da patologie epatiche gravi.

Va inoltre ricordato che i farmaci antistaminici possono causare fotosensibilizzazione e va pertanto evitata l’esposizione al sole durante la terapia.

Il farmaco deve essere prescritto dal medico nel caso in cui il paziente abbia meno di 12 anni. È necessario, inoltre, avere cautela massima nella somministrazione ai bambini di età inferiore ad 1 anno.

Il farmaco contiene lattosio e dunque non è adatto a chi è intollerante al galattosio, o soffra di malassorbimento glucosio-galattosio.

Potrebbero essere presenti tracce di glutine.

Interazioni con altri farmaci

L’utilizzo di farmaci come Fenistil® può rafforzare l’azione sul sistema nervoso centrale di dei farmaci che lo deprimono: tranquillanti, anticonvulsivanti, antiemetici, antipsicotici, ansiolitici, analgesici a base oppioide. Nel caso di assunzione concomitante è assolutamente necessario monitorare il paziente.

L’assunzione in concomitanza con antidepressivi triciclici e con gli anticolinergici può aumentare l’effetto antimuscarinico dell’antistaminico, peggiorando i quadri clinici relativi a glaucomi e ritenzioni urinarie.

L’utilizzo insieme a antibiotici può mascherare l’ototossicità degli stessi.

Vale la pena inoltre di ricordare che gli antistaminici possono ridurre la durata dell’azione dei farmaci anticoagulanti.

Effetti collaterali

Tra gli effetti indesiderati più comuni troviamo la sonnolenza, che si manifesta in genere con maggiore frequenza durante le prime fasi di assunzione del farmaco.

Tra gli altri effetti collaterali molto comuni che possono colpire chi assume Fenistil® troviamo:

  • Faticabilità;
  • Nervosismo.

È raro o molto raro (e dunque interessa meno di un paziente su 100.000) la comparsa di:

  • Vomito;
  • Anoressia;
  • Diarrea o stipsi;
  • Nausea;
  • Disturbi gastrointestinali;
  • Ritenzione urinaria;
  • Cefalea;
  • Vertigini;
  • Secchezza del naso;
  • Riduzione e ispessimento della secrezione bronchiale.

Eventuali altri effetti collaterali devono essere prontamente comunicati al medico curante.

LASCIA UN COMMENTO