Muscoril® o Voltaren®? Quale Scegliere e quando usarli

Voltaren® ed Muscoril® sono due farmaci complementari tra loro che vengono utilizzati soprattutto per il trattamento di problematiche come il famoso colpo della strega, ma non solo. Ma quale è meglio usare tra questi due farmaci?

Qual è il principio attivo di Voltaren®? Quale, invece, quello del Muscoril®? Perché in alcuni casi si consiglia di optare per uno piuttosto che per l’altro? Se anche tu ti sei trovato davanti a questo dilemma allora questo è l’articolo che fa al caso tuo.

Continua a leggere per schiarirti definitivamente le idee!

Che cos’è Voltaren®? A che cosa serve?

Voltaren® è uno dei farmaci a base di diclofenac, una particolare molecola che rientra nella categoria dei FANS, cioè degli gli antinfiammatori non steroidei.

Questo farmaco si presenta in diversi formati, ad esempio i seguenti:

  • compresse,
  • gel;
  • fiale.

In ogni caso, lo scopo di questo medicinale è quello di andare ad alleviare eventuali stati infiammatori e lenire il dolore che potrebbe essere collegato ad essi. Più precisamente, i disturbi per i quali Voltaren® viene generalmente utilizzato sono i seguenti:

  • Disturbi infiammatori, come le polimiositi, il dolore ai denti, attacchi di gotta, i dolori muscoloscheletrici, l’artrite reumatoide e via dicendo;
  • I dolori collegati al ciclo mestruale o dismenorrea;
  • L’emicrania acuta;
  • L’endometriosi;
  • Stiramenti contusioni e distorsioni muscolari;
  • I dolori che si presentano dopo un intervento chirurgico;
  • Eventuali dolori post-traumatici;
  • L’osteoartrite;
  • La cheratosi attinica.

Infine, Voltaren® si è dimostrato utile anche per tenere sotto controllo il dolore che si presenta nel caso di quei soggetti che soffrono di problemi come i calcoli biliari o i calcoli urinari.

Quindi, quando parliamo del Voltaren®, in tutte le sue forme, ci riferiamo ad un rimedio farmaceutico che viene usato principalmente come analgesico, o antidolorifico, ma anche come antinfiammatorio e antireumatico.

Che cos’è il Muscoril®? A che cosa serve?

Anche Muscoril®, come Voltaren®, è un farmaco che viene largamente utilizzato per il trattamento di dolori che interessano principalmente i tessuti muscolari.

Nello specifico, alcuni dei disturbi per cui il Muscoril® si è dimostrato efficace sono i seguenti:

  • Nel caso di un brutto torcicollo;
  • Parkinson;
  • Le lombosciatalgie, sia acute sia croniche;
  • Nella sindrome di dolore post-operatorio;
  • Nella sindrome di dolore post-traumatico;
  • Nella sindrome neurodislettica;
  • Negli esiti spastici di emiparesi;
  • Le nevralgie cervico-brachiali.

Il principio attivo del Muscoril® è il tiocolchicoside, una sostanza che viene derivata dal colchicoside, nota per le sue proprietà miorilassanti che le permettono di regolare direttamente il tono muscolare.

Come puoi notare, anche se i principi attivi dei due farmaci sono diversi e agiscono in modi differenti, molti dei disturbi per cui si sono dimostrati efficaci sono praticamente gli stessi.

Per questo motivo andremo a vedere quando uno dei due non può essere assunto e, quindi, potrebbe rivelarsi più efficace assumere l’altro. Prima di tutto, però, apriamo una breve parentesi sui possibili effetti collaterali che possono comparire assumendo Voltaren® o Muscoril®.

Questi farmaci possono causare degli effetti collaterali?

Come accade per tutti i farmaci che si trovano in commercio, anche Voltaren® e Muscoril® possono presentare degli effetti collaterali ben precisi, più o meno gravi.

Per quanto riguarda il Voltaren®, bisogna ricordare che, nella sua formazione in gel, o in cerotti, o in qualsiasi altro formato che prevede l’uso topico, non si presentano problematiche di alcun tipo. Tuttavia, tra gli effetti indesiderati più frequenti di diclofenac ricordiamo sicuramente quelli citati in seguito:

  • Costipazione;
  • Diarrea;
  • Mal di testa;
  • Ronzii nelle orecchie;
  • Bruciore allo stomaco;
  • Meteorismo;
  • Gonfiore;
  • Vertigini.

In alcuni casi Voltaren® può presentare effetti collaterali più gravi, ad esempio:

  • La comparsa di eruzioni cutanee;
  • Mancanza di energia e stanchezza eccessiva;
  • Perdita di appetito;
  • Un aumento del peso corporeo inspiegabile;
  • Difficoltà a respirare;
  • Sangue nelle urine;
  • Dolori alla schiena;
  • Ittero;
  • Vescicole;
  • Nausea;
  • Dolore nella parte superiore dello stomaco;
  • Febbre;
  • Orticaria;
  • Difficoltà e bruciore nella minzione;
  • Gonfiore alle gambe, agli occhi, al viso in generale, alle caviglie, alla lingua, alle mani e alle braccia.

Per quanto riguarda invece i possibili effetti collaterali connessi all’assunzione del Muscoril® ricordiamo i seguenti:

  • Ipotensione;
  • Nausea;
  • Prurito;
  • Ahock anafilattico;
  • Sonnolenza;
  • Malessere generale;
  • Diarrea;
  • Convulsioni;
  • Vomito;
  • Gastralgia;
  • Agitazione.

Ovviamente, non è detto che questi effetti collaterali si manifestino sempre, e possono variare da persona a persona ma, proprio a causa del fatto che alcuni di essi sono piuttosto gravi, bisogna contattare il medico non appena notiamo che c’è qualcosa che non va.

Quali sono i casi in cui non possiamo assumere questi farmaci?

Nel caso del Voltaren®, o meglio, del diclofenac, il farmaco per via endovenosa, orale o rettale, è controindicato solitamente nei seguenti casi:

  • In pazienti che hanno avuto problemi con l’assunzione di altri FANS, ad esempio coloro che hanno sofferto di perforazione o, addirittura, sanguinamento gastrointestinale;
  • Nei pazienti che sono ipersensibili al principio attivo del farmaco, o all’acido acetilsalicilico o ad altre tipologie di farmaci antinfiammatori non steroidei;
  • In pazienti che hanno una compromissione della funzionalità midollare ossea;
  • Nei pazienti che hanno problemi di coagulazione del sangue;
  • Durante il periodo dell’allattamento;
  • Durante gli ultimi tre mesi della gravidanza;
  • In pazienti che, dopo aver assunto dei FANS hanno avuto attacchi di rinite acuta, di asma o di orticaria;
  • Nei pazienti che sono affetti da condizioni patologiche che interessano l’apparato cardiovascolare;
  • Nei pazienti che seguono una terapia diuretica intensiva;
  • In pazienti che soffrono di insufficienza epatica;
  • In pazienti che soffrono di insufficienza renale.

Per quanto riguarda invece il Muscoril®, le controindicazioni sono le seguenti:

  • Durante tutto il periodo della gravidanza;
  • Durante il periodo di allattamento;
  • Nel caso di ipotonie muscolari;
  • Nei pazienti on ipersensibilità al principio attivo del Muscaril o ad uno dei suoi eccipienti;
  • Nel caso di pazienti che soffrono di paralisi flaccida.

Possiamo usare il Voltaren® ed il Muscoril® contemporaneamente?

Infine, c’è da dire che questi due farmaci molto simili e molto diversi sotto certi aspetti, possono essere assunti anche simultaneamente. Questa combinazione, infatti, si è dimostrata perfetta per il trattamento del mal di schiena e di altri dolori muscoloscheletrici.

Solitamente il trattamento viene eseguito tramite iniezione dei due farmaci e, in questo modo, possiamo approfittare del vantaggio di fare una sola iniezione per entrambi i medicinali.

Il trattamento a base di Voltaren® e di Muscoril® viene anche eseguito per via orale, ma, le iniezioni, sono sicuramente più efficaci e più comode in quanto dovremmo eseguire una sola somministrazione al giorno.

Ovviamente, tale somministrazione avviene sempre con la dovuta valutazione del medico, o dello specialista che, dopo aver analizzato la situazione ci prescriverà, eventualmente, questo tipo di trattamento.

Con l’assunzione combinata di questi due farmaci, possiamo approfittare dei seguenti benefici:

  • I farmaci, grazie all’azione miorilassante, ci permettono di rilassare il muscolo interessato che, di solito, è contratto proprio a causa del dolore;
  • Entrambi i farmaci hanno un’azione antidolorifica;
  • Hanno un’azione antinfiammatoria.
Condividere su:

Leggi Anche

mm
Autrice e fondatrice di Salutarmente.it. Laureata con lode in Farmacia ed esperta di salute, alimentazione e benessere.

2 COMMENTI

  1. Buongiorno Dr.ssa ho letto con molto interesse il suo articolo sull’utilizzo del voltaren e/o muscoril e dato che talvolta faccio ricorso alla combinazione intramuscolo di questi due farmaci desideravo un suo parere su utilizzo diverso di questi farmaci. Da diversi anni oltre che di cefalea tensiva soffro di dolori muscolari spalle/collo che interessano la zona che va dell’elevatore della scapola e allo sternocleidomastoideo. A differenza del torcollo non si tratta di un fastidio collegato al movimento o rotazionedel collo ma è un dolore profondo e continuo (come una pinza che stringe quella fascia di muscoli irradiando il dolore spesso fino alla nuca). Quando questo dolore diventa insopportabile ricorro alla combinazione di voltaren e muscoril per alleviare il dolore. Non ho mai provato ad utilizzare un solo farmaco nè una formulazione diversa (ad esempio compresse). A suo parere ritiene che uno solo dei due farmaci potrebbe avere lo stesso effetto? Eventualmente potrei sostituire la formulazione iniettabile con quella in compresse che sarebbe più agevole in quanto autosomminitrata?
    La ringrazio anticipatamente per un eventuale parere.

    • Gentile Giulia, in genere per i dolori muscolari si consiglia l’associazione di questi due farmaci perché essi svolgono un’azione sinergica molto positiva. E’ vero che le compresse sono sicuramente più comode ma le iniezioni assicurano una più rapida durata d’azione oltre che una maggiore presenza del farmaco nel circolo sanguigno già dopo la prima somministrazione. Se il dolore invece è localizzato e coinvolge le ossa piuttosto che il muscolo allora solo il Voltaren può andare bene, con coinvolgimento muscolare invece si consiglia di assumere anche Muscoril.

LASCIA UN COMMENTO