Voltadol® Cerotti: Indicazioni, Posologia e Prezzo

Voltadol® è un prodotto medicinale distribuito in Italia dall’azienda farmaceutica Glaxosmithkline C. Health. Spa. Il suo principio attivo, il diclofenac sodico, è indicato per il trattamento del dolore e dell’infiammazione di diversa origine.

Il farmaco è indicato per il trattamento di stati dolorosi ed infiammatori a livello locale, siano essi di natura reumatica o traumatica. Agisce contro gli stati dolorosi che affliggono le articolazioni, i tendini, i muscoli e i legamenti.

Quanto costa?

Le seguenti forme farmaceutiche di Voltadol® sono al momento autorizzate per la commercializzazione nel nostro paese:

  • Voltadol® 40 mg cerotti confezione da 5 cerotti al prezzo di 14,50 euro;
  • Voltadol® 40 mg cerotti confezione da 10 cerotti al prezzo di 21,90 euro;
  • Voltadol® Termico in confezione da 2 cerotti al prezzo di 8,90 euro.

Come agisce?

Voltadol® appartiene alla categoria dei farmaci antiinfiammatori non steroidei che vengono somministrati per uso topico. Ha un’azione antiflogistica e analgesica e anche azione antipiretica. È un cerotto medicato con lo scopo di aiutare l’assorbimento del principio attivo del prodotto direttamente sulla zona affetta. Ha una azione antiflogistica, analgesica e antiedemigena.

Il principio attivo di Voltadol®, il diclofenac sodico, viene utilizzato per il trattamento di stati dolorosi e stati infiammatori a livello locale, siano essi di natura reumatica o traumatica.

Posologia e Modalità d’Impiego

Seguendo una terapia a base di Voltadol® si deve fare riferimento alla posologia indicata dal medico.

Il cerotto deve essere utilizzato solo sulla pelle intatta e in salute. Negli adulti bisogna applicare il cerotto 2 volte al giorno, un cerotto al mattino e uno di sera. Il prodotto non va utilizzato per un trattamento più lungo di 7-10 giorni.

Negli adolescenti al di sopra di 16 anni di età, il cerotto va usato 2 volte al giorno al mattino e alla sera. Se il disturbo non si risolve entro una settimana si consiglia di consultare il medico.

Nei bambini e negli adolescenti al di sotto dei 16 anni di età il farmaco è controindicato. Negli anziani bisogna utilizzare il prodotto con cautela. Nei pazienti con malattie ai reni o al fegato il farmaco deve essere usato con cautela.

Per applicare il cerotto bisogna aprire la busta e prendere il cerotto, applicare il cerotto eliminando i fogli protettivi. Esercitare una piccola pressione per far aderire completamente il cerotto sulla pelle.

Per togliere il cerotto basta inumidirlo con dell’acqua e sollevarlo. Per lavare via eventuali residui basta sciacquare la zona con dell’acqua esercitando dei movimenti circolari. Per qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale si consiglia di consultare il medico.

Sovradosaggio

È molto raro incorrere in un sovradosaggio, ma se il paziente pensa di aver utilizzato troppi cerotti o ingerisce accidentalmente una parte del contenuto del cerotto, si consiglia di consultare il medico o il più vicino ospedale.

Se si dimentica di assumere il farmaco non è necessario prende una dose doppia. In questo modo si evitano i sintomi di un sovradosaggio. Per qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale e su un suo sovradosaggio si consiglia di consultare il medico.

Si può utilizzare in gravidanza?

Per quanto riguarda le possibilità di utilizzo di Voltadol® durante gravidanza e allattamento bisogna chiedere il parere del medico. Non bisogna assumere nessun farmaco se è gravida o se pensa di esserlo senza prima aver chiesto il parere del medico.

Durante la gravidanza e l’allattamento non si devono assumere farmaci, compresi quelli da banco e senza prescrizione medica, senza prima aver chiesto il parere del medico e senza prima aver valutato il rapporto tra rischio e beneficio.

Il farmaco non deve essere assunto durante il primo e durante il secondo trimestre di gravidanza salvo diverso parere del medico. Il farmaco può aumentare il rischio di aborto e anche di malformazioni nel feto. Più la dose è alta più il rischio aumenta.

Durante il terzo trimestre di gravidanza il farmaco non deve essere usato perché può causare danni ai polmoni, ai reni e al cuore del feto e causare anche allungamento del tempo di sanguinamento sia nella madre che nel neonato.

Il farmaco passa nel latte materno anche se non si notano effetti sul lattante. Nonostante non siano noti effetti sul lattante il farmaco è comunque sconsigliato durante l’allattamento.

Controindicazioni

L’utilizzo di Voltadol® è controindicato nel caso di ipersensibilità al diclofenac sodico o agli eccipienti contenuti all’interno dei cerotti. I principi attivi contenuti nel farmaco sono: butil-metacrilato, copolimero acrilato-vinil acetato, copolimero basico, polietilenglicole 12 stearato, tessuto non tessuto, carta siliconata e sorbitano oleato.

Il farmaco è controindicato se in passato il paziente ha subito attacchi di asma, di orticaria o riniti dopo avere preso prodotti a base di acido acetilsalicilico o farmaci antinfiammatori non steroidei.

Se il paziente ha dermatiti, lesioni infette, eczema, ferite, bruciature o lesioni della pelle il farmaco è controindicato. Se il paziente ha l’ulcera allo stomaco o ha un’ulcera peptica il farmaco è controindicato.

Interazione con altri farmaci

Il farmaco non ha interazioni, ma è comunque consigliabile consultare il medico se il paziente ha assunto, sta assumendo o dovrà assumere qualsiasi altro farmaco assieme a Voltadol®.

Il farmaco è per uso topico e l’assorbimento è bassissimo. Nonostante l’assorbimento sia ridotto è comunque consigliabile non assumere altri FANS o farmaci con diclofenac assieme a Voltadol®.

Voltadol® assieme ad altri medicinali con diclofenac può causare reazioni sulla pelle, anche serie come sindrome di Stevens-Johnson e la sindrome di Lyell.

Effetti collaterali

Come ogni farmaco anche Voltadol® può dare effetti collaterali. Effetti indesiderati comuni che possono interessare fino ad una persona su 10: prurito, eruzione cutanea, eritema, eczema, dermatite.

Effetti indesiderati rari che possono comparire fino ad una persona su 1.000: dermatite bollosa, bruciore, pelle secca.

Effetti indesiderati molto rari che possono comparire fino a una persona su 10.000: reazioni allergiche, asma, gonfiore della pelle, eruzioni cutanee, pustole, macchie o arrossamenti dopo il sole o dopo le lampade solari.

Se il paziente dovesse notare anche un solo effetto collaterale non riportato sul foglietto illustrativo deve avvertire il medico o il farmacista che si occuperanno di segnalare gli effetti fino ad allora non noti all’Agenzia Italiana del Farmaco.

Non utilizzare il farmaco dopo la data di scadenza che si legge riportata sulla confezione del prodotto. La data di scadenza deve essere associata al prodotto correttamente conservato e nella confezione originale.

Si consiglia, inoltre, di conservare il farmaco nella confezione originale e di tenerlo lontano dalle fonti di luce e/o dalle fonti di calore diretto. Non utilizzare il farmaco se la confezione appare manomessa e/o danneggiata o se l’aspetto del cerotto appare mutato da quello originale.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO