Proctosedyl® Crema Rettale e Supposte: Prezzo e Indicazioni

Proctosedyl® è un prodotto medicinale distribuito in Italia dall’azienda farmaceutica Bayer Spa. I suoi principi attivi sono: idrocortisone, esculina, benzocaina e benzalconio cloruro, sono utilizzati nel trattamento delle emorroidi esterne e di quelle interne e per il trattamento del prurito.

Queste sono le principali indicazioni terapeutiche per cui possiamo usare Proctosedyl®. Nella guidavi parleremo in maniera approfondita di questo prodotto che puoi acquistare liberamente in farmacia.

Quanto costa?

Sono presenti in commercio le seguenti forme farmaceutiche di Proctosedyl®:

  • Proctosedyl® supposte, confezione da 6 supposte al prezzo di 10,30 euro;
  • Proctosedyl® crema rettale, tubo da 20 grammi al prezzo di 9,60 euro.

Come funziona?

Il farmaco Proctosedyl® si utilizza per la terapia contro le emorroidi interne ed esterne, soprattutto negli stadi infiammatori e per il trattamento del prurito.

Agisce grazie a principi attivi ad azione antinfiammatoria e vasocostrittrice. L’assorbimento del medicinale è basso ed è ben tollerato dall’organismo umano.

Posologia e Modalità d’Impiego

La posologia di Proctosedyl® dipende dalla forma farmaceutica che si sceglie di utilizzare.

Per la crema: applicare 2 volte al giorno e ridurre il numero quando i sintomi iniziano a scomparire. Per le supposte: introdurre una supposta nel retto 1 o 2 volte al giorno.

Per i pazienti che soffrono di insufficienza renale e per quelli che soffrono di insufficienza epatica non sono state segnalate particolari precauzioni da prendere. Consigliamo, comunque, di chiedere informazioni al proprio medico prima utilizzare il prodotto.

Non utilizzare il farmaco dopo la data di scadenza e non utilizzare se la confezione è danneggiata. Conservare il farmaco in un luogo fresco, asciutto e lontano dalle fonti di calore e di luce diretta.

Cosa fare in caso di sovradosaggio?

I sintomi che in genere si associano ad un sovradosaggio da corticosteroidi sono in genere: astenia, ipertensione arteriosa, adinamia, edemi, turbe del ritmo cardiaco, alcalosi metabolica e ipopotassiemia. Nel caso di Proctosedyl® è raro andare incontro a fenomeni di sovraddosaggio anche

I farmaci a base di benzocaina possono provocare metaemoglobinemia. Se il paziente nota sintomi come cianosi, mal di testa, dispnea, stordimento, affaticamento e tachicardia bisogna consultare il medico perché potrebbe essere indice di una metaemoglobinemia pericolosa.

Seguire con attenzione le istruzioni riportate nel foglietto illustrativo, le indicazioni del medico o quelle del farmacista abbassa notevolmente il rischio di sovradosaggio. In caso di dubbi su un eventuale sovradosaggio del medicinale e sui suoi rischi si consiglia di consultare il proprio medico.

Si può utilizzare in gravidanza?

Per quanto riguarda le possibilità di utilizzo di Proctosedyl® durante il periodo della gravidanza e dell’allattamento bisogna chiedere il parere del proprio medico prima di iniziare la terapia.

Se la paziente è incinta, se sospetta una gravidanza o se ne sta pianificando una, deve contattare il medico prima di utilizzare il farmaco.

In gravidanza e allattamento non si devono assumere medicinali senza prima aver chiesto il parere del medico e senza prima aver valutato il rapporto tra rischi e benefici.

Anche i comuni farmaci senza l’obbligo di ricetta e anche gli integratori, che possono apparire innocui, potrebbero causare danni anche importanti al feto o al neonato. Per qualsiasi dubbio sull’utilizzo del farmaco Proctosedyl® in gravidanza e allattamento consultare il proprio medico.

In allattamento i corticosteroidi vengono escreti dal latte materno. Utilizzare il farmaco con cautela durante l’allattamento.

Controindicazioni

L’utilizzo del farmaco è controindicato nel caso di ipersensibilità ai principi attivi elencati prima. Il farmaco è controindicato in caso di infezioni tubercolari e virali presenti nella zona da trattare con Proctosedyl®.

Gli eccipienti del farmaco Proctosedyl® sono:

  • Nella crema rettale: colesterina, macrogol 300, macrogol 1540, paraffina liquida, macrogol 4000, polisorbato 80, talco, vaselina bianca, propilenglicole, acqua depurata;
  • Nelle supposte: gliceridi a media catena, gliceridi semisintetici solidi.

Se dopo un breve periodo di terapia non compaiono dei risultati, si consiglia di consultare il proprio medico per scegliere una terapia più adatta. Un utilizzo prolungato del farmaco Proctosedyl® potrebbe dare origine ad una sensibilizzazione.

Si consiglia di utilizzare il farmaco con le giuste cautele in pazienti che presentano delle mucose danneggiate perché potrebbe verificarsi un assorbimento eccessivo dei principi attivi del medicinale.

Interazione con altri farmaci

Al momento non sono note interazioni delle varie formule di Proctosedyl® con altri tipi di farmaci. Nonostante non siano note interazioni consigliamo di chiedere informazioni al medico. Se si sono assunti, si dovranno assumere o se si stanno prendendo altri medicinali  con Proctosedyl® consigliamo di chiedere il parere del medico.

In caso di dubbi sul farmaco e sulle sue possibili interazioni con altri tipi di farmaci, si consiglia di consultare il medico o il farmacista.

Effetti collaterali

Come per ogni medicinale, anche Proctosedyl® può provocare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li accusino. Gli effetti collaterali, soprattutto in caso di trattamenti prolungati, potrebbero essere:

  • bruciore;
  • edema;
  • reazioni di ipersensibilità;
  • prurito;
  • irritazione.

In genere questi effetti indesiderati sono passeggeri, ma se compaiono bisogna consultare il medico. Se il paziente nota effetti collaterali non riportati sul foglietto illustrativo deve avvertire il medico o il farmacista.

Segnalare all’Agenzia Italiana del Farmaco, con un modulo apposito, gli effetti collaterali fino a quel momento non noti è importante per migliorare la conoscenza sul farmaco e per migliorare la conoscenza dei dati relativi alla tollerabilità e alla sicurezza del prodotto.

È possibile segnalare gli effetti collaterali non conosciuti di Proctosedyl® anche tramite il sito web ufficiale dell’Agenzia Italiana del Farmaco riempiendo il modulo apposito.

Seguire le indicazioni del proprio medico, le istruzioni del foglietto illustrativo o i consigli del farmacista abbassa il rischio di comparsa di effetti collaterali. In caso di dubbi sul farmaco e sui suoi possibili effetti collaterali si consiglia di chiedere al proprio medico.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO