Dimagrire in palestra: gli esercizi migliori

    Dimagrire in palestra non è un’utopia, l’importante è scegliere gli esercizi migliori da eseguire in modo da ottenere i risultati desiderati. La vostra battaglia contro il grasso è iniziata dopo aver speso centinaia di euro tra creme, estetiste e soluzioni in apparenza miracolose ma che non hanno portato alcun risultato? Bene, cioè male! Il processo di dimagrimento prescinde da qualsiasi rimedio costoso e miracoloso, ma è fatto di forza d’animo e buona volontà. Dimagrire in palestra è una valida soluzione se volete perdere quei chili di troppo che proprio non sopportate o se per motivi di salute vari dovete raggiungere il vostro peso forma. Il principio che è alla base del dimagrimento è abbastanza semplice: è sufficiente assumere meno calorie di quanto ne vengano consumate durante la normale attività quotidiana. Dunque, per dimagrire oltre a controllare e bilanciare le calorie assunte con la sana alimentazione sarà necessario consumare più calorie con l’attività fisica. Dimagrire iscrivendosi in palestra può essere un primo passo importante, ma altrettanto importante è capire quali esercizi per dimagrire in palestra è meglio eseguire.

    Esercizi per dimagrire in palestra

    L’attività fisica che garantisce un maggior dispendio calorico è quella ad intensità media che si protrae per almeno 35 minuti. Ora è evidente che questi minuti possano sembrare infiniti se impiegati nello svolgere una attività che non piace, o passare velocemente se l’attività svolta è di nostro gradimento. Alla luce di questo, è fondamentale scegliere un’attività che ci piace, sia essa ballo, step, aerobica così da essere più motivati nel farla. Se si frequenta la palestra per dimagrire è bene per prima cosa riconoscere la tipologia di fisico di riferimento e farsi seguire dall’istruttore o da un personal trainer. La maggior parte delle donne rientrano nella categoria di donne dotate di tronco magro e parte medio-bassa invece caratterizzata da accumuli di grasso e cellulite.

    Esercizi per dimagrire in palestra

    Come fare in questo caso? Il tronco potrà essere sottoposto ad un allenamento classico, potenziando braccia, spalle e addomminali con esercizio anaerobico e pesi; mentre maggiore attenzione dovrà essere rivolta alla parte inferiore del corpo. L’ideale è alternare circuiti generali aerobici con circuiti anaerobici come ad esempio alternare step, cyclette, ellittica e tapis roulant. Nella seconda famiglia rientrano invece le donne che hanno un grasso distribuito in maniera omogenea. In questi casi si potrà alternare l’attività aerobica con quella specifica e localizzata. Sebbene siano spesso trascurate, anche lo stretching e l’attività propriocettiva hanno un ruolo importante: allungare le zone colpite da grasso localizzato, infatti, è molto importante sia per l’aspetto estetico che per quello funzionale del muscolo di riferimento.

    Leggi anche: Nuoto per dimagrireDimagrire cosce e glutei 

    Discorso simile può essere fatto per la modalità propriocettiva che va ad agire direttamente sulla piante del piede, contribuendo a percepire la propria posizione del corpo nel tempo. In questo modo si va ad agire sulla circolazione e sulla ritenzione idrica, con benefici visibili anche sull’apparato circolatorio.Chiaramente come abbiamo avuto modo di ribadire più volte l’attività fisica da sola non è sufficiente, per tale ragione è opportuno accostare all’allenamento una dieta e una alimentazione corretta. Le regole da seguire solo quelle basilari, che tutte conosciamo ma troppo spesso dimentichiamo. Nel corso della giornata è bene concedersi 5 pasti, 3 principali (colazione, pranzo e cena) e 2 spuntini (a metà mattina e a metà pomeriggio). Bisogna bere almeno 2 litri di acqua al giorno, assicurare all’organismo almeno 5 porizioni di frutta e verdura e variare spesso gli alimenti che vengono introdotti nell’organismo. Salvaguardate quindi l’alternanza tra carne e pesce e fate in modo che la verdura non manchi mai. Sì anche alle tisane, meglio se prima di andare a dormire e senza zucchero: esse reintegrano i liquidi, rilassano l’organismo e in molto casi contengono sostanze che virtù e benefici che possono aiutarci a tornare in forma. L’ananas ad esempio è ottimo contro la cellulite, il finocchio per sgonfiare la pancia, i mirtilli rossi per favorire la circolazione.

    L’erborista e/o il farmacista sapranno meglio consigliarvi sulla soluzione più adatta a voi.

    LASCIA UN COMMENTO