Vene Varicose: Rimedi della Nonna per la Bellezza delle Tue Gambe

La bellezza e la salute delle gambe sono ai primi posti nella classifica delle preoccupazioni delle donne, sempre più attente al proprio aspetto esteriore. Per questo, le vene varicose sono considerate un nemico della bellezza. Per fortuna si è anche sempre più attenti alla salute, perciò è sempre più comune cercare di combattere naturalmente le vene varicose: rimedi della nonna e rimedi naturali sono quelli più gettonati da chi è alla ricerca di soluzioni contro tale inestetismo.

In questo articolo voglio spiegarti a cosa è legata l’insorgenza di questo fastidioso problema e voglio proporti alcuni consigli circa prodotti completamente naturali da acquistare per prendersi cura di sé e della propria bellezza: continua a leggere!

Olio di Oliva contro le varici

Tra l’applicazione della crema e un’altra, puoi coccolare le tue gambe con massaggi all’olio di oliva, in modo da favorire l’afflusso di sangue negli arti inferiori e alleviare il senso di gonfiore, diminuendo l’infiammazione e il conseguente dolore.

Per un effetto più efficace, mescola la quantità di olio di oliva e olio alla vitamina E in pari quantità, intiepidendolo. Puoi anche aggiungervi ulteriormente alcune gocce di olio essenziale di cipresso e applicare il composto sulle vene, massaggiando dolcemente, per un paio di mesi.

Pepe di Caienna per favorire la circolazione

Un altro rimedio molto utile a contrastare questo problema è il pepe di Cayenna, fonte ricca di vitamina C (un antiossidante che stimola la produzione di collagene e favorisce la riparazione e la riproduzione delle cellule ) e bioflavonoidi (che migliorano l’integrità della parete venosa). La sua assunzione è in grado di aumentare la circolazione sanguigna e diminuire il dolore causato dalle vene varicose.

Come usufruire dei suoi benefici? Dovrai aggiungere un cucchiaino di pepe di Cayenna, ovviamente in polvere, ad una tazza di acqua calda; Mescola e bevi l’acqua, ciò per tre volte al giorno per uno o due mesi.

Prezzemolo, fonte di vitamina C

Così come il pepe di Cayenna, anche il prezzemolo è una fonte di vitamina C. Non solo, è ricco di rutina, la quale svolge un ruolo essenziale nel rafforzare i capillari.

Puoi far bollire una manciata di prezzemolo fresco tritato in acqua per cinque minuti e poi lasciare raffreddare e filtrare. Per un maggior beneficio puoi aggiungere una goccia di olio essenziale di rosa e una di olio essenziale di calendula, per poi lasciar riposare il tutto nel frigorifero.

Intingi un batuffolo di cotone in questa pozione e applicalo sulle vene per più mesi ogni giorno. Non dimenticare di mangiare prezzemolo fresco per coadiuvare questa azione.

Aceto di mele

Anche l’aceto di mele va bevuto aggiungendo due cucchiaini in una tazza di acqua, per due volte al dì. In alternativa, può essere applicato sopra le vene varicose, con un leggero massaggio, mattina e sera.

Aglio, per gli stomaci più forti!

Se poi vuoi provare il tutto per tutto, anche l’aglio è efficace nella lotta alle vene varicose, poiché aiuta eliminare le tossine nei vasi sanguigni migliorando la circolazione.

Devi affettare sei spicchi d’aglio e metterli in un barattolo di vetro insieme al succo di tre arance e due cucchiai di olio di oliva, di cui abbiamo già parlato. Dopo dodici ore puoi massaggiare le vene sulle zone interessate, agendo per un quarto d’ora. Dopodichè bisogna avvolgere le gambe in un panno di cotone per tutta la notte, per più mesi.

Volendo puoi aggiungere aglio fresco alla tua dieta.

Conclusioni, come combattere naturalmente le vene varicose? A cosa sono dovute?

Abbiamo visto che ci sono tantissimi rimedi fai da te per contrastare il ristagno sanguigno e le vene varicose, ma ho anche proposto una crema molto valida per agire in maniera decisa ed efficace, ossia Varikostan.

Tuttavia è bene ricordare che chi soffre di varici potrebbe non limitarsi a sentire dolore, stanchezza, gonfiore e formicolio o pesantezza alle gambe, ma potrebbero anche esserci problemi più gravi. Le vene varicose possono essere campanelli d’allarme di un’insufficienza venosa cronica, un disturbo della circolazione che causa il ristagno del sangue venoso nelle gambe, in quanto vi è un indebolimento delle valvole che ricoprono la parete interna delle vene.

Trascurare le vene varicose, i sintomi e campanelli d’allarme del nostro corpo, vuole dire vedere insorgere le vene varicose, ma anche complicanze più serie, come ulcere venose di facile infezione, fino alle tromboflebiti o alla più grave Trombosi Venosa Profonda.

Ereditarietà, lavori che chiedono di rimanere in piedi, sovrappeso, pillole anticoncezionali e cambiamenti ormonali sono alla base dell’insorgenza delle vene varicose.

Consiglio di agire, sì, con rimedi naturali, ma di rivolgersi ad un medico nel caso in cui i sintomi proseguissero, in modo da avere un parere professionale e dormire sonni tranquilli.

Articoli consigliati:

Condividere su:

Leggi Anche

mm
Autrice e fondatrice di Salutarmente.it. Laureata con lode in Farmacia ed esperta di salute, alimentazione e benessere.

LASCIA UN COMMENTO