Cosa Mangiare la Sera per Dimagrire: Proposte per Cene Leggere e Salutari

Dimagrire è un percorso lungo e pieno di insidie che non è possibile realizzare senza seguire una corretta alimentazione.

Stabilire cosa mangiare per dimagrire a colazione, pranzo e cena è il primo passo per pianificare un dimagrimento e raggiungere i risultati sperati. Un noto proverbio recita: “bisogna fare una colazione da re, un pranzo da principe e cena da pezzente”.

Infatti, mentre la colazione e il pranzo devono essere pasti della giornata abbondanti e completi, la sera non è del tutto consentito lasciarsi andare.

Cena per dimagrire

Cosa mangiare la sera per dimagrire e non appesantirsi?

La sera bisognerebbe mangiare in maniera oculata ovvero assumere una buona porzione di proteine digeribili, una porzione normale di verdure e degli zuccheri provenienti dalla frutta oppure da una carboidrati complessi come pane integrale.

In questo articolo, in particolare, vi forniremo alcuni consigli su cosa è meglio mangiare la sera per dimagrire attraverso alcuni esempi di menù serale tra i quali potete scegliere.

Quali alimenti preferire a cena per dimagrire?

Chiariamo subito un aspetto di fondamentale importanza. Abbiamo parlato di “cena oculata”, non di “cena saltata”. Sono molti, infatti, coloro che ritengono che il modo migliore per dimagrire sia saltare la cena e digiunare prima di coricarsi. Questa strategia apparentemente più apparire la più semplice ed immediata per perdere subito qualche chiletto.

Questa abitudine del resto sembra essere molto facile da seguire: è sufficiente mettersi a letto dopo una giornata stancante ed il sonno coprirà la fame. Una abitudine di questo tipo falsa quello che è il ciclo metabolico classico e porta il corpo a richiedere una quantità sproporzionata di energia di cui rifornirsi a colazione.

Allo stesso modo, risulta dannoso il comportamento di coloro che saltano il pranzo perché presi da impegni di lavoro e considerano quindi la cena come il pranzo principale della giornata.

Cosa mangiare la sera per dimagrire

In questi casi non è raro assistere a maxi-abbuffate, in termini di quantità e di qualità di alimenti.

In realtà non più del 33% di calorie di cui il nostro corpo necessita devono essere introdotte la sera e le abbuffate serali sono dannose cena dovrà chiaramente privilegiare alimenti leggeri, così da non appesantire la digestione durante il sonno ma allo stesso tempo apportare la giusta quantità di nutrienti e calorie.

La cena serale per dimagrire prevede il consumo di verdura cruda o cotta al vapore, evitando di condirle con salse grasse. Si possono mangiare: lattuga, spinaci, bietole, carciofi, melanzane, carote, zucchine, radicchio, cavolfiori, zucca purché condite con poco olio e sale evitando salse maionese, ketchup e salsine varie.

Per dimagrire servono pochi prodotti mirati: serve il Pacchetto Dimagrimento Pro!

Il Pacchetto Dimagrimento Pro è stato realizzato con la collaborazione di professionisti della salute. Hai la garanzia di prodotti di qualità certificata FoodSpring!

Richiedilo Subito con uno sconto del 18%!

Sì al pesce, preferite pesce azzurro e tutte le specie cotto al vapore, bollito oppure al forno. Per quanto riguarda la carne preferite quella bianca: pollo, tacchino, coniglio e vitello. Tra i latticini preferite quelli magri come la ricotta, i fiocchi di latte o formaggi primo sale.

Da evitare la sera sono invece i carboidrati, anche se in realtà potrebbero essere inseriti in un regime alimentare equilibrato e meglio se integrali.

Potete anche mangiare una piccola porzione di riso integrale o una fettina di pane di segale tostato. Masticare bene vi aiuterà ad aumentare il senso di sazietà e renderà più semplice “fermarsi” al momento giusto.

Tenete quindi sempre a mente che le calorie introdotte dovrebbero essere così distribuite: 25% a colazione, 5% spuntino, 35% a pranzo, 5% a merenda e 30% a cena.

Mai coricarsi subito dopo la cena! 

Non andate a dormire subito dopo la cena, ma date all’intestino il tempo di digerire. Trascorse due ore dalla cena potete bere una tisana rilassante e digerente.

Vi aiuterà a digerire quanto mangiato, a rilassare l’ intestino e a conciliare il sonno. Sconsigliamo invece l’attività fisica prima di andare a dormire.

Il rischio che si corre è che l’adrenalina che aumenta durante lo sport renda difficile prendere sonno, optate invece per attività rilassanti come la lettura, un bel bagno caldo o un bel film in tv.

Tutte queste attività infatti rilassano corpo e anima e conciliano un buon riposo notturno. Solo in questo modo potrete alzarvi con l’umore giusto per affrontare nel migliore dei modi la vostra giornata.

Nella pagina successiva vi propongo una serie di abbinamenti per una cena salutare.

Cosa mangiare a cena: spunti per perdere peso!

Abbiamo raccolto per voi una serie di cene tra cui potete scegliere includendo gli alimenti che vi abbiamo elencato nel capitolo precedente.

  • Salmone al cartoccio e insalata mista. Il salmone è un pesce ricchissimo di omega 3 e di “grassi buoni” che ci proteggono dalle malattie cardiovascolari. Potete consumarlo come più vi piace: al cartoccio, al forno, grigliato, in umido e accompagnato da una insalata mista rappresenta un valido alleato per la nostra salute nonché per dimagrire;
  • Passato di verdure. Sicuramente più indicato nelle fredde sere invernali, il passato di verdure è una vera e propria miniera di antiossidanti e vitamine benefiche per il nostro organismo. Abbinato con qualche crostino di pane e piccoli semi di zucca costituisce un piatto unico davvero eccezionale;
  • Petto di tacchino e broccoletti. Il petto di tacchino come anche quello di pollo è ricco di proteine facilmente digeribili, ha poche calorie ed è ricco di ferro. Se grigliato e condito con po’ di limone si aumenta la disponibilità del ferro e si fa un carico di vitamina C. Come contorno potete abbinare dei broccoletti al vapore ricchi di minerali e di sostanze dall’azione antitumorale;
  • Frittatina e pomodori all’insalata. Le uova sono alimenti eccezionali per la nostra salute ricchissime di preziosi minerali, vitamine liposolubili e proteine indispensabili per il nostro organismo. Le uova andrebbero consumate anche due volte a settimana se non si hanno particolari problemi di colesterolo, una volta in caso contrario. Potete abbinare qualsiasi verdura, qui abbiamo scelto i pomodori per una questione di freschezza e di stagionalità, ma potete scegliere qualsiasi tipo di vegetale nel rispetto sempre rispettando il ciclo stagionale;
  • Arista di maiale con finocchi. L’arista di maiale è un taglio di carne magro e facilmente digeribile ideale per una cena per dimagrire grazie al minor contenuto di basi azotate della carne di maiale rispetto a quella rossa. I finocchi sono verdure straordinarie perché poco caloriche, facili da digerire e sedative dell’intestino. Dunque, in sostanza evitano la comparsa di ritenzione idrica e fermentazioni intestinali;
  • Ricotta e spinaci. La ricotta è un derivato del latte con pochi grassi e ottima qualità di proteine facili da digerire. Da preferire è la ricotta artigianale ed evitare quella di fabbricazione industriale perché spesso arricchita di sale e conservanti vari. Gli spinaci sono un’ottima fonte di sali minerali ma è consigliato non esagerare con le quantità per via della presenza dei nitriti e preferire la cottura al vapore.

Il nostro articolo si conclude qui, non vi resta che consultare gli altri straordinari contenuti presenti su Salutarmente.it ed iniziare subito a perdere peso con la giusta attenzione!

6 COMMENTI

    • Ciao Mamadi, perché non ti affidi alla professionalità di un nutrizionista? Secondo me è la scelta più efficace per ottenere risultati veri e per avere un programma alimentare personalizzato sulle tue esigenze. Che ne pensi?

    • Ciao Angela. Il motivo è molto semplice: l’eccesso di liquidi nello stomaco rende più lenta la digestione e di sera questo non è il massimo per l’organismo.

    • Ciao Michele, bisogna sempre associare una porzione di verdura; anche la cipolla va bene, ma sarebbe preferibile una verdura più digeribile la sera come spinaci, carote, zucchine. Per quanto riguarda le quantità queste non sono uguali per tutti, ma variano a seconda delle richieste metaboliche dell’organismo.

LASCIA UN COMMENTO