Airtal®(Aceclofenac): Foglio Illustrativo

Meccanismo d’azione

Il principio attivo di Airtal® è l’aceclofenac, FANS (farmaco antinfiammatorio non steroideo) e antireumatico appartenente alla classe farmacologica degli analoghi dell’acido fenilacetico.

Viene utilizzato nei casi di infiammazione acute e cronica grazie alla sua azione anti-infiammatorie e analgesica.

Aceclofenac, secondo gli studi condotti in laboratorio, ha anche azione antipiretica. Agisce da inibitore della ciclossigenasi, enzima che processa l’acido arachidonico portando alla formazione di prostaglandine e trombossano che rappresentano i principali mediatori del dolore e dell’infiammazione.

Il suo potere analgesico è risultato essere perfettamente sovrapponibile ad altri due principi attivi utilizzati nel trattamento del dolore: indometacina e diclofenac.

Posologia e modalità d’impiego

Le dosi raccomandate sono di 2 compresse rivestite da 100 mg al giorno (una ogni 12 ore), andando ad assumere la compressa possibilmente dopo i pasti in modo da ridurre i possibili danni alla mucosa gastrica. Le compresse vanno assunte accompagnate inoltre da una sufficiente quantità d’acqua in modo da favorire una più agevole disgregazione nell’ambiente gastrico.

Per quanto riguarda invece la polvere per sospensione orale, se ne assumono 2 bustine al giorno (una ogni 12 ore) seguendo le medesime raccomandazioni enunciate per le compresse.

La somministrazione ai bambini, in assenza di studi clinici a riguardo, è sconsigliata.

Per quanto riguarda invece gli anziani la posologia indicata è la stessa degli adulti. Si dovrebbe però prestare la dovuta attenzione per quei pazienti anziani che presentano una funzionalità renale non ottimale o comunque compromessa; anche ai pazienti anziani con problemi di carattere cardiovascolare Airtal® dovrebbe essere somministrato sotto stretto controllo medico.

La dose deve essere inoltre ridotta a 100 mg al giorno per tutti i pazienti che soffrono di insufficienza epatica, ovvero una compressa o una bustina al giorno, possibilmente da assumere insieme al pasto principale della giornata.

Sovradosaggio

Per quanto riguarda il sovradosaggio, non esistendo informazioni specifiche relative a Airtal®, è necessario procedere secondo le stesse modalità che sono previste per il sovradosaggio da FANS. Si deve interrompere l’assorbimento tempestivamente, ricorrendo a lavanda gastrica e a somministrazione di carbone attivo.

Nel caso di complicazioni come convulsioni, depressione respiratoria, ipotensione, insufficienza renale, irritazioni al tratto gastrointestinale è necessario inoltre ricorrere a trattamenti di sostegno.

1
2
3
4
5
6