Vegetallumina® Gel: Prezzo, Indicazioni e Modalità d’Uso

Vegetallumina® Antidolore è un medicinale prodotto e commercializzato nel nostro paese dall’azienda farmaceutica Pietrasanta Pharma Spa. Il suo principio attivo, ibuprofene sale di lisina, viene utilizzato tipicamente nel trattamento degli stati dolorosi a livello locale.

Vegetallumina® Antidolore è attualmente disponibile per la vendita in Italia nella seguente formulazione: 1% gel in tubo da 50 g o 120 g.

ATTENZIONE: Il farmaco Vegetallumina® contenente metilsalicilato, acetato di alluminio basico, canfora ed olio essenziale di timo è stato revocato e non è più reperibile in commercio come si legge nella nota pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 28 luglio 2014

Quanto costa?

Vegetallumina® è un farmaco di automedicazione OTC ovvero un farmaco per il quale non c’è bisogno di ricetta medica per acquistarlo ed il cui costo è a totale carico del cittadino che pagherà l’intero prezzo del farmaco.

Il prezzo di listino del prodotto è di 8,90 euro per un tubetto da 50 g e 12,90 euro per il tubetto da 120 g.

Quando usarla?

L’azione specifica di Vegetallumina® lo rende adatto al trattamento degli stati dolorosi di varia origine, ad esempio dolori muscolari ed articolari e nel trattamento del dolore causato da contusioni, strappi muscolari, lombalgie e distorsioni.

Come agisce?

Vegetallumina® è un medicinale che appartiene alla categoria degli analgesici locali. La sua azione è dovuta ad un’associazione di più componenti che aiutano la remissione dei sintomi. Il prodotto è rapidamente viene assorbito rapidamente e direttamente nella sede di applicazione.

Fonte foto: http://www.pietrasantapharma.it/

Vegetallumina® ha come principio attivo l’ibuprofene e sale di lisina, che agisce nel trattamento del dolore locale. Per qualsiasi dubbio sulla farmacodinamica del prodotto si consiglia di consultare il proprio medico o il farmacista di fiducia.

Posologia e Modalità d’Impiego

Per il trattamento terapeutico con Vegetallumina® si consiglia di stendere una sufficiente quantità di gel sulla zona dolorante malata 3 tre o più volte al dí, massaggiando fino al completo assorbimento del prodotto.

Non sono indicate particolari precauzioni da prendere per i pazienti con insufficienza renale o cardiaca, ma è sempre buona norma chiedere il consiglio del medico.

Sovradosaggio

Nel caso di assunzione di dosi superiori a quelle consigliate e di sovradosaggio potrebbe verificarsi un’irritazione della cute trattata. Un’ingestione accidentale potrebbe provocare sintomi gastrointestinali come diarrea e vomito, vertigini, mal di testa, dolore addominale, depressione respiratoria, convulsioni e coma.

I pazienti che presentano seri sintomi gastrointestinali oppure sintomi neurologici associabili ad un avvelenamento devono essere tenuti sotto controllo e opportunamente trattati. Non indurre il vomito nel paziente. Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale e sul possibile sovradosaggio, si rivolga al suo medico o al farmacista di fiducia.

Gravidanza e allattamento

Per quanto riguarda l’utilizzo dell’ibuprofene durante la gravidanza e l’allattamento non sono state segnalate particolari precauzioni da prendere. È comunque buona norma consultare il medico o il farmacista prima di utilizzare qualsiasi farmaco durante la gravidanza o l’allattamento.

Se è gravida, se pensa di esserlo o se sta pianificando una gravidanza, chieda consiglio al medico prima di adoperare qualsiasi farmaco compresi quelli da banco e senza prescrizione medica. Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale in gravidanza e allattamento, si rivolga al suo medico o al farmacista di fiducia.

Controindicazioni

L’utilizzo di Vegetallumina® è controindicato nel caso di conclamata ipersensibilità all’ibuprofene e sale di lisina o ad uno qualunque degli eccipienti presenti nel farmaco. Gli eccipienti contenuti nel farmaco sono: glicole dietilenico monoetiletere, acido borico, olio di ricino idrogenato polioxil 40, alcol etilico, idrossipropilcellulosa, acqua depurata e essenza di bergamotto.

L’utilizzo del prodotto, specie se prolungato, può causare fenomeni di sensibilizzazione. Se il paziente nota i sintomi di una sensibilizzazione deve interrompere subito il trattamento e contattare il medico per seguire una terapia idonea.

Il prodotto contiene alcool etilico e per chi svolge attività sportive, l’utilizzo di medicinali con alcool etilico potrebbe determinare la positività ai test antidoping. Non sono state segnalate altre controindicazioni. Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale o sulle possibili controindicazioni, si rivolga al suo medico o al farmacista di fiducia. Si consiglia di chiedere il parere del medico soprattutto se si stanno utilizzando altri farmaci durante la terapia con Vegetallumina®.

Interazioni con altri farmaci

Al momento non sono note interazioni di Vegetallumina® con altri farmaci, ma è comunque buona norma contattare il medico se sta assumendo, se ha assunto o se dovrà assumere qualsiasi altro medicinale assieme a Vegetallumina®. Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale o sulle possibili interazioni, si rivolga al suo medico o al farmacista di fiducia soprattutto se si stanno assumendo altri farmaci durante la terapia a base del farmaco.

Effetti collaterali

All’utilizzo del prodotto Vegetallumina® possono essere associati anche fenomeni irritativi come eruzioni cutanee di origine allergica. Utilizzare il prodotto per un lungo periodo di tempo e a dosi eccessive può causare fenomeni tossici. Al momento non sono noti altri effetti collaterali relativi al farmaco.

Se il paziente dovesse notare sintomi non riportati sul foglietto illustrativo deve avvertire il medico o il farmacista che si occuperanno di segnalare all’AIFA gli effetti collaterali fino ad allora sconosciuti. Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale e sui suoi eventuali effetti collaterali, si rivolga al suo medico o al farmacista di fiducia.

Non utilizzare il farmaco dopo la data di scadenza che si può leggere riportata sulla confezione originale del prodotto. La data di scadenza è da riferirsi al prodotto correttamente conservato e nella sua confezione originale.

Si consiglia, inoltre, di conservare il farmaco nella confezione originale e di tenerlo lontano da fonti di luce e/o di calore diretti. Non utilizzare il farmaco se la confezione appare manomessa e/o danneggiata, il cambiamento di colore del farmaco non ne invalida l’efficacia.

Si consiglia di conservare il foglietto illustrativo del prodotto per chiarire qualsiasi dubbio relativo all’utilizzo ecc. Non conservare il farmaco al di sopra di 30°C. Il farmaco va conservato in luogo asciutto e fresco e anche al riparo dall’umidità.

L’utilizzo di questo prodotto non interagisce con la capacità di guidare o di utilizzare macchinari. Per qualsiasi dubbio sull’utilizzo del farmaco Vegetallumina® si consiglia di chiedere il parere del medico o del proprio farmacista di fiducia.

Vegetallumina® o Voltaren®?

Rispondere a questa domanda non è così semplice, specie per il fatto che si trattano di due farmaci a base di due diversi principi attivi che appartengono tuttavia alla stessa classe terapeutica, i FANS.

Vegetallumina Antidolore® contiene come principio attivo, come abbiamo detto, ibuprofene sale di lisina mentre Voltaren® è a base di diclofenac sodico. Entrambi sono prodotti validissimi per la cura degli stati infiammatori e dolorosi quindi nell’orientamento della scelta a questo punto conta la risposta individuale al principio attivo.

Il consiglio è quello di utilizzare il farmaco che si è sempre usato per combattere piccoli dolori come contratture e indolenzimenti e, nel caso non dovesse agire come ha sempre fatto, si può pensare di sostituirlo. Ovviamente, nel caso il dolore non passi dopo qualche giorno di applicazione, una visita medica è consigliata per valutare meglio la situazione e trovare un rimedio efficace.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO