Citrosodina: Composizione, Posologia e Controinidicazioni

Citrosodina® è un prodotto a base di bicarbonato di sodio e sodio citrato commercializzato dalla casa farmaceutica Bayer S.p.A. Le sue indicazioni riguardano il trattamento dell’acidità gastrica, un fenomeno causato dall’ipersecrezione acida dello stomaco.

È efficace anche in caso di dolore provocato dalla risalita dei succhi gastrici lungo l’esofago che causano bruciori di stomaco talvolta insopportabili e dolorosi.

Citrosodina controindicazioni

Fonte foto: citrosodina.it

Come funziona Citrosodina®? L’attività principale di questo integratore è quello di tamponare l’acidità gastrica grazie alle sue proprietà basiche.

Quello che accade è una reazione chimica di neutralizzazione tra i succhi gastrici acidi ed il bicarbonato di sodio contenuto in Citrosodina® basico.

A differenza di altri antiacidi, il bicarbonato di sodio è un sale capace di donare un sollievo immediato perché agisce sostanzialmente in maniera locale e per tale motivo non è indicato nel trattamento di disturbi gastrici di natura cronica che tendono a protrarsi nel tempo.

Citrosodina® è disponibile in commercio in tre diverse formulazioni:

  • granulato effervescente in barattolo da 150 g al 20 % al prezzo di circa 6 euro;
  • granulato effervescente in bustine al costo di circa 8 euro;
  • compresse da 250 g in confezione da 60 unità al prezzo di circa 7 euro.

Per acquistare questo prodotto non è necessario esibire alcuna ricetta medica e potete trovarlo in qualsiasi farmacia, parafarmacia e farmacia on-line.

Posologia e modalità d’impiego di Citrosodina®

La posologia di questo integratore dipende sostanzialmente dalla formulazione più comoda alle proprie esigenze che si sceglie.

Per quanto riguarda il granulato in barattolo la posologia consigliata è di due cucchiaini da caffè al giorno che vanno sciolti in poca acqua e bevuti nel momento dell’effervescenza.

Per ciò che concerne le bustine è consigliata l’assunzione di una bustina al giorno seguendo la stessa modalità del granulato effervescente.

Per quanto riguarda le compresse è consigliata l’assunzione di massimo quattro compresse masticabili al giorno. Le compresse vanno masticate direttamente in bocca dopo i pasti per prevenire e tamponare l’acidità.

Effetti collaterali e controindicazioni di Citrosodina®

Ricordiamo ancora una volta che questo prodotto è indicato solo per il trattamento per brevi periodi dell’acidità di stomaco. Se soffrite di questi disturbi in maniera cronica la soluzione migliore è rivolgersi ad un medico per una più accurata diagnosi.

La principale controindicazione di Citrosodina® riguarda il suo utilizzo nei pazienti affetti da ipertensione arteriosa in quanto la reazione di neutralizzazione porta alla formazione di grosse quantità di cloruro di sodio.

L’assorbimento sistemico del cloruro di sodio può determinare un aumento della volemia ematica, una maggiore resistenza dei vasi sanguigni e dunque ipertensione arteriosa.

Discorso analogo per i pazienti affetti da insufficienza renali nei quali questo rimedio è controindicato come anche i pazienti che stanno seguendo un regime alimentare che limita l’introduzione del sodio nella loro alimentazione.

Inoltre, la liberazione di anidride carbonica può provocare acidosi riflessa perché dilatando la parete gastrica favorisce l’induzione della secrezione di acido cloridrico. Questo prodotto contiene saccarosio e di questo è necessario tenerne conto in caso di intolleranza a questo zucchero nonché in caso di diabete mellito.

Citrosodina® è sostanzialmente un prodotto ben tollerato e sicuro; sono pochi infatti gli effetti collaterali che si sono manifestati in seguito alla sua assunzione.

Questo prodotto è abbastanza sicuro anche in gravidanza ed allattamento in quanto esso non raggiunge il circolo sistemico ma esplica un’azione locale evitando che i principia attivi raggiungano il feto.

Tuttavia, prima di assumerlo è sempre consigliato ascoltare il parere del medico e del ginecologo alla luce dei possibili effetti collaterali a carico del sistema cardiovascolare.

Particolare attenzione va riservata inoltre all’assunzione di Citrosodina® con altri farmaci in quanto può ridurne l’assorbimento.

Questo discorso è valido per tutti i principi attivi di natura acida come gli antinfiammatori, alcuni antidepressivi e l’acido acetilsalicilico che essendo assorbiti in misura minore perdono la capacità di esplicare la loro funzione.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO