Fortilase e Fortilase Orto, Composizione e Posologia: Quale Scegliere?

Fortilase® e Fortilase Orto® sono integratori alimentari prodotti dalla casa farmaceutica Rottapharm Madaus che vengono utilizzati come coadiuvanti nel trattamento dell’infiammazione muscolo-scheletrica associata ad edema conseguente a traumi di natura accidentali o sportivi.

Sia Fortilase® che Fortilase Orto® contengono bromelina, un enzima proteolitico che si estrae da gambo dell’ananas (Ananas comosus).

L’azione della bromelina, che rappresenta il vero componente attivo di queste formulazioni, è quella di possedere una spiccata attività antiedemigena grazie alla sua capacità di scindere i legami peptidici tra le proteine rappresenta un ottimo potere antiedemigeno ed una forte proprietà drenante del flusso edematoso oltre che favorire il drenaggio linfatico nella zona affetta.

Allo stesso tempo, la bromelina attiva la scissione del fibrinogeno ed aiuta a ripristinare la normale permeabilità vascolare. Per questo motivo trova impiego nelle terapie post-traumatologiche per favorire il riassorbimento dei liquidi che si sono riversati all’interno dei tessuti interessati dal trauma.

Qual è la differenza tra Fortilase® e Fortilase Orto®? Quando è meglio prendere l’uno o l’altro? Scopriamolo meglio in questo articolo dedicato a questi due integratori.

Posologia e composizione di Fortilase®: quando usarlo?

Fortilase® è un integratore alimentare a base di bromelina, un enzima proteolitico che si estrae dal gambo dell’ananas, la parte dura centrale per intenderci.

Fortilase

La funzione della bromelina è quella di agire alleviando l’infiammazione e l’edema associato ad un processo infiammatorio.

Spesso Fortilase® viene somministrato come coadiuvante nelle terapie post-traumatologiche per favorire il riassorbimento dell’edema e ristabilire il normale flusso linfatico.

In realtà, questo integratore trova impiego anche come coadiuvante nella cura di diversi tipi di infiammazione come quelle alla pelle, alle vie urinarie e genitali, ai vasi linfatici, alle vie riproduttive, al sistema venoso oltre che nelle infiammazioni di carattere reumatico e otorinolaringoiatrico.

Infatti, la bromelina contenuta in Fortilase® è particolarmente efficace nel trattare le infiammazioni dei tessuti molli.

La posologia di Fortilase® prevede l’assunzione di 2 compresse in dose unica oppure 1 compressa due volte al giorno, in genere una al mattino e una alla sera.

Per garantire una migliore efficacia, Fortilase® non andrebbe assunto in prossimità dei pasti per non interferire con il suo assorbimento e la sua azione. Fortilase® non può essere assunto dalle donne in gravidanza e dalle donne in fase di allattamento.

Nonostante Fortilase® sia un prodotto di origine vegetale che si estrae da un frutto che abitualmente mangiamo, esso non è esente da possibili effetti collaterali.

In linea generale, la bromelina è una sostanza molto sicura in tutti quei pazienti che non soffrono di particolari disturbi ma possono verificarsi fenomeni di crampi allo stomaco e diarrea dovuti sostanzialmente all’aumento della velocità di digestione delle proteine.

Questo effetto collaterale si risolve sospendendo semplicemente l’assunzione di questo integratore.

Invece, ben più grave, è la capacità della bromelina di interferire con la coagulazione sanguigna ostacolando il processo di aggregazione piastrinica.

Per questo motivo, la bromelina andrebbe evitata nei pazienti che soffrono di emofilia o che sono affetti dalla malattia di von Willebrand.

Ciò vale anche per i pazienti che assumono warfarin o sono in terapia anticoagulante con altri farmaci a causa dell’elevato rischio di emorragia. Inoltre, è necessario prestare attenzione ai pazienti diabetici perché all’interno di Fortilase® è presente saccarosio.

Il prezzo di Fortilase® è di circa 14,50 euro per una confezione da 20 compresse rivestite.

La composizione dettagliata di Fortilase® è la seguente:

saccarosio, calcio idrogeno fosfato anidro, calcio idrogeno fosfato diidrato, amido di mais, gelatina, bromelina 100 nkat/mg estratto dal gambo di Ananas comosus, talco, biossido di silicio, carbossimetilcellulosa sodica reticolata, acido stearico, magnesio stearato, gommalacca, cera d’api, cera carnauba, Opalux AS 22894 costituito da: saccarosio, giallo di chinolina colorante E104, biossido di titanio, giallo tramonto colorante E110, PVP (polivinilpirrolidone), sodio benzoato, indigotina colorante E132.

Fortilase Orto® composizione, utilizzo e posologia: perché usarlo?

Fortilase Orto® è un integratore alimentare opportunamente formulato per ottimizzare il rimodellamento osseo favorendo i processi di deposizione delle matrice ossea a discapito di quelli di demolizione.

Questa azione è svolta dalla presenza al suo interno di vitamine e sali minerali direttamente coinvolti in questi processi come la vitamina D3, la vitamina K2 ed il calcio oltre che la bromelina già contenuta in Fortilase®.

Fortilase orto

La vitamina D3, nota anche con il nome di colecalciferolo, consente di favorire l’assorbimento del calcio a livello intestinale e favorendo il riassorbimento a livello renale. Questa vitamina risulta fondamentale per consentire la deposizione del calcio a livello delle strutture ossee.

La vitamina K2 è nota per le sue proprietà antiemorragiche ma in Fortilase Orto® è fondamentale per coadiuvare i processi di deposizione di calcio e fosfato nelle ossa agendo direttamente sull’attività degli osteoblasti, le cellule dell’osso responsabili della deposizione della matrice ossea. Numerosi studi hanno dimostrato che la mancanza di questa vitamina è responsabile dell’insorgenza di patologie scheletriche dovute a demineralizzazione ossea.

Il calcio è un minerale importantissimo che rientra, insieme al fosfato, nella costituzione dei cristalli di idrossiapatite ma ha anche un’azione sull’apparato muscolare in quanto regola la contrazione muscolare.

Grazie alla presenza di questi componenti, Fortilase Orto® è più indicato, rispetto a Fortilase®, nei casi in cui un trauma fisico si associa una frattura ossea in quanto Fortilase Orto® è più completo per coadiuvare i processi di riparazione dell’osso danneggiato oltre che avere proprietà antiedemigene.

Tuttavia, anche Fortilase Orto® possiede effetti collaterali per la presenza della bromelina, che lo accomuna a Fortilase®, del calcio e della vitamina K.

La presenza del calcio potrebbe favorire la comparsa di calcoli renali, specie se il prodotto non viene assunto secondo la posologia indicata.

La vitamina K interferisce con l’attività del warfarin, infatti la vitamina K è un suo antidoto che contrasta l’azione in caso di intossicazione da warfarin. Pertanto, i pazienti che sono in terapia con farmaci anticoagulanti come il warfarin devono limitare anche il consumo di alimenti ricchi di vitamina K e di contro anche gli integratori.

La posologia di Fortilase Orto® prevede l’assunzione di una compressa al giorno da assumere preferibilmente lontano dai pasti. Il prezzo di Fortilase Orto® è di circa 15,00 euro.

La scelta dell’integratore che fa al caso vostro tra Fortilase® e Fortilase Orto® resta comunque a discrezione del medico che meglio saprà valutare quello che meglio fa al caso vostro tenendo conto anche degli effetti collaterali che essi possono comportare.

LASCIA UN COMMENTO