Dolore al Fianco Destro: tutte le possibili cause

Il dolore al fianco destro è estremamente comune nella popolazione ed è tra quelli che più frequentemente sono motivo di allarme tra i pazienti, che spesso, soprattutto durante le fasi acute di questi dolori, tentano anche la via del pronto soccorso.

Dietro il dolore al fianco destro possono nascondersi diverse tipologie di problemi, talvolta preoccupanti, altre volte invece temporanee e non legate a specifiche condizioni patologiche.

Dolore al Fianco Destro Fonte foto: www.healthtap.com

Vediamo insieme cosa c’è da sapere a riguardo, quando è necessario preoccuparsi per eventuali dolori al fianco destro, quando contattare il medico, quando impegnarsi a proseguire un percorso diagnostico teso ad individuarne le cause.

Vi parleremo anche della localizzazione specifica del dolore al fianco destro: alto, basso, alla schiena, sotto la costola, nella zona posteriore ed in gravidanza, essendo appunto una zona del ostro organismo che coinvolge diversi organi e dunque numerose potenziali situazioni che possono provocarlo.

Il Dolore al Fianco Destro Alto: Cosa può essere?

Quali possono essere le cause di un dolore al fianco destro alto? Si tratta della zona superficiale che corrisponde alla localizzazione del fegato, pertanto numerose condizioni patologiche interessano proprio quest’organo.

Nel quadrante superiore destro della cavità addominale, l’organo più importante è il fegato e quando i dolori fossero concentrati in questa specifica zona del corpo è proprio a lui che dovremmo interessarci.

Quando il dolore interessa il fegato, viene avvertito in modo principale sotto le costole terminali, anche se spesso, soprattutto nel caso in cui il dolore sia molto forte, questo potrebbe irradiarsi anche alle zone circostanti.

Sono diverse le cause che possono portare allo sviluppo di dolore al fegato. Vediamo insieme le più importanti.

Epatite

Ci sono diverse forme di epatite, che possono avere origine diversa e anche evoluzioni più o meno infauste. Ad ogni modo, ogni tipo di epatite può causare dolore al fegato.

Nel caso di epatite il dolore al fianco destro è in genere accompagnato anche ad ittero, ovvero al colorito giallo da parte della carnagione / pelle.

I casi di cancro al fegato

Anche le forme tumorali che attaccano l’apparato epatico possono essere fonte di dolore. In questo caso però il novero di sintomi si fa decisamente più vario ed include in genere anche:

  • rigidità dell’addome;
  • sensazione di gonfiore;
  • persistente sensazione di fatica;
  • inappetenza;
  • perdita di peso importante, anche seguendo un’alimentazione normale.

Steatosi epatica

La steatosi epatica è una patologie nello sviluppo della quale il fegato si ingrossa, a causa dell’accumulo, tanto sull’esterno che sull’interno, di grasso. Nei casi più gravi può essere responsabile anche di dolore.

Si tratta di una condizione che può essere comunque migliorata in modo consistente semplicemente cambiando e correggendo il proprio stile di vita.

La cirrosi

Esistono diversi tipi di cirrosi, anche se il decorso è comunque relativamente comune e si presentano in genere gli stessi sintomi. Quando il paziente soffre di cirrosi, non ci sarà soltanto la presenza di dolore, ma anche di ittero e gonfiore addominale.

1
2
Condividere su:

Leggi Anche

mm
Autrice e fondatrice del blog Salutarmente.it. Laureata in Farmacia con lode, da sempre appassionata da tutto ciò che riguarda la salute, l'alimentazione e il benessere.

3 COMMENTI

  1. Buongiorno!
    ogni tanto da circa una settimana, accuso un dolore sotto le costole nella parte destra poi sparisce e ritorna e cosi via.
    ad esempio, ieri sera, un piccolo dolore poi mi sono steso a letto e il dolore è scomparso.
    ho saputo che può essere mal di fegato da ansia. è il fegato? cosa potrebbe essere?
    io mangio bene, faccio sport e non bevo mai.
    grazie

    • Ciao Alberto, purtroppo non è possibile fare una diagnosi delle pagine di un blog. Ti consiglio di rivolgerti al tuo medico di famiglia per una visita accurata che possa anche rassicurarti nel caso il dolore dipenda semplicemente da uno stato d’ansia.

LASCIA UN COMMENTO