Dolore al Fianco Destro: tutte le possibili cause

Il dolore al fianco destro è estremamente comune nella popolazione ed è tra quelli che più frequentemente sono motivo di allarme tra i pazienti, che spesso, soprattutto durante le fasi acute di questi dolori, tentano anche la via del pronto soccorso.

Dietro il dolore al fianco destro possono nascondersi diverse tipologie di problemi, talvolta preoccupanti, altre volte invece temporanee e non legate a specifiche condizioni patologiche.

Dolore al Fianco Destro Fonte foto: www.healthtap.com

Vediamo insieme cosa c’è da sapere a riguardo, quando è necessario preoccuparsi per eventuali dolori al fianco destro, quando contattare il medico, quando impegnarsi a proseguire un percorso diagnostico teso ad individuarne le cause.

Vi parleremo anche della localizzazione specifica del dolore al fianco destro: alto, basso, alla schiena, sotto la costola, nella zona posteriore ed in gravidanza, essendo appunto una zona del ostro organismo che coinvolge diversi organi e dunque numerose potenziali situazioni che possono provocarlo.

Il Dolore al Fianco Destro Alto: Cosa può essere?

Quali possono essere le cause di un dolore al fianco destro alto? Si tratta della zona superficiale che corrisponde alla localizzazione del fegato, pertanto numerose condizioni patologiche interessano proprio quest’organo.

Nel quadrante superiore destro della cavità addominale, l’organo più importante è il fegato e quando i dolori fossero concentrati in questa specifica zona del corpo è proprio a lui che dovremmo interessarci.

Quando il dolore interessa il fegato, viene avvertito in modo principale sotto le costole terminali, anche se spesso, soprattutto nel caso in cui il dolore sia molto forte, questo potrebbe irradiarsi anche alle zone circostanti.

Sono diverse le cause che possono portare allo sviluppo di dolore al fegato. Vediamo insieme le più importanti.

Epatite

Ci sono diverse forme di epatite, che possono avere origine diversa e anche evoluzioni più o meno infauste. Ad ogni modo, ogni tipo di epatite può causare dolore al fegato.

Nel caso di epatite il dolore al fianco destro è in genere accompagnato anche ad ittero, ovvero al colorito giallo da parte della carnagione / pelle.

I casi di cancro al fegato

Anche le forme tumorali che attaccano l’apparato epatico possono essere fonte di dolore. In questo caso però il novero di sintomi si fa decisamente più vario ed include in genere anche:

  • rigidità dell’addome;
  • sensazione di gonfiore;
  • persistente sensazione di fatica;
  • inappetenza;
  • perdita di peso importante, anche seguendo un’alimentazione normale.

Steatosi epatica

La steatosi epatica è una patologie nello sviluppo della quale il fegato si ingrossa, a causa dell’accumulo, tanto sull’esterno che sull’interno, di grasso. Nei casi più gravi può essere responsabile anche di dolore.

Si tratta di una condizione che può essere comunque migliorata in modo consistente semplicemente cambiando e correggendo il proprio stile di vita.

La cirrosi

Esistono diversi tipi di cirrosi, anche se il decorso è comunque relativamente comune e si presentano in genere gli stessi sintomi. Quando il paziente soffre di cirrosi, non ci sarà soltanto la presenza di dolore, ma anche di ittero e gonfiore addominale.

Dolore al Fianco Destro Alto: può essere anche la colecisti

Nel quadrante destro superiore dell’addome non troviamo soltanto il fegato, ma anche la colecisti o cistifellea. Anche questo organo può essere fonte di dolore, soprattutto nel caso in cui ci sia la presenza di calcoli.

I calcoli della colecisti hanno effetti importanti sul metabolismo alimentare e un’assenza di bile in misura sufficiente può manifestarsi innanzitutto, oltre che con il dolore al fianco destro, anche con alterazioni nella colorazione delle feci.

Dolore al fianco destro durante i rapporti sessuali

Talvolta, ed è il caso principalmente delle donne, il dolore al fianco destro può presentarsi durante i rapporti sessuali. In questo caso il dolore può essere causato da diverse condizioni:

  • malattia infiammatoria pelvica: si tratta di un’infezione di carattere batterico che colpisce l’apparato genitale femminile. Oltre al dolore, che si avverte principalmente durante l’atto sessuale, in genere può portare ad irregolarità nel ciclo mestruale, nonché a perdite vaginali particolarmente odorose. Nel caso in cui l’infezione sia particolarmente acuta, si può presentare anche febbre;
  • l’endometriosi: in questo caso il tessuto uterino invece si è sviluppato al di fuori dell’utero e può causare fortissimi dolori, sia durante le mestruazioni, sia quando sollecitato, come appunto durante i rapporti sessuali.

Ad ogni modo, il dolore al fianco destro avvertito durante il rapporto sessuale deve essere immediatamente comunicato al ginecologo, che eseguirà i test necessari per individuare la fonte del problema e indirizzare il paziente verso una terapia che sia adeguata per il superamento dell’uno o dell’altro problema.

Dolore al Fianco Destro Basso: le cause

Quando il dolore invece si presenta al fianco destro, però nel quadrante basso, potremmo essere di fronte a problemi che interessano principalmente l’intestino.

L’appendicite

Il dolore al quadrante basso-destro dell’addome può essere associata in un buon numero di casi ad appendicite. Colpisce statisticamente il 10% della popolazione, in genere tra i 10 e i 30 anni, anche se non è escluso che si presenti prima, oppure più tardi.

Il dolore in genere parte dall’area prossima all’ombelico, per poi trasferirsi, in minuti o ore, alla parte più bassa del fianco destro. Il dolore inoltre peggiora in modo significativo con la pressione e con il passare del tempo.

In questo caso è necessario intervenire in modo tempestivo e recarsi in un pronto soccorso, dove il personale medico individuerà l’entità dell’infiammazione e le eventuali contromisure, che possono prevedere anche l’intervento chirurgico.

I problemi meno frequenti

Ci sono anche dei problemi che però più raramente sono in grado causare dolore al fianco destro. Li elenchiamo per completezza, al fine di fornirvi davvero una guida di tutti i problemi potenziali che possono causare questo tipo di dolori.

La pancreatite

Interessa il quadrante alto a destra, subito sotto al fegato. Tutte le patologie a carico di questo organo, che siano di carattere infiammatorio o meno, possono causare dolori, anche importanti, al fianco destro. Il dolore può essere anche segno della presenza di un tumore.

Calcoli al rene destro

Gli accumuli di cristalli, che possono raggiungere anche dimensioni considerevoli, possono interessare anche soltanto uno dei due reni. Nel caso in cui colpiscano soltanto quello destro, i dolori possono ovviamente presentarsi, anche se dovremmo comunque avvertirne la provenienza dalla zona posteriore del fianco ed irradiarsi fino alla schiena.

La gravidanza

In gravidanza è abbastanza normale soffrire di questo tipo di problemi a causa dell’aumento di volume della cavità addominale. In genere dolori molto forti dovuti alla pressione del bambino si verificano negli ultimi mesi della gestazione.

Tuttavia, bisogna ricordare che durante il terzo trimestre di gravidanza aumentano le probabilità di insorgenza della colestasi gravidica che può talvolta provocare dolore al fianco destro.

Cosa fare in caso di dolori al fianco?

Nel caso in cui si dovessero avvertire, anche con una certa insistenza, dei dolori al fianco destro, sarà il caso di affidarsi ad un medico e soprattutto di seguire quello che sarà il percorso diagnostico da lui individuato. Senza una diagnosi, è impossibile risalire alle cause che hanno portato allo sviluppo del dolore e allo stesso tempo non ci sono possibilità di andare a curarle.

Data la possibilità che siano coinvolte anche delle patologie piuttosto gravi, non è assolutamente il caso né di formulare auto-diagnosi, né tantomeno di procedere con cure indipendenti/fai da te.

Soprattutto se il dolore è insistente, acuto e invalidante, bisogna immediatamente metterne al corrente il medico.

Fonti: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK292/

Condividere su:

Leggi Anche

mm
Autrice e fondatrice di Salutarmente.it. Laureata con lode in Farmacia ed esperta di salute, alimentazione e benessere.

3 COMMENTI

  1. Buongiorno!
    ogni tanto da circa una settimana, accuso un dolore sotto le costole nella parte destra poi sparisce e ritorna e cosi via.
    ad esempio, ieri sera, un piccolo dolore poi mi sono steso a letto e il dolore è scomparso.
    ho saputo che può essere mal di fegato da ansia. è il fegato? cosa potrebbe essere?
    io mangio bene, faccio sport e non bevo mai.
    grazie

    • Ciao Alberto, purtroppo non è possibile fare una diagnosi delle pagine di un blog. Ti consiglio di rivolgerti al tuo medico di famiglia per una visita accurata che possa anche rassicurarti nel caso il dolore dipenda semplicemente da uno stato d’ansia.

LASCIA UN COMMENTO