Dolore dietro al Ginocchio: Ecco le possibili Cause

Il dolore dietro al ginocchio è purtroppo uno dei più comuni, soprattutto quando si raggiunge l’età che segna l’arrivo dei primi problemi articolari. Il ginocchio inoltre, articolazione particolarmente complessa, finisce per essere una di quelle frequentemente interessate appunto da dolori e problemi.

Dolore dietro al ginocchioVediamo insieme quali sono le cause più frequenti dei dolori al ginocchio, cosa vuol dire quando il dolore interessa il cavo polipliteo, perché dovremmo e quando dovremmo preoccuparci.

Niente paura, perché nel grosso dei casi non si tratta di un problema molto importante e può essere superato con alcuni esercizi correttivi e posturali, nonché con qualche piccolo cambiamento a livello di stile di vita.

Importante sempre la diagnosi dell’ortopedico

Per quanto riguarda i problemi articolari, soprattutto quelli che interessano il ginocchio, sarebbe sempre meglio andare a studiare la questione insieme al nostro ortopedico. Si può trattare di complicazioni gravi e che dunque necessitano di interventi più mirati che dei semplici cambiamenti nello stile di vita.

Il parere del medico dunque è fondamentale, a prescindere da quello che andrete a leggere nel corso della guida di oggi.

Quali sono le possibili cause del dolore dietro al ginocchio?

Il cavo polipteo, che lo ricordiamo è la parte del nostro ginocchio che si trova sulla parete anteriore, è una zona particolarmente importante del nostro corpo: si tratta infatti di una zona che viene attraversata da molte strutture linfatiche e articolari, nonché da strutture di tipo vascolare.

Individuare quelle che sono le problematiche specifiche diventa dunque di fondamentale importanza per chi vuole attaccare il problema alla radice e possibilmente eliminarlo ed evitare che si ripresenti.

Le cisti di Baker e il dolore dietro al ginocchio

Il problema più frequente è quello delle cisti di Baker. Si formano sulla parte anteriore del ginocchio (anche se talvolta possono presentarsi anche sulla parte posteriore) e sono delle sacche che si riempiono di siero che si presentano come un nodulo molto facilmente riconoscibile anche a mano nuda, semplicemente toccando.

Fonte foto: www.mayoclinic.org Fonte foto: www.mayoclinic.org

Si presenta in genere ridosso del tessuto semimembranoso ed è un segnale della presenza di altri tipi di problemi che possono interessare il ginocchio. Si crea spesso in relazione ad una lesione al menisco, oppure anche in presenza di lesioni che sono dovute a fenomeni legati all’artrite.

I sintomi tipici della cisti di Baker

La cisti di Baker è facilmente riconoscibile anche al tatto, dato che presenta un rigonfiamento in prossimità del cavo polipteo, che si avverte toccando la parte, sulla quale risulterà un nodulo particolarmente duro, e di dimensioni che possono raggiungere anche in 4-5 cm di diametro.

Si avverte al tempo stesso un dolore importante, soprattutto quando si prova a muovere l’articolazione.

L’intera articolazione finisce per irrigidirsi e si avverte poi un senso di gonfiore che interessa proprio la zona a ridosso del cavo polipteo.

Il problema dell’ischemia

Talvolta, invece, a causare i dolori è il cosiddetto Trigger Point: un punto particolare della fibra muscolare diventa più sensibile alle ischemie e finisce per avere problemi di contrazione.

La contrazione problematica diventa molto dolorosa, irradiando il dolore non solo al ginocchio, ma anche alla zona sottostante, talvolta fino al termine del polpaccio.

I problemi vascolari che possono causare dolori al ginocchio

In alcuni casi, invece, il problema che ha causato dolore dietro al ginocchio e al cavo polipteo può essere conseguenza di alterazioni dei normali processi vascolari.

Può essere presente un’occlusione, parziale o meno, di un vaso sanguigno. Oltre ai problemi relativi alla circolazione, si potrà dunque avvertire dolore ogniqualvolta si utilizza la muscolatura e l’articolazione.

Tra i sintomi più tipici c’è un’andatura zoppicante, che è causata dal dolore e dal mancato apporto, in misura sufficiente, di sangue alla zona. Il dolore in questo caso si presenta più tipicamente sotto il cavo polipteo e può irradiarsi, talvolta, anche alla parte proprio dietro il ginocchio.

Cosa fare quando si avverte dolore dietro il ginocchio?

Trattandosi di problematiche estremamente eterogenee, sarebbe il caso di individuare, ricorrendo all’aiuto di un ortopedico, l’origine del problema.

L’ortopedico, durante la visita, effettuerà diversi esami, andando a toccare l’area, esaminandola anche con gli occhi e talvolta procedendo anche con analisi più approfondite.

Si può anche richiedere una risonanza magnetica e un ecografia, che possono fornire un quadro d’insieme dell’articolazione e del cavo polipteo, fornendo ulteriori elementi per la diagnosi al medico.

E se c’è dolore acuto?

Per le fasi di dolore acuto si può sicuramente procedere con l’applicazione di borse del ghiaccio. Vanno applicate però sulla parte davanti, evitando di andare ad intaccare la circolazione.

Il ghiaccio continua essere, anche se messo a confronto con i ritrovati più moderni, uno dei metodi più efficaci per limitare il dolore che interessa il retro del ginocchio.

Quando l’articolazione è infiammata

Nel caso in cui si dovesse avvertire un’infiammazione, è possibile procedere anche con creme antinfiammatorie, che possono essere applicate a livello topico per avere un sollievo anche immediato.

Così come per il ghiaccio però, è bene sapere che si tratta di un’azione che ha lo scopo di andare a colpire il sintomo e che non può in alcun modo curare la condizione sottostante. La crema antinfiammatoria, per capirci, va più che bene nel caso in cui dovessimo superare dei momenti particolarmente acuti della malattia.

Non va utilizzata come cura e dunque per periodi medio-lunghi.

Si può ricorrere anche al fisioterapista

Il fisioterapista può dare una grossa mano quando i problemi che interessano il retro del ginocchio sono di carattere posturale o legati a qualunque tipo di sovraccarico muscolare.

Anche il ricorso al fisioterapista però deve essere attentamente valutato con il proprio medico ortopedico, che indicherà egli stesso la necessità di ricorrere all’aiuto di questo tipo di specialista per superare i dolori che interessano il dietro del ginocchio.

Bisogna preoccuparsi?

No, non c’è nulla di cui preoccuparsi: anche nel caso più complesso da trattare, ovvero la cisti di Baker derivata da lesione al menisco. Si può intervenire, talvolta chirurgicamente, per ristabilire una condizione di buona salute, sebbene con un percorso di guarigione decisamente articolato.

Il dolore dietro al ginocchio si può superare: basta seguire i consigli che vi abbiamo messo a disposizione e cominciare, come sempre, da un’accurata diagnosi e dall’individuazione del problema.